Tag Archives: Donald Trump

Il bivio finale di Juan Guaidó ed i suoi pericoli

Augusto Márquez  https://medium.com/@misionverdad2012

Nei giorni scorsi si è appreso che una delegazione diplomatica del Regno di Norvegia è giunta in Venezuela per esplorare la sua situazione politica e sanitaria.

L’informazione è stata confermata in prima persona dall’esperto diplomatico e mediatore del paese nordico, Dag Halvor Nylander, attraverso il suo account Twitter.

Continue reading “Il bivio finale di Juan Guaidó ed i suoi pericoli” »

Share Button

Trump, la NATO e la guerra dei fagioli

di Geraldina Colotti

In un’intervista a Fox News, il presidente USA, Donald Trump, ha dichiarato che non ama perdere e che, in caso di vittoria dell’avversario democratico Joe Biden alle presidenziali del 3 novembre, potrebbe anche non riconoscere il risultato. Poi ha definito l’avversario, che i sondaggi danno in vantaggio di 15 punti, un vecchio instabile “mentalmente distrutto”.

Continue reading “Trump, la NATO e la guerra dei fagioli” »

Share Button

USA: triturati dalla pandemia

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

Se la Florida, lo stato meridionale USA, fosse un paese, occuperebbe il quarto posto al mondo per il numero di morti dovuti al covid-19. Ma molto vicino a lì, a Cuba -bloccata senza misericordia- il 94% dei pazienti diagnosticati già sono in convalescenza e 32 brigate mediche dell’isola, con oltre 3000 membri, combattono la malattia nel mondo.

Continue reading “USA: triturati dalla pandemia” »

Share Button

La vecchia retorica e l’applauso dei falliti in Florida

Raúl Antonio Capote

Il cancelliere cubano Bruno Rodríguez Parrilla ha respinto le bugiarde dichiarazioni del Presidente degli USA, «mal consigliato, mal informato e legato a una fallita retorica», durante la sua visita di venerdì 10 luglio, in Florida.

Continue reading “La vecchia retorica e l’applauso dei falliti in Florida” »

Share Button

La volgarità del Cesare contro Cuba

Cuba non cederà alle aggressioni della potenza che da quando fu fondata come nazione pianificò impossessarsi di essa, e fece un passo cruciale, nel 1898, l’anno dal quale impiantò qui una realtà che, nel 1959, la Rivoluzione ribaltò con la decisione di sradicarla per sempre

Luis Toledo Sande  www.granma.cu

Continue reading “La volgarità del Cesare contro Cuba” »

Share Button

Trump ‘lotta x liberare Cuba e Venezuela’

“Stiamo lottando per liberare il Venezuela, per liberare Cuba”, ha detto venerdì 10 luglio il presidente Donald Trump, che ha partecipato a una tavola rotonda a Miami, in Florida, in cui ha ricevuto informazioni sulle operazioni antidroga del Comando Sud nei Caraibi.

Continue reading “Trump ‘lotta x liberare Cuba e Venezuela’” »

Share Button

USA: il 4 luglio e la sua carica schiavista

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

La ribellione popolare innescata negli USA dall’assassinio di George Floyd ha attualizzato il dibattito sulle origini e la storia del razzismo in quel paese ed il suo impatto sulla Dichiarazione di Indipendenza (DI), del 4 luglio 1776. Anche l’influenza strutturale del razzismo nello Stato che sorse allora e nella vita quotidiana dei neri e dei popoli indigeni a partire da quella data fino ad oggi. L’evidenza storica e sociologica mostra che gli USA solo avrebbero salvezza come entità statale se ottiene che in essa possano convivere, in pace e fraternità, bianchi, neri, popoli autoctoni, latini ed altre minoranze.

Continue reading “USA: il 4 luglio e la sua carica schiavista” »

Share Button

Perché il Venezuela è così importante nella campagna presidenziale USA?

https://medium.com/@misionverdad2012

La campagna presidenziale USA ha il Venezuela come un nodo critico e punto ineludibile, sia per il candidato repubblicano in cerca di rielezione, il magnate presidente Donald Trump, sia per il suo principale rivale, il democratico Joe Biden.

Durante il periplo elettorale, entrambi hanno assunto posizioni non molto dissimili sul Venezuela, dandogli così un posto privilegiato come asse tematico.

Continue reading “Perché il Venezuela è così importante nella campagna presidenziale USA?” »

Share Button

L’anno bisesto di Trump contro Cuba

Francisco Arias Fernández  www.granma.cu

L’attuale direttiva della politica estera della Casa Bianca contro Cuba, oltre alla vile ossessione imperiale di distruggere la Rivoluzione, raccolta in un copione di oltre sei decenni di aggressioni e fallimenti, s’iscrive in una proiezione fascista globale di un governo che la stessa stampa USA qualifica in disperazione e dissennato, con un presidente messo all’angolo e sulla difensiva ed un comportamento autodistruttivo.

