Tag Archives: golpe

Bolivia: per il popolo ciò che è del popolo!

di Danilo Della Valle – Blog di Beppe Grillo

Il popolo boliviano sconfigge multinazionali e golpisti in un sol colpo. Luis Arce, candidato con il partito MAS (Movimiento Al Socialismo), con il 52% dei voti stacca di 20 punti il rivale Mesa del “cartello delle destre” Comunidad Ciudadana, e diventa il nuovo Presidente della Bolivia, ribaltando in poco meno di un anno il golpe messo in atto da militari e reazionari ai danni dell’ex Presidente Evo Morales.

Continue reading “Bolivia: per il popolo ciò che è del popolo!” »

Share Button

In Nicaragua l’imperialismo sta preparando un golpe

di Mauro Gemma per Marx21.it

E’ appena fallito il tentativo di golpe in Bielorussia e già l’imperialismo sposta i suoi artigli su altri paesi che non intendono soggiacere ai suoi diktat.

Ora è venuto il momento del Nicaragua in vista delle elezioni generali del prossimo anno (novembre 2021). La destabilizzazione del paese attraverso azioni sovversive è l’obiettivo comune degli Stati Uniti e dei settori più aggressivi dell’opposizione locale. Lo afferma William Grigsby, direttore e commentatore politico di una radio a Managua.

Continue reading “In Nicaragua l’imperialismo sta preparando un golpe” »

Share Button

Il golpe in Bolivia e le sue ripercussioni in America Latina

El Destape- Verónica Zapata

Il paese attraversa una crisi multidimensionale: politica sociale, economica e sanitaria, sotto uno stato terrorista che gestisce la pandemia con l’intento di eliminare il “nemico interno”, provocando un genocidio degli indigeni. Questo è reso evidente dall’indice di letalità, che è la percentuale di morti rispetto alla popolazione, in relazione al Covid 19. Il paese ha il 5,8% di letalità, il secondo più alto della regione e supera la media mondiale del 3,2%, secondo cifre ufficiali. La cosa allarmante è che la Bolivia ha 11 milioni di abitanti e quasi triplica l’indice del 2% dell’Argentina che ha 44 milioni di abitanti.

Continue reading “Il golpe in Bolivia e le sue ripercussioni in America Latina” »

Share Button

In Bolivia, Washington replica gli orrori fascisti del passato

Rainer Shea, Internationalist 360°, http://aurorasito.altervista.org

Le campagne degli agenti della propaganda imperialista per bollare il regime golpista boliviano come una sorta di governo progressista, o come superiore al governo Morales sui diritti umani, sono puro fumo. Installatosi dopo una settimana di violenze razziste, il regime della fondamentalista cristiana Jeanine Anhez promosse fin dall’inizio la pulizia etnica in stile croato, compiendo massacri anti-indigeni cogli squadroni della morte.

Continue reading “In Bolivia, Washington replica gli orrori fascisti del passato” »

Share Button

Allende

Il colpo di stato ci ricorda che laddove il socialismo ha mostrato le migliori possibilità di rendere possibile la vita per i nostri popoli, il capitalismo lo ha combattuto con soffocamento e morte.

Karima Oliva Bello  www.granma.cu

Il colpo di stato in Cile ci ricorda che i criminali non furono solo quel gruppo di militari senza scrupoli né umanità. Il crimine fu economico, ebbe il suo fondamento nell’opera del Premio Nobel per l’Economia Milton Friedman: solo uccidendo il popolo cileno e annegando nel sangue la sua resistenza gli si è potuto imporre loro la nuova fase del capitalismo.

Continue reading “Allende” »

Share Button

Cile, 11 Settembre 1973

Il Golpe di Pinochet fu il primo mattone della gabbia liberista che oggi devasta il mondo

di Giorgio Cremaschi  www.lantidiplomatico.it

Giorgio Almirante – nazifascista non pentito a cui oggi in questo paese dominato da memoria distorta e falsa si vorrebbero dedicare vie – dichiarò entusiasta che il golpe contro Allende era la più grave sconfitta del marxismo dalla fine della guerra. Purtroppo questa sua infamia annunciava la realtà. Il golpe realizzato da militari fascisti con la complicità iniziale della DC e delle cosiddette forze democratiche di opposizione cilene, cambiò in peggio la storia del mondo.

