Tag Archives: Vzla

Le proteste corporative costituiscono la nuova agenda di conflitto?

misionverdad.com

Le mobilitazioni corporative iniziate con forza quest’anno cercano di presentarle con un unico sfondo e contesto: la precarietà della vita e il tragico deprezzamento del valore del salario in valuta internazionale. Ma, è impossibile ipotizzare che dietro questo processo ci siano altri elementi che possano suggerire l’idea di una nuova agenda di conflitto stia prendendo forma in un momento in cui, dopo diversi anni, i partiti politici di opposizione hanno raggiunto il loro punto storico più basso?

Continue reading “Le proteste corporative costituiscono la nuova agenda di conflitto?” »

Share Button

Perché l’oro venezuelano è ancora congelato nella Banca d’Inghilterra?

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 75

John McEvoy

Alla fine di dicembre 2022, i principali partiti venezuelani hanno votato per destituire Juan Guaidó da “presidente ad interim” e dissolvere il suo governo parallelo.

Chiaramente questa non era la fine sperata dal governo del Regno Unito (RU).

Continue reading “Perché l’oro venezuelano è ancora congelato nella Banca d’Inghilterra?” »

Share Button

Qassem Soleimani in Venezuela: il motivo meno noto dietro il suo assassinio

Hasan Illaik  (misionverdad.com)

Il 3 gennaio 2020, l’esercito USA assassinava il maggiore generale iraniano Qassem Soleimani, comandante dell’élite Forza Quds del Corpo della Guardia Rivoluzionaria Islamica (IRGC), insieme al suo compagno di lotta, il vice capo delle Unità di Mobilitazione Popolare dell’Iraq, Abu Mahdi al-Muhandis.

Continue reading “Qassem Soleimani in Venezuela: il motivo meno noto dietro il suo assassinio” »

Share Button

Guaidò e il “regno di Narnia”: in Venezuela c’è chi si preoccupa per il bottino

Geraldina Colotti

Come si smantella una finzione a cui tutti hanno voluto credere pur sapendo che era tale? Certo, non proprio tutti, considerando che le nazioni esistenti sono 193, mentre i governi che hanno riconosciuto l’autoproclamazione di Juan Guaidó come “presidente a interim” del Venezuela sono stati “quasi 60”, poi progressivamente ridotti via via che la sinistra latinoamericana tornava a vincere nelle più importanti economie della regione, e che persino nell’Europa sdraiata dalle imposizioni Usa, i reali obiettivi della banda bucavano lo schermo protettivo.

Continue reading “Guaidò e il “regno di Narnia”: in Venezuela c’è chi si preoccupa per il bottino” »

Share Button

Il No ma Sì di Washington su Guaidó

I portavoce USA insistono nel “riconoscere” il loro burattino mediatico e disconoscono il Governo legittimo di Nicolás Maduro, con il quale, parallelamente, negozia su temi energetici

Elson Concepción Perez

 

Non c’è modo di credere che Juan Guaidó, a questo punto, possa essere di qualche utilità per l’attuale governo USA.

Tuttavia, e a scapito della poca credibilità che potrebbe rimanere per coloro che da Washington l’hanno fabbricato, finanziato e diretto, ora, dopo che l’opposizione interna venezuelana ha posto fine allo “show Guaidó”, i portavoce USA insistono nel “riconoscere” il loro burattino mediatico e disconoscono il Governo legittimo di Nicolás Maduro, con il quale, parallelamente, negozia su temi energetici.

Continue reading “Il No ma Sì di Washington su Guaidó” »

Share Button

Intervista a Maduro

Share Button

Guaidò bye bye

I leader ed ex deputati dell’opposizione venezuelana hanno scaricato Juan Guaidò, presidente ad interim del paese sud americano, ed hanno deciso di eliminare il governo parallelo. La proposta ha ricevuto 72 voti a favore, 23 contrari e nove astensioni, e passerà a una seconda discussione.

Continue reading “Guaidò bye bye” »

Share Button

Washington Post, il fallimento del blocco e un nuovo controllo dei danni

misionverdad.com

La nota editoriale del Washington Post (WaPo), media allineato all’establishment corporativo USA, espone apertamente la posizione di quell’élite rispetto al processo di dialogo realizzato lo scorso il 26 novembre tra il governo venezuelano e un settore dell’opposizione che è patrocinato da Washington.

