Tag Archives: OEA

L’OSA al servizio degli USA

Arthur Gonzales https://heraldocubano.wordpress.com

Quando Cuba qualificò l’Organizzazione degli Stati Americani, OSA, come un ministero delle colonie yankee, lo fece con le prove che gli USA manipolavano a loro piacimento le risoluzioni che si approvavano in quell’organismo, sempre per sostenere la loro ingerenza negli affari interni dei paesi dell’America Latina.

Continue reading “L’OSA al servizio degli USA” »

Share Button

Almagro e le tre “scimmie sagge”

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Soddisfatto del modo in cui Sebastián Piñera ed i carabineros hanno agito contro i manifestanti cileni e per il suo singolare “attaccamento al rispetto dei diritti umani”, il segretario generale dell’OSA, Luis Almagro, che ha appena visitato il Cile, ha preferito «non vedere» e «non sentire», ma sì «parlare», in cerca del voto necessario per la sua rielezione.

Il personaggio in questione, nello scorso 2019, ha inscenato non pochi show con copione USA, come la sua attiva partecipazione ai piani contro il Venezuela e la riattivazione del Trattato Interamericano di Assistenza Reciproca (TIAR), per riconoscere un possibile intervento militare contro la nazione bolivariana.

Continue reading “Almagro e le tre “scimmie sagge”” »

Share Button

Nicaragua, 2019 di lotta e governo

Fabrizio Casari www.altrenotizie.org

Di lotta, di governo, di ripresa, di sfide e risultati. Il 2019 in Nicaragua è stato un anno intenso e positivo. Sebbene sporcato dalla vergognosa successione di misure unilaterali da parte degli Stati Uniti, ha visto il ritorno al pieno effetto del circuito economico del paese gravemente danneggiato dall’ondata terroristica del 2018, che ha lasciato l’eredità del danno economico e la fine di un viaggio condiviso tra tutti i settori della società.

Continue reading “Nicaragua, 2019 di lotta e governo” »

Share Button

Un’impeachment o processo politico per Luis Almagro?

Né a Trump né ad Almagro sarebbe successo, qualche volta nelle loro vite, di riconoscere che più di 400000 professionisti della salute hanno partecipato a missioni fuori da Cuba dal 1963.

Elson Concepción Pérez www.granma.cu

Continue reading “Un’impeachment o processo politico per Luis Almagro?” »

Share Button

Cuba denuncia l’aggressione OSA contro la collaborazione medica

Cuba ha denunciato la nuova aggressione dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), con Luis Almagro alla guida, contro la collaborazione medica internazionale dell’Isola.

Questo organismo ha convocato ieri, mercoledì 18, a Washington a un forum intitolato “L’oscura realtà dietro le missioni mediche cubane ”, che ha il proposito di screditare la partecipazione di specialisti della salute cubana ai programmi sociali dei paesi del Terzo Mondo.

Continue reading “Cuba denuncia l’aggressione OSA contro la collaborazione medica” »

Share Button

Fascisti e razzisti hanno effettuato il golpe del litio in Bolivia

http://aurorasito.altervista.org

Il leader socialista boliviano Evo Morales affermava che il suo “peccato” fu nazionalizzare le risorse naturali e distribuire ricchezza.

Durante la prima conferenza stampa dopo l’arrivo in Argentina, il presidente deposto della Bolivia Evo Morales analizzava le circostanze del colpo di Stato e ricordava i risultati della sua presidenza, dal 22 gennaio 2006 al 10 novembre 2019.

Continue reading “Fascisti e razzisti hanno effettuato il golpe del litio in Bolivia” »

Share Button

Bolivia: frode … dell’OSA?

Share Button

Cubainformacion: elezioni, OSA e golpe

Rapporto OSA sulla Bolivia: il cavallo di Troia ed il voto rurale

Un mese dopo che una missione dell’Organizzazione degli Stati Americani abbia annunciato “gravi irregolarità” nelle elezioni in Bolivia, il suo rapporto finale è stato appena pubblicato. E continua a non provarsi la presunta “frode”.

È denunciato da vari centri internazionali.

