Tag Archives: storia

Come è possibile che Cuba sopravviva?

Perché abbiamo socialismo, memoria, amore, coraggio, intelligenza, scienza, determinazione, sogni, convinzioni e utopie

Karima Oliva Bello  www.granma.cu

Sebbene molti già prevedano il declino dell’impero, continua ad essere una delle nazioni più potenti del mondo dal punto di vista economico e militare.

Hanno speso milioni e milioni di dollari per aggredire Cuba in ogni modo possibile. Hanno praticato il terrorismo. Hanno formato e consigliato tutti i tipi di dirigenti dell’opposizione, dalle dame in bianco sino agli intellettuali ex marxisti, passando da youtuber pettegoli e artisti mediocri.

Continue reading “Come è possibile che Cuba sopravviva?” »

Share Button

Amore alla città

Di fronte alle minacce accresciute dell’impero è l’ora della marcia unita a favore dell’indipendenza conquistata e nel proposito di continuare a costruire un paese sempre più giusto.

Share Button

Nessun altro evento ha influenzato così tanto il destino dei popoli

7 novembre 1917. Lo storico trionfo della Rivoluzione Socialista dell’ottobre 1917 è stato commemorato con una solenne cerimonia nel Mausoleo al Soldato Internazionalista Sovietico all’Avana, presieduta dal Viceministro delle Forze Armate Rivoluzionarie, Roberto Legra Sotolongo.

di Yenia Silva Correa Fonte: Granma

Continue reading “Nessun altro evento ha influenzato così tanto il destino dei popoli” »

Share Button

Il giornalismo come festa

Rosa Miriam Elizalde  www.cubaperiodistas.cu

Trent’anni fa, quando iniziavo i miei corsi di giornalismo all’Avana, lei disse agli studenti che l’ascoltavamo parlare del mestiere: Giornalista è gente che dice alla gente lo che succede alla gente. Quella donna era Marta Rojas, leggendaria per essere stata la cronista del Moncada, colei che avrebbe raccontato cosa accadde realmente il 26 luglio 1953 nella fortezza di Santiago de Cuba assaltata da Fidel Castro e dai suoi compagni.

Continue reading “Il giornalismo come festa” »

Share Button

Gli USA e il tentativo di dominare storicamente Cuba

Il desiderio di dominio degli USA su Cuba ha segnato il destino del paese caraibico dalla metà del XIX secolo fino ad oggi, con una svolta storica dopo il trionfo rivoluzionario del 1959.

La Rivoluzione frustrò la relazione di dipendenza culturale, ideologica, politica ed economica che la nazione caraibica mantenne per decenni con il suo vicino del nord, secondo il maggior generale Fabián Escalante (in pensione).

Continue reading “Gli USA e il tentativo di dominare storicamente Cuba” »

Share Button

AMLO: lezione di storia

Share Button

Cuba perché difendere lo sport della Rivoluzione

Ivette González Salanueva www.cubaenresumen.org

Tra le tante fatiche e preoccupazioni dovute alla pandemia, sono arrivati i Giochi Olimpici a dare un po’ di luce a Cuba ed al mondo. Tuttavia molti non comprendono, e persino condannano che i nostri atleti menzionino la Rivoluzione, o dedichino le loro medaglie a Fidel Castro nel mezzo della loro gioia. Alcuni li chiamano codardi altri cose più brutte ma, soprattutto, criticano la menzione della politica nello sport (a meno, guarda caso, che la politica la utilizzino, da fuori, per gridare Patria y Vida nel ring).

Continue reading “Cuba perché difendere lo sport della Rivoluzione” »

Share Button

Venezuela. Intervista esclusiva al viceministro Iván Gil

Geraldina Colotti

In un comunicato congiunto, l’Alto rappresentante della Ue per gli Affari esteri, Josep Borrell, il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, e il ministro degli Esteri canadese, Marc Garneau, si dicono disposti a “rivedere le politiche di sanzioni in base a progressi significativi in un negoziato globale tra governo venezuelano e opposizione”.

Continue reading “Venezuela. Intervista esclusiva al viceministro Iván Gil” »

Share Button

Il giorno che segnò l’inizio della fine del capitalismo in Cuba

Presidio dell’Isola de Pinos. Sabato 24 luglio del 1954…

Ritorno allo stesso giorno del 1953… In compagnia di Pedro Miret e Abelardo Crespo ero andato a una festa familiare e per colpa di alcune bibite con rum che avevo bevuto, mi faceva molto male la testa e restai a letto sino a metà mattina. Era un venerdì.

Continue reading “Il giorno che segnò l’inizio della fine del capitalismo in Cuba” »

Share Button

Cubainformacion: la transizione

La transizione a Cuba

“Con la pala alzata, i becchini aspettano”, scriveva Eduardo Galeano nel 1992.

Con il crollo dell’Unione Sovietica, si scrivevano epitaffi: Cuba non resisterà senza “l’oro di Mosca”.

Continue reading “Cubainformacion: la transizione” »

Share Button

La rivoluzione dei contadini

La Rivoluzione del 1 gennaio del 1959  s’incaricò di trasfigurare quella realtà, e molto di più quella del 17 maggio dello stesso anno , una rivoluzione nell’altra, che consegnò la terra in proprietà a coloro che la lavoravano; rivendicò il sangue di  Niceto Pérez, di Sabino Pupo, di Felino Rodríguez e di molti altri, tagliò le ali al latifondo e in particolare alla cupole dello zucchero;  fece terminare le parcelle, lo sfratto, il tempo morto e restituì le speranze a quelle anime

Continue reading “La rivoluzione dei contadini” »

Share Button

Gli USA e il tentativo di dominazione storica di Cuba

Il desiderio degli USA di dominare Cuba ha segnato il destino del paese caraibico dalla metà del XIX secolo ad oggi, con una svolta storica dopo il trionfo rivoluzionario del 1959.

La Rivoluzione frustrò la relazione di dipendenza culturale, ideologica, politica ed economica che la nazione caraibica mantenne per decenni con il suo vicino settentrionale, secondo il maggior generale (in pensione) Fabian Escalante.

Continue reading “Gli USA e il tentativo di dominazione storica di Cuba” »

Share Button

Un paese in permanente resistenza

Cuba viva continuerà a costruirsi con la guida di un Partito conduttore di un processo di continuità nel quale Fidel è presente ogni giorno e in ogni opera

Share Button

Cuba non dimentica

In memoria delle centinaia di caduti, mutilati e orfani lasciati dalla detonazione di esplosivi sul piroscafo francese La Coubre quel venerdì del marzo 1960, le autorità del Partito e del Governo dell’Avana si sono riunite al Molo de La Coubre, per rendere omaggio alle vittime

Liz Conde Sánchez

Continue reading “Cuba non dimentica” »

Share Button

La frontiera imposta a Cuba da più di un secolo nel suo stesso suolo

L’amministrazione del presidente Joe Biden vuole chiudere il carcere statunitense nell’illegale Base Navale di Guantanamo (BNG), prima della fine del suo mandato, ha riferito Jen Psaki, segretaria della stampa della Casa Bianca, riportata da media dell’informazione da Washington.

Continue reading “La frontiera imposta a Cuba da più di un secolo nel suo stesso suolo” »

Share Button