Tag Archives: TIAR

Cubainformacion: Avana come Gaza?

Gaza e l’Avana: l’amore per i bombardamenti della “dissidenza” cubana

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

La cosiddetta “dissidenza” cubana non ha dubbi sui suoi paradigmi di democrazia e libertà: sono Israele e Colombia.

I bombardamenti israeliani su Gaza hanno causato, in meno di una settimana, circa 200 morti tra la popolazione palestinese (1). Un quarto erano bambini/e. Hanno distrutto centinaia di case, centri educativi e sanitari. Israele ha persino fatto saltare in aria la sede di diverse agenzie di stampa occidentali (2). Eliécer Ávila, capo del gruppo “dissidente” cubano Somos +, lo giustificava così: “Se il popolo palestinese continua a essere in complicità con coloro che attaccano Israele in modo terroristico e codardo, allora, dopo non mi tirino fuori gente guarda! Hanno ucciso mia zia! Sì, sì, è che tua zia vive nello stesso edificio e salutava gente che girava con un razzo. Possa il razzo arrivare, Allah! Lascia che sparino il razzetto e che il drone veda da dove viene e che Israele risponda, affinché tu veda”(3).

Continue reading “Cubainformacion: Avana come Gaza?” »

Share Button

Apocalisse ora

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

Peggio che dimenticare la storia è distorcerla per alimentare il risentimento. Lo dice lo storico britannico Peter Brown e dall’altro lato dell’Atlantico, all’hotel Biltmore di Miami, chiedono di considerare l’invasione di Cuba.

José Steinsleger ha già parlato del contesto in cui è stata avanzata tale richiesta, nell’edizione di ieri de La Jornada, al riportare del pandemonio congrega di destra organizzata Institute for Democracy (IID), della Florida. Tuttavia, voglio soffermarmi sulle parole dell’oratore che Pepe descrive in modo insuperabile come “leggendario ruffiano cubano della CIA e terrorista a tutto tondo”, perché la frase che ha pronunciato è un gioiello del risentimento in un ambiente in cui Carlos Alberto Montaner è qualsiasi cosa ma non un caso raro.

Continue reading “Apocalisse ora” »

Share Button

Cubainformacion: dissidenza interventista

Premio Sacharov chiede l’invasione di Cuba: cosa dice il Parlamento Europeo?

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Il Premio Sacharov che -secondo il Parlamento Europeo- si riconosce a coloro che “hanno dedicato le proprie vite (…) alla difesa dei diritti umani e delle libertà” (1), è stato assegnato in due occasioni alla cosiddetta “dissidenza” cubana: alle Dame in Bianco ed a Guillermo Fariñas (2).

Continue reading “Cubainformacion: dissidenza interventista” »

Share Button

Guaidó: intervento militare contro Venezuela invocando la dottrina R2P

In un intervento parallelo ed informale via web accompagnato da alcune delegazioni nell’ambito della 75a Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il deputato venezuelano uscente Juan Guaidó ha tenuto un discorso in presunta rappresentanza della Repubblica Bolivariana del Venezuela.

L’intervento non è stato inserito nel panel istituzionale e si è prodotto pochi minuti dopo l’intervento ufficiale del presidente Nicolás Maduro davanti a questa Assemblea. Guaidó, ancora una volta, ha rilasciato dichiarazioni serie e preoccupanti che sono poi state rafforzate sulle sue reti sociali.

Continue reading “Guaidó: intervento militare contro Venezuela invocando la dottrina R2P” »

Share Button

Le velleità e le frustrazioni del senatore Marco Rubio

Tony López R., da www.globalizacion.ca

Le notizie arrivate da Washington, purtroppo, non fanno stare allegri gli statunitensi, non solo a causa della crisi sanitaria e della pandemia di Covid-19, infatti devono preoccuparsi anche per la nomina del senatore Marco Rubio García a presidente ad interim della Commissione di difesa e di intelligence del Congresso, per il fatto di essere un signore della guerra.

Continue reading “Le velleità e le frustrazioni del senatore Marco Rubio” »

Share Button

Guardare a Sud. Possibile blocco navale contro il Venezuela

Angel Guerra  www.jornada.com.mx

Il ministro degli esteri venezuelano, Jorge Arreaza, ha avvertito questa settimana, in un incontro con il corpo diplomatico accreditato a Caracas, che una nuova fase di aggressioni contro il suo paese prevede un blocco navale.

Si comincia a parlare di un blocco navale, un’azione riconosciuta dall’ONU come uso della forza, e tuttavia, si discute nell’Ufficio Ovale, nei dipartimenti della Difesa e dello Stato.

