Tag Archives: Nicolas Maduro

Telesur non si tocca

Stella Calloni  www.cubadebate.cu

Come se qualcosa mancasse nello scenario venezuelano degli ultimi giorni, dove la stessa opposizione venezuelana ha detto “no” a uno screditato burattino degli USA, come Juan Guaidó, questi esegue gli ordini del suo padrone annunciando che inizia il tentativo di “recuperare” la rete televisiva venezuelana e latinoamericana TeleSUR che è vista in tutto il mondo e specialmente nella nostra regione, nonostante che alcuni governi, che agiscono come sudditi coloniali di Washington, come è stato il caso dello sconfitto Mauricio Macri in Argentina, l’abbiano fatta scomparire dalle reti locali.

Continue reading “Telesur non si tocca” »

Share Button

Venezuela: Governo Bolivariano propone dialogo per conflitto AN

www.lantidiplomatico.it

Il presidente della Repubblica, Nicolás Maduro, ha proposto al Tavolo di Dialogo Nazionale di essere il mediatore del conflitto dell’Assemblea Nazionale (AN) portato avanti da fazioni dell’opposizione.

Continue reading “Venezuela: Governo Bolivariano propone dialogo per conflitto AN” »

Share Button

2019: l’anno in cui Maduro ha sconfitto Trump

http://aurorasito.altervista.org– C. F. Guevara, Internationalist 360°

Il 10 gennaio Nicolas Maduro celebra il primo anno del secondo mandato. Quali sono stati i punti di forza e di debolezza nel convulso 2019? La leggenda vivente del Paese, Julio Escalona, analizza le prestazioni del presidente venezuelano ed evidenzia il suo grande merito: “Ha vinto la guerra senza sparare un colpo”. “Ci sono decenni in cui non succede nulla e settimane in cui passano decenni”.

Continue reading “2019: l’anno in cui Maduro ha sconfitto Trump” »

Share Button

La fine dell’anno che non si prevedeva in Venezuela

Marco Teruggi  www.cubadebate.cu

A gennaio nessuno sapeva in quale situazione si sarebbe trovato il Venezuela a fine anno. Pochi, pochissimi, immaginavano che sarebbe stato calmo e che ci sarebbero state grandi file nelle strade, questa volta non a causa di penurie, come nel 2015 o 2016, ma per spendere il bonus in criptovaluta Petro concesso dal governo per le feste.

Continue reading “La fine dell’anno che non si prevedeva in Venezuela” »

Share Button

Venezuela: Il Washington Post e la diplomazia parallela di Trump

http://piccolenote.ilgiornale.it

Il Washington Post ha rivelato che l’ex sindaco di New York Rudy Giuliani e Peter Sessions, esponente repubblicano del Texas, hanno avuto colloqui segreti con il presidente Nicolás Maduro mentre gli Stati Uniti premevano per un regime-change in Venezuela.

Lo scoop mira a corroborare le accuse che sono alla base della richiesta di impeachement, dato che evidenzia ancora una volta il ruolo segreto di Giuliani, l’avvocato personale del presidente a cui già viene ascritta un’indebita ingerenza in Ucraina in favore di asseriti interessi privati di Trump (Piccolenote).

Continue reading “Venezuela: Il Washington Post e la diplomazia parallela di Trump” »

Share Button

I 5 golpe falliti dell’opposizione venezuelana nel 2019

Marco Teruggi  www.cubadebate.cu

Cinque grandi azioni violente della destra venezuelana sono state disattivate durante il 2019. Ciò spiega, in parte, perché il paese arriva alla fine dell’anno con una tranquillità che sorprende molti. L’ultima grande operazione doveva aver luogo il 15 dicembre. Rivediamo quali sono state quelle azioni.

Continue reading “I 5 golpe falliti dell’opposizione venezuelana nel 2019” »

Share Button

L’anno di Superbigote, quando il Venezuela ha fatto storia

di Geraldina Colotti

Si chiude il 2019. Un anno vissuto pericolosamente. L’anno in cui il Venezuela ha fatto storia, nel ventennale della rivoluzione bolivariana. Il Cuatro F, il settimanale del PSUV fondato da Nicolas Maduro il 24 novembre del 2014, ha raccontato e analizzato il crescendo di attacchi al socialismo bolivariano, dentro e fuori il paese, e dato conto della resistenza indomita del popolo cosciente e organizzato, risultato vittorioso contro tutti i pronostici.