Continue reading “Cile, 11 Settembre 1973” »

Share Button

Salvador Allende, cinquant’anni dopo la sua vittoria

Atilio Borón, Internationalist 360°, http://aurorasito.altervista.org

Ci sono date che sono pietre miliari indelebili nella storia della Nostra America. Oggi, 4 settembre, è uno di quei giorni. Come il 1° gennaio 1959, il trionfo della rivoluzione cubana; o il 13 aprile 2002, quando il popolo venezuelano scese in piazza e reinsediando Hugo Chávez, prigioniero dei golpisti, nel palazzo di Miraflores; o il 17 ottobre 1945, quando le masse popolari argentine ottennero la liberazione del colonnello Perón e iniziarono a scrivere una nuova pagina nella loro storia nazionale.

Continue reading “Salvador Allende, cinquant’anni dopo la sua vittoria” »

Share Button

Allende, grande della nostra America

Angel Guerra Cabrera www.cubadebate.cu

Dopo due candidature, al suo terzo tentativo, il medico Salvador Allende vinse la presidenza del Cile per mano di una coalizione di partiti di sinistra chiamata Unidad Popular (UP). La bandiera dell’UP era frutto di una storia di lotte, iniziata con gli eroici scioperi dei lavoratori delle miniere di salnitro nei primi decenni del XX secolo.

Continue reading “Allende, grande della nostra America” »

Share Button

Lotta di classe in Bolivia, possibile un autogolpe

di Geraldina Colotti

Proteste, repressione, denunce, caos istituzionale. Non si placa la tensione in Bolivia a nove mesi dal golpe che, a novembre 2019, ha rovesciato il governo di Evo Morales accusandolo di brogli elettorali. Un piano preparato a lungo nelle stanze di Washington, attivato dalle oligarchie locali con la complicità dei grandi media privati, che si è avvalso dell’intervento diretto di Luis Almagro, Segretario generale dell’OSA.

Continue reading “Lotta di classe in Bolivia, possibile un autogolpe” »

Share Button

Venezuela: i mandanti, rei confessi, del golpe

Share Button

Svelato piano imperialista per golpe in Nicaragua

Giulio Chinappi  https://giuliochinappi.wordpress.com

È stato recentemente reso pubblico un documento che dimostra i piani statunitensi per operare un colpo di stato contro il governo del Nicaragua, sulla scia degli altri golpe che sono stati messi in pratica di recente in America Latina.

Continue reading “Svelato piano imperialista per golpe in Nicaragua” »

Share Button

La formula del golpe contro il Venezuela si esaurisce

gli USA in un vicolo cieco

https://medium.com/@misionverdad2012

Quando l’amministrazione di Donald Trump ha assunto il cambio di regime in Venezuela come una priorità della politica estera USA, ha prodotto una strategia che, pensava, poteva raggiungere il suo scopo in pochi mesi. La realtà ha polverizzato quel piano, essendo il “progetto Guaidó” un grave fallimento per la Casa Bianca e che sta dando i suoi frutti nell’attualità venezuelana.

Continue reading “La formula del golpe contro il Venezuela si esaurisce” »

Share Button

Nicaragua: rivelato documento USA per esecuzione golpe

Un documento rivelato venerdì scorso nel programma “Senza Frontiere”, alla radio La Primerísima, ha mostrato un piano orchestrato e finanziato dagli USA per lanciare un nuovo tentativo di colpo di Stato in Nicaragua poiché le previsioni dicono che il sandinismo ed il presidente Daniel Ortega vinceranno le elezioni nel 2021.

Continue reading “Nicaragua: rivelato documento USA per esecuzione golpe” »

Share Button

Bolivia, storia di un golpe

di Lorenzo Poli  www.ilperiodista.it

Tra rinvii e proteste, la Bolivia si avvia verso le elezioni. Ma dietro la rimozione di Evo Morales e l’insediamento del governo provvisorio c’è un golpe che viene da lontano. Dal socialismo indigeno e il boom economico agli appetiti delle multinazionali sui minerali boliviani. Fino alle violenze dell’estrema destra, che ha rovesciato senza legittimità il presidente eletto, con la complicità dei principali media. E ora?

Continue reading “Bolivia, storia di un golpe” »

Share Button

La Bolivia sotto la dittatura degli Stati Uniti

Stella Calloni,Bolivar Infohttp://aurorasito.altervista.org

Poco più di sei mesi dopo il colpo di Stato del 10/11 novembre 2019 in Bolivia contro il Presidente Evo Morales, attualmente rifugiato in Argentina, quest’ultimo ci avverte della disastrosa situazione nel Paese, soggetto a un governo di fatto guidato dall’autoproclamata presidentessa Jeanine Anez che non solo reprime la popolazione, provoca massacri, perseguita e imprigiona leader e attivisti politici, ma distrugge anche sistematicamente il modello sociale, economico e i progressi compiuti dal governo rovesciato del MAS.

Continue reading “La Bolivia sotto la dittatura degli Stati Uniti” »

Share Button