Continue reading “L’anno bisesto di Trump contro Cuba” »

Share Button

Alcune considerazioni sul libro di Bolton, Trump e il Venezuela

J.R. Carvalho* da https://cebrapaz.org.br Traduzione di Marx21.it

John Bolton, ex consigliere per la Sicurezza Nazionale USA tra aprile 2018 e settembre 2019, ha appena lanciato una bomba sulla Casa Bianca, i cui frammenti potrebbe avere effetti devastanti alla fine del mandato del presidente Donald Trump, mettendo in discussione non solo diversi aspetti della politica interna, ma principalmente le relazioni con l’estero di quella che, sebbene in fase calante, è ancora la più grande superpotenza del mondo.

Continue reading “Alcune considerazioni sul libro di Bolton, Trump e il Venezuela” »

Share Button

La dignità non è in pericolo d’estinzione

Elson Concepción Pérez

Mentre la Repubblica Bolivariana del Venezuela soffre per il più criminale blocco che danneggia il suo popolo, nel mezzo dello scontro alla pandemia della COVID-19, il magnate presidente USA, Donald Trump, ha assicurato che «sarebbe disposto a riunirsi con Nicolás Maduro», e il giorno dopo ha chiarito che lo farebbe solo per «negoziare il suo abbandono del potere», dimostrando apparentemente che lui si crede il poliziotto del mondo, quello che decide il destino degli altri.

Continue reading “La dignità non è in pericolo d’estinzione” »

Share Button

Trump, annunci e voltafaccia nel farwest nordamericano

di Geraldina Colotti*

Sì, no, forse. Giammai. Sui dietrofront di Donald Trump circa la possibilità di un incontro con il presidente venezuelano, Nicolas Maduro, si stanno esercitando i media di mezzo mondo. La notizia è rimbalzata dopo le dichiarazioni rilasciati da Trump al giornale digitale Axios.

“Maduro vorrebbe incontrarmi, e io non sono mai stato contrario agli incontri, forse ci penserei”, ha detto il tycoon ammettendo anche di non “riporre completa fiducia” nell’autoproclamato Juan Guaidó, presunto presidente a interim di un circo virtuale messo in piedi dallo stesso Trump.

Continue reading “Trump, annunci e voltafaccia nel farwest nordamericano” »

Share Button

L’Unione Europea umilia Trump

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

“Come possiamo ottenere che Trump continui a parlare di immigrazione?” chiese, nel 2016, Sam Number a Roger Stone, entrambi consiglieri della campagna repubblicana di quell’anno. “Facciamo sì che parli che costruirà un muro”, decisero.

Il magnate fece suo il messaggio e questo si convertì nel cavo che lo collegò ai suoi elettori. Negli auditorium di tutto il paese, Donald Trump era accolto al grido “Costruisci il muro!” “Se le cose diventano un po noiose, se le persone iniziano a pensare di andarsene, semplicemente dico al pubblico:’Costruiremo il muro!’, e diventano matti” giunse a riconoscere, l’ancora candidato, in una riunione. con il comitato editoriale del New York Times, esattamente quattro anni fa.

Continue reading “L’Unione Europea umilia Trump” »

Share Button

Il più grande assassino in serie della storia

Samuel Little (il piccolo) è considerato l’assassino in serie con più vittime nella storia moderna degli Stati Uniti. Ha confessato d’aver ucciso almeno 93 persone tra il 1970 e il 2005. Jack lo squartatore, Andrei Chitakilo, Harold Shipman, Trevor Hardy, Ted Bundy, Wayne Gacy, Richard Cottingham, Jeffrey Dahmer e Gary Ridgway, sono altri dei più famosi assassini  a livello mondiale.

Continue reading “Il più grande assassino in serie della storia” »

Share Button

Trump scarica Guaidò e fa gli occhi dolci a Maduro

www.farodiroma.it

Gli Stati Uniti (apparentemente) cambiano atteggiamento nei confronti di Caracas. Donald Trump (che tuttavia è famoso per la sua doppiezza) ha rilasciato un’intervista al sito Axios in cui ha affermato di aver preso in considerazione un incontro con il presidente venezuelano Nicolas Maduro. Dopo le forti tensioni tra i due paesi – invero scatenate dall’aggressività dell’amministrazione statunitense nei confronti del Venezuela – Trump ha ammesso che gli piacerebbe “incontrarsi con Maduro”. “E non mi sono mai opposto agli incontri”, ha aggiunto il Presidente americano.

Continue reading “Trump scarica Guaidò e fa gli occhi dolci a Maduro” »

Share Button