Tag Archives: Carlos Alberto Montaner

Cubainformacion: Avana come Gaza?

Gaza e l’Avana: l’amore per i bombardamenti della “dissidenza” cubana

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

La cosiddetta “dissidenza” cubana non ha dubbi sui suoi paradigmi di democrazia e libertà: sono Israele e Colombia.

I bombardamenti israeliani su Gaza hanno causato, in meno di una settimana, circa 200 morti tra la popolazione palestinese (1). Un quarto erano bambini/e. Hanno distrutto centinaia di case, centri educativi e sanitari. Israele ha persino fatto saltare in aria la sede di diverse agenzie di stampa occidentali (2). Eliécer Ávila, capo del gruppo “dissidente” cubano Somos +, lo giustificava così: “Se il popolo palestinese continua a essere in complicità con coloro che attaccano Israele in modo terroristico e codardo, allora, dopo non mi tirino fuori gente guarda! Hanno ucciso mia zia! Sì, sì, è che tua zia vive nello stesso edificio e salutava gente che girava con un razzo. Possa il razzo arrivare, Allah! Lascia che sparino il razzetto e che il drone veda da dove viene e che Israele risponda, affinché tu veda”(3).

Continue reading “Cubainformacion: Avana come Gaza?” »

Share Button

Apocalisse ora

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

Peggio che dimenticare la storia è distorcerla per alimentare il risentimento. Lo dice lo storico britannico Peter Brown e dall’altro lato dell’Atlantico, all’hotel Biltmore di Miami, chiedono di considerare l’invasione di Cuba.

José Steinsleger ha già parlato del contesto in cui è stata avanzata tale richiesta, nell’edizione di ieri de La Jornada, al riportare del pandemonio congrega di destra organizzata Institute for Democracy (IID), della Florida. Tuttavia, voglio soffermarmi sulle parole dell’oratore che Pepe descrive in modo insuperabile come “leggendario ruffiano cubano della CIA e terrorista a tutto tondo”, perché la frase che ha pronunciato è un gioiello del risentimento in un ambiente in cui Carlos Alberto Montaner è qualsiasi cosa ma non un caso raro.

Continue reading “Apocalisse ora” »

Share Button

Gestori dell’odio riuniti a Miami

All’inaugurazione del cosiddetto Forum Democratico c’era Carlos Alberto Montaner, che “ha applaudito la cautela della politica di Biden verso Cuba” e ha esortato “a dare un ultimatum” al regime dell’isola.

Elson Concepción  www.granma.cu

Continue reading “Gestori dell’odio riuniti a Miami” »

Share Button

Accusare falsamente è un crimine

Arthur González. https://heraldocubano.wordpress.com

I nemici di Cuba, da anni, accusano e calunniano i suoi funzionari ed organismi a causa dell’odio che provano contro la Rivoluzione, ma così facendo commettono un crimine per il quale possono essere puniti, come fanno altri paesi.

Continue reading “Accusare falsamente è un crimine” »

Share Button

Un terrorista che dice di difendere la democrazia liberale

Arthur González  https://heraldocubano.wordpress.com

Sebbene gli USA dichiarino pubblicamente di condannare il terrorismo, in pratica ospitano e sostengono coloro che compiono atti terroristici contro governi che non sono di suo gradimento, né si inginocchiano ai suoi piedi.

Un esempio di ciò è quello del cubano Carlos Alberto Montaner Suris, a cui, recentemente, il quotidiano Nuevo Herald di Miami ha dedicato un articolo, descrivendolo come un “cubano esemplare e difensore della democrazia liberale”, come se fare esplodere bombe che causano la morte di civili innocenti, fosse cosa da applaudire e difendere, quando per atti simili nei paesi occidentali, compresi gli USA, si sanziona con l’ergastolo.

Continue reading “Un terrorista che dice di difendere la democrazia liberale” »

Share Button

Cubainformacion: la barba di Fidel

Due peli della barba di Castro

 

Il dittatore nicaraguense Luis Somoza chiese a coloro che stavano per invadere Cuba, dalla Baia dei Porci, di portargli un paio di peli della barba di Castro. Somoza morì senza soddisfare il suo desiderio.