Continue reading “Guardare a Sud. Possibile blocco navale contro il Venezuela” »

Share Button

Destra latinoamericana: erede della Dottrina Monroe

È tempo di rettifica della sinistra e di difendere l’unità e la solidarietà, come simboli di resistenza e di dignità, due valori molto estranei all’opportunismo, all’ingenuità o alla mancanza di legami con le basi sociali

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Continue reading “Destra latinoamericana: erede della Dottrina Monroe” »

Share Button

L’Uruguay si ritira da UNASUR e recupera il guerrafondaio TIAR

Il Governo di destra dell’Uruguay ha indicato questa misura che riflette gli assi portanti della nuova gestione per rinforzare la OSA.

Continue reading “L’Uruguay si ritira da UNASUR e recupera il guerrafondaio TIAR” »

Share Button

Dal colpo di Batista al golpe a Evo

la stessa mano e la stessa intenzione

Tre giorni prima del golpe di Batista, era stato firmato un documento che delineava i modelli dell’attacco: l’Accordo di Mutua Assistenza per la Difesa, in conformità con il Trattato Interamericano di Assistenza Reciproca (TIAR). Non è forse questo lo stesso il nomignolo della mostruosità che l’ OSA ha recentemente riattivato? Le parole avanzano

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

Continue reading “Dal colpo di Batista al golpe a Evo” »

Share Button

Almagro e le tre “scimmie sagge”

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Soddisfatto del modo in cui Sebastián Piñera ed i carabineros hanno agito contro i manifestanti cileni e per il suo singolare “attaccamento al rispetto dei diritti umani”, il segretario generale dell’OSA, Luis Almagro, che ha appena visitato il Cile, ha preferito «non vedere» e «non sentire», ma sì «parlare», in cerca del voto necessario per la sua rielezione.

Il personaggio in questione, nello scorso 2019, ha inscenato non pochi show con copione USA, come la sua attiva partecipazione ai piani contro il Venezuela e la riattivazione del Trattato Interamericano di Assistenza Reciproca (TIAR), per riconoscere un possibile intervento militare contro la nazione bolivariana.

Continue reading “Almagro e le tre “scimmie sagge”” »

Share Button

ONU: governo Maduro riconosciuto unico rappresentante del Venezuela

www.lantidiplomatico.it

L’Assemblea Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha accettato le credenziali del governo bolivariano come unico rappresentante del Venezuela davanti all’organizzazione multilaterale più rappresentativa del mondo, composta da 193 paesi, nonostante i continui attacchi degli Stati Uniti e dei suoi alleati per delegittimare il governo costituzionale del presidente Nicolás Maduro.

Continue reading “ONU: governo Maduro riconosciuto unico rappresentante del Venezuela” »

Share Button

Congresso Internazionale di Comunicazione

 

Il “Congresso Internazionale di Comunicazione”, riunitosi nella città di Caracas, Repubblica Bolivariana del Venezuela, dal 2 al 4 Dicembre 2019, approva la seguente Risoluzione di solidarietà con l’America Latina, i Caraibi e specialmente con il popolo del Venezuela, sulla base delle seguenti considerazioni:

Continue reading “Congresso Internazionale di Comunicazione” »

Share Button

USA e OSA scommettono sulla destabilizzazione

ma trovano la resistenza popolare

Aram Aharonian, CLAE

Tutto indica che nel suo piano di rielezione, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, col sostegno del Segretariato Generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), scatenava un’offensiva per destabilizzare le nazioni dell’America Latina e por termine non solo ai governi progressisti, ma anche anche alle organizzazioni sociali che li supportano.

Continue reading “USA e OSA scommettono sulla destabilizzazione” »

Share Button

Tutto quello che devi sapere sulla situazione in Ecuador

(con le ripercussioni sullo scenario venezuelano)

MISION VERDAD

Molte cose sono successe negli ultimi giorni in Ecuador.

Questo nuovo ciclo di crisi e instabilità è stato caratterizzato dall’applicazione di uno stato di eccezione, dalla militarizzazione delle strade, dalla sistematica persecuzione dei media e da una forte repressione poliziesca delle manifestazioni. Il governo è stato trasferito a Guayaquil, dopo che il traballante presidente Lenín Moreno ha perso il controllo della capitale Quito.

Continue reading “Tutto quello che devi sapere sulla situazione in Ecuador” »

Share Button

Maduro: ‘I progetti imperiali sono stati sconfitti’

di Geraldina Colotti

Prima conferenza stampa internazionale del presidente venezuelano Nicolas Maduro dopo il suo rientro dalla Russia. Una visita – ha precisato – tesa a programmare e consolidare la relazione con Mosca avviata durante la presidenza di Hugo Chavez quando Maduro era il suo ministro degli Esteri. Un importante asse della politica bolivariana, inserita nella ridefinizione di un mondo multicentrico e multipolare, che contrasta le mire egemoniche dell’imperialismo USA.

Continue reading “Maduro: ‘I progetti imperiali sono stati sconfitti’” »

Share Button