Continue reading “Washington Post, il fallimento del blocco e un nuovo controllo dei danni” »

Share Button

Venezuela. Guerre che vanno, guerre che vengono

Inizia l’Ucraina, finisce il Venezuela. Mentre la Nato prosegue la sua guerra per procura contro la Russia, il governo americano si rassegna alla sconfitta in Venezuela dopo sette anni di guerra ibrida: disinformazione senza freni, sbarchi di mercenari, tentati assassinii del presidente, sabotaggi di infrastrutture.

E soprattutto sanzioni.

Continue reading “Venezuela. Guerre che vanno, guerre che vengono” »

Share Button

USA: autorizzano Chevron a riattivare le sue operazioni petrolifere in Venezuela

La Redazione de l’AntiDiplomatico

In seguito alle sanzioni e agli embarghi imposti nei confronti delle risorse naturali esportate dalla Russia, gas e petrolio in primis, l’occidente ha un disperato bisogno di rivolgersi ad altri paesi. Anche quelli ritenuti reprobi e quindi da abbattere come il Venezuela. Altro paese che si trova sotto pesanti sanzioni statunitensi a cui si sono accodati i paesi dell’Unione Europea.

Continue reading “USA: autorizzano Chevron a riattivare le sue operazioni petrolifere in Venezuela” »

Share Button

Venezuela: governo e opposizione firmeranno un “accordo” in Messico

lantidiplomatico.it

Il capo della delegazione governativa al tavolo di dialogo con settori dell’opposizione venezuelana, Jorge Rodríguez, ha confermato che questo fine settimana firmeranno un accordo sociale nella capitale del Messico, dove saranno presenti anche rappresentanti dell’estrema destra venezuelana.

Continue reading “Venezuela: governo e opposizione firmeranno un “accordo” in Messico” »

Share Button

Sanzioni illegali e crisi energetica al centro del dialogo venezuelano

misionverdad.com

In Francia si sono incontrati i delegati del governo venezuelano e della Piattaforma Unitaria, rispettivamente Jorge Rodríguez e Gerardo Blyde, promosso dal presidente Emmanuel Macron e accompagnati dai Presidenti argentini, Alberto Fernández, e Gustavo Petro dalla Colombia e dalla ministra degli Esteri norvegese, Anniken Huitfeldt, nell’ambito del Forum di Parigi per la pace.

Continue reading “Sanzioni illegali e crisi energetica al centro del dialogo venezuelano” »

Share Button

Il momento attuale di Maduro: i tre piani della sua vittoria

misionverdad.com

Dopo un’intensa lotta esistenziale per la conservazione del suo mandato e, di conseguenza, della propria struttura organica della Repubblica Bolivariana come istituzione politica, il Presidente venezuelano si avvia a terminare il 2022 riaffermando la sua autorità a capo del Paese, allo stesso tempo, da forma ad una nuova fase economica nazionale.

Continue reading “Il momento attuale di Maduro: i tre piani della sua vittoria” »

Share Button

In Venezuela l’economia cresce, e il governo offre aiuto alla UE

Geraldina Colotti

Quanti sono i media, le piattaforme, le ong per i “diritti umani” con relativo portale informativo e diffusioni di statistiche che ricevono, direttamente o indirettamente, finanziamenti da Washington e suoi derivati? A volte, scoprirlo è facile, perché i finanziatori o gli sponsor sono dichiarati, tanto più da quando, nei paesi capitalisti, è diventato un vanto e non una vergogna essere nelle grazie del grande padrino occidentale.

Continue reading “In Venezuela l’economia cresce, e il governo offre aiuto alla UE” »

Share Button

CNN: gli USA pronti a mettere fine all'”interim” di Guaidó

Fabrizio Verde

La farsa Guaidò sembra giunta alla battute finali con la marionetta golpista ormai scaricata anche in quel di Washington.

La fine della presunta presidenza ad interim dell’ex deputato Juan Guaidó avverrà nel gennaio 2023, hanno dichiarato separatamente alla CNN due fonti vicine all’opposizione venezuelana.

Continue reading “CNN: gli USA pronti a mettere fine all'”interim” di Guaidó” »

Share Button