All’inizio degli anni ’90, Carlos Alberto Montaner pubblicò il suo libro ‘Vigilia della fine: ‘Fidel Castro e la Rivoluzione Cubana’.

Continue reading “Cubainformacion: la barba di Fidel” »

Share Button

Cubainformacion: terroristi e CNN

Miami e terroristi alla CNN

 

Alcuni giorni fa moriva, a Miami, Antonio Veciana, fondatore del gruppo paramilitare Alpha-66. Tentò quattro volte di assassinare Fidel Castro.

Gli USA sono stati – e continuano ad essere – il rifugio sicuro per decine di terroristi dell’estrema destra “anti-castrista”.

Continue reading “Cubainformacion: terroristi e CNN” »

Share Button

USA, rifugio sicuro per terroristi

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Mentre i senatori Rick Scott, Marco Rubio e Ted Cruz, si logorano nel continuare la loro guerra contro la Rivoluzione cubana e promuovono la cosiddetta “Legge di Riduzione degli Utili per il Regime Cubano”, al fine di tagliare l’entrata di denaro per il popolo, rimangono in silenzio davanti alla presenza di decine di terroristi e assassini che ricevono un rifugio sicuro negli USA, prova della sua mancanza di morale.

Continue reading “USA, rifugio sicuro per terroristi” »

Share Button

La CIA aumenta le azioni contro la Rivoluzione Cubana

Come negli anni ‘60 del  XX secolo, la CIA riprende i suoi piani contro la Rivoluzione cubana, alcuni copiati da quelli che non hanno dato risultati.

Con il nuovo presidente Miguel Díaz-Canel, al fronte dei Consigli di Stato e dei Ministri, la CIA e l’attuale mandatario degli Stati Uniti, intensificano le loro azioni anticubane utilizzando qualsiasi fantoccio appaia nel cammino disposto compiere i loro ordini.

Continue reading “La CIA aumenta le azioni contro la Rivoluzione Cubana” »

Share Button

Cubainformacion: analista o/e agente CIA?

Share Button

Perdonali Cuba, poiché non sanno ciò che fanno

Justo Cruz https://lapupilainsomne.wordpress.com

Pochi giorni fa il signore di origine cubana Carlos Alberto Montaner, terrorista latitante della giustizia cubana, ha pubblicato uno scritto, su un giornale a Miami il cui nome non voglio ricordarmi, dal titolo “Un uragano chiamato comunismo” che dimostra, ancora una volta, sin dove questo individuo può giungere con le sue tirate anticomuniste, le sue manipolazioni, le sue menzogne ​​e le sue mezze verità.

Continue reading “Perdonali Cuba, poiché non sanno ciò che fanno” »

Share Button

Un terrorista dirige la formazione di giovani cubani a Miami

 percy-francisco.blogspot.it Traduzione di Marx21.it

La Fundación Rescate Jurídico (FRJ), all’apparenza un’organizzazione senza fini di lucro e che si pronuncia per una società civile democratica a Cuba, che funziona con donazioni ricevuti dalle tasche di cubani liberi, è in realtà un gruppuscolo diretto da un terrorista di lunga data, Santiago Álvarez Fernández Magriñá, il cui oscuro obiettivo è commettere azioni violente all’interno dell’Isola.

Continue reading “Un terrorista dirige la formazione di giovani cubani a Miami” »

Share Button

Disperazione ed angoscia tra i mafiosi di Miami

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Scoraggiati, di fronte all’assenza di azioni contro Cuba, che aspettavano dall’attuale amministrazione del presidente Donald Trump, i membri della mafia terrorista anticubana di Miami intraprendono una precipitosa corsa per cercare di far pressione sulla Casa Bianca.

Continue reading “Disperazione ed angoscia tra i mafiosi di Miami” »

Share Button

Cubainformacion: guerra di pensiero

Share Button

L’altra offensiva israeliana

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

La squadra israeliana ha sorpreso gli appassionati di baseball, in tutto il mondo, al debuttare nel classico Mondiale di questa disciplina, battendo squadre di paesi stabiliti al vertice di questo sport, come Corea del Sud e Taiwan.

Continue reading “L’altra offensiva israeliana” »

Share Button