Continue reading “L’anno di Superbigote, quando il Venezuela ha fatto storia” »

Share Button

Non lo dirà la rivista Time, ma Maduro è l’uomo dell’anno

Iroel Sánchez

Il 4 gennaio 2019, i governi dell’oggi in netto declino Gruppo de Lima annunciavano che a partire dal 10 di quello stesso mese -data in cui dopo aver vinto varie elezioni le cui cifre erano migliori in termini di maggioranza e partecipazione rispetto a quelle che legittimavano alcuni dei leader che lo criticavano, Nicolás Maduro sarebbe stato proclamato Presidente del Venezuela-  avrebbero smesso di riconoscere il governo bolivariano come rappresentante del popolo venezuelano.

Continue reading “Non lo dirà la rivista Time, ma Maduro è l’uomo dell’anno” »

Share Button

Venezuela, il fallimento USA

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

Sembra uscito dalle cronache internazionali, messo in ombra dalla drammaticità di quanto avviene negli altri paesi latinoamericani, ma il Venezuela, nella morsa del brigantaggio statunitense che oltre ad assediarla con un blocco inumano gli ha già sottratto 7 miliardi di Euro dai suoi conti bancari e sequestrato una società (residente negli USA) per la distribuzione del carburante del valore di 42 miliardi di dollari, continua a svolgere un ruolo di grande interesse internazionale ed è per molti versi un paradigma dello scontro in corso tra modelli alternativi. Il Viceministro della Comunicazione William Castillo, in visita in Italia per incontri e colloqui con forze politiche e sociali, nel corso di una densa conferenza stampa ha illustrato l’attualità del quadro socio-politico venezuelano ed il contesto internazionale che lo riguarda.

Continue reading “Venezuela, il fallimento USA” »

Share Button

Lettera di Maduro alla COP25

Siamo ormai vicini all’inizio della Venticinquesima Conferenza delle Parti della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici, e mi sento obbligato, nella mia veste di Capo di Stato della Repubblica Bolivariana del Venezuela, e co-abitante di questa Madre Terra, a condividere le preoccupazioni comuni sulle gravi minacce che incombono sul nostro pianeta e sulla specie umana.

Continue reading “Lettera di Maduro alla COP25” »

Share Button

Perché il golpe in Bolivia e non in Venezuela

Pino Arlacchi – www.lantidiplomatico.it

E’ appena avvenuto in Bolivia un colpo di stato che ha messo temporaneamente da parte un presidente molto popolare, che lungo 13 anni di governo ha guidato la fuoriuscita del paese dalla marginalità politica e dalla povertà.

Continue reading “Perché il golpe in Bolivia e non in Venezuela” »

Share Button

Il risultato, lo decideranno i popoli

Angel Guerra Cabrera  www.cubadebate.cu

Una potente controffensiva popolare percorre nostra America e oltre. Nelle terre latinocaraibiche, potrebbe dirsi che è iniziata da Haiti nel gennaio di quest’anno, la fiamma della lotta si è ravvivata in Honduras, che a ottobre ha ottenuto un’importante dimostrazione su scala nazionale, mentre in Ecuador scoppiava una sollevazione indigena e popolare contro un pacchetto del Fondo Monetario Internazionale (FMI).

Continue reading “Il risultato, lo decideranno i popoli” »

Share Button

Intervento Presidente Maduro

Share Button

Incontro Antimperialista di Solidarietà, per la Democrazia e contro il Neoliberalismo

Il cancelliere di Cuba, Bruno Rodriguez, ha appoggiato oggi per un migliore e maggiore uso delle reti sociali da parte dei movimenti sociali e popolari, della sinistra e delle forze progressiste, nella difesa dei loro popoli.

Continue reading “Incontro Antimperialista di Solidarietà, per la Democrazia e contro il Neoliberalismo” »

Share Button

La copertura ipocrita delle proteste in Venezuela, Cile ed Ecuador

Eva Golinger –  RT 

Le immagini di milioni di persone che marciano nelle strade del Cile, per protestare contro le misure neoliberiste del governo di Sebastián Piñera, hanno fatto il giro del mondo. Ma non a causa delle prime pagine di giornali come il New York Times. Le manifestazioni di massa e la conseguente repressione brutale delle autorità cilene, che ha provocato la morte di almeno 19 persone, sono state rese note principalmente dai social network, come Twitter, Facebook e YouTube.

Continue reading “La copertura ipocrita delle proteste in Venezuela, Cile ed Ecuador” »

Share Button