Continue reading “Cubainformacion: elezioni, OSA e golpe” »

Share Button

Radiografia completa della crisi politica e sociale che scuote il Cile

http://misionverdad.com

All’inizio di ottobre, quello che è iniziato come un’evasione di massa nella metropolitana di Santiago del Cile come forma di protesta di fronte all’aumento del servizio, si è trasformata in un ciclo di proteste di 21 giorni che, nonostante la repressione, sospensione dell’aumento ed altre misure congiunturali da parte del governo di Sebastián Piñera non hanno potuto essere contenute.

Continue reading “Radiografia completa della crisi politica e sociale che scuote il Cile” »

Share Button

Perché sulla Bolivia è calato il silenzio

di Gennaro Carotenuto

Il golpe in Bolivia, con l’appoggio del sistema mediatico, ha abbattuto una dittatura che esisteva solo nelle fake news, ed è stato costruito per rappresentarsi come istituzionale e democratico, anche se “golpe democratico”, tanto più con i morti in strada e l’UNHCR che accoglie i rifugiati, è un ossimoro irricevibile.

Continue reading “Perché sulla Bolivia è calato il silenzio” »

Share Button

Il ruolo complice dei media nel golpe in Bolivia

Verónica Zapata www.infodiez.com

Il colpo di stato civile, militare, poliziesco e clericale che si è concretato lo scorso 10 novembre in Bolivia, ha un’altra componente importante che è il mediatico, che si configura nel ruolo di media nella preparazione del terreno che ha portato al golpe e che oggi lavora per rendere invisibili e legittimare la persecuzione di dirigenti, sequestri, torture, sparizioni di persone, massacri, la sistematica violazione dei diritti umani ed il genocidio nei confronti dei popoli originari. Ciò che converte la stampa in un pezzo chiave nella trama golpista con l’obiettivo di costruire una realtà per dirimere il golpe, come è accaduto nelle dittature militari della decade del ’70 in America Latina nel quadro del Piano Condor.

Continue reading “Il ruolo complice dei media nel golpe in Bolivia” »

Share Button

OEA/OSA non risponde

Nel golpe che si è consumato in Bolivia un ruolo centrale è stato giocato dall’Organizzazione degli Stati Americani, la cui guida del Segretario Generale, l’uruguayano Luis Almagro, ripudiato finanche dal suo stesso partito Frente Amplio, ha incontrato molte stroncature. Da ultima quella del presidente eletto dell’Argentina Alberto Fernandez.

Continue reading “OEA/OSA non risponde” »

Share Button

Elezioni tra persecuzioni, il piano del golpe in Bolivia

Marco Teruggi  www.cubadebate.cu/opinion

Mi scrive una compagna che ha dovuto lasciare la Bolivia. E’ perseguita insieme al suo partner a cui, le hanno detto, lo stanno cercando per “liquidarlo”. Da prima che Evo Morales fosse costretto a dimettersi, è cominciata a circolare una lista di nomi; la sua applicazione si è accelerata a partire da quel momento.

Continue reading “Elezioni tra persecuzioni, il piano del golpe in Bolivia” »

Share Button

Sul golpe e sul nostro apprendistato

Sara Rosemberg (*); da: insurgente.org

La confusione mediatica è un’arma di guerra del nemico per spezzare, disorganizzare e distruggere le risposte rapide ed effettive contro la barbarie imposta dal fascismo.

Ma, anche, vi si aggiungono discorsi – e silenzi rumorosissimi – dei cosiddetti “progressisti” che rapidamente, e ogni volta che nella battaglia c’è un arretramento, tirano fuori inopportunamente l’arma filosofica della critica superficiale, a volte più distruttiva di quella dei media egemonici perché, di fronte ad un attacco bestiale come sta succedendo in Bolivia e Cile, è più necessario che mai serrare le file.

Continue reading “Sul golpe e sul nostro apprendistato” »

Share Button

Benvenuti nella dittatura

Marco Teruggi  www.cubadebate.cu

“Benvenuti nella dittatura”, ha detto una signora mentre correva dai lacrimogeni, moto, camionette con giovani detenuti, moto e blindati militari. La scena è avvenuta nel centro della città di La Paz, nel pomeriggio, dopo che avevano represso la presidentessa del Senato, Adriana Salvatierra, e l’autoproclamata presidentessa Jeanine Añez aveva nominato un nuovo comando militare.

Continue reading “Benvenuti nella dittatura” »

Share Button