Tag Archives: osa

MINREX (Nicaragua/OSA)

Il Ministero delle Relazioni Estere di Cuba appoggia la decisione del Nicaragua di denunciare la Carta dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) e di uscire da  questa Organizzazione.

La OSA ha taciuto in  molte occasioni di fronte a colpi di Stato nella nostra regione, è stata complice di tentativi d’isolamento e interevento militare ed ha appoggiato le aggressioni economiche.

Continue reading “MINREX (Nicaragua/OSA)” »

Share Button

Nicaragua, addio all’OSA

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

L’ennesimo atto di sfacciata ingerenza della OSA negli affari interni del Nicaragua, ha costretto Managua ad abbandonare l’organismo guidato da Luis Almagro. Managua risponde così all’approvazione dell’ennesima mozione illegittima contro la sua sovranità, redatta sulla base di esclusiva ostilità politica e acrimonia ideologica, non sulla base di argomentazioni probanti e veritiere.

Continue reading “Nicaragua, addio all’OSA” »

Share Button

Osservazione elettorale, ingerenza e conflitto

https://misionverdad.com

Le missioni di osservazione elettorale hanno generalmente lo scopo di monitorare, elaborare informazioni rilevanti dal terreno e generare conclusioni sullo svolgimento delle elezioni secondo il quadro generale delle regole standardizzate del gioco democratico.

Continue reading “Osservazione elettorale, ingerenza e conflitto” »

Share Button

Bolivia. Think tank di destra tenta di destabilizzare il governo di Luis Arce

Roberto Cursi www.lantidiplomatico.it

Non è bastato quello che il ministro boliviano, Eduardo Del Castillo, ha denunciato il passato lunedì, illustrando il piano del precedente Governo Añez, in cui alcuni dei mercenari che hanno assassinato il presidente haitiano Jovenel Moïse si trovavano in Bolivia a pochi giorni dalle elezioni presidenziali 2020, per uccidere il candidato socialista Luis Arce, poi eletto presidente col 55% dei voti.

Continue reading “Bolivia. Think tank di destra tenta di destabilizzare il governo di Luis Arce” »

Share Button

CELAC: un passo significativo verso l’inevitabile sostituzione dell’OSA

Arnold August, Orinoco Tribune 23 settembre 2021

In vista del 6° Vertice della Comunità degli Stati dell’America Latina e dei Caraibi (CLACS, o CELAC), ospitato dal Messico il 18 settembre nella capitale, con 31 Stati partecipanti, c’era grande attesa per una drammatica dichiarazione sull’opportunità o meno di sostituire di fatto l’OSA (Organizzazione degli Stati Americani) a Washington.

Continue reading “CELAC: un passo significativo verso l’inevitabile sostituzione dell’OSA” »

Share Button

Perù, l’ambasciatore all’OSA conferma uscita dal Gruppo di Lima

L’uscita del Perù dal Gruppo di Lima, anche noto come Cartello di Lima, è confermata dall’ambasciatore peruviano presso l’Organizzazione degli Stati americani (OSA), Harold Forsyth. Il diplomatico ha affermato che il Gruppo di Lima “ha completato il suo ciclo” nei confronti del Venezuela ora che è in corso un dialogo diretto tra governo bolivariano e opposizione in Messico.

Continue reading “Perù, l’ambasciatore all’OSA conferma uscita dal Gruppo di Lima” »

Share Button

I portavoce dell’OSA: che brutta cosa!

Diáz Canel ha dichiarato con forza che: «La menzione di Cuba fatta dal Presidente Lacalle denota la sua ignoranza della realtà» • «Il coraggio e la libertà del popolo cubano sono stati dimostrati per sei decenni di fronte all’aggressione e al blocco USA»

Continue reading “I portavoce dell’OSA: che brutta cosa!” »

Share Button

Messico bello e amato

Per partecipare ai festeggiamenti per l’indipendenza del Messico, il Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, realizza una visita ufficiale in quella nazione, dove, inoltre, parteciperà nel VI Vertice della Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (CELAC)

Milagros Pichardo  www.granma.cu

Continue reading “Messico bello e amato” »

Share Button

L’OSA pende da un filo

Il cancelliere del Messico, Marcelo Ebrard, ha annunciato in una conferenza stampa che il prossimo Vertice della Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (Celac), che si terrà il 18 settembre, potrebbe definire il futuro della disprezzata Organizzazione degli Stati Americani (OSA).

Continue reading “L’OSA pende da un filo” »

Share Button

I paesi latinoamericani sostengono la sostituzione dell’OSA

Diversi paesi latinoamericani chiedono la sostituzione urgente dell’Organizzazione degli Stati Americani (OEA) con altri organismi che rappresentino e sostengano i popoli della regione.

Secondo un articolo pubblicato sul sito web Misión Verdad, stanno crescendo le voci a favore della sostituzione dell’OEA, poiché è sostenuta dagli Stati Uniti nella sua interferenza negli affari interni delle diverse nazioni.

Continue reading “I paesi latinoamericani sostengono la sostituzione dell’OSA” »

Share Button

Messico: sostituire l’OSA

Rete Solidarietà Rivoluzione Bolivariana

Il 24 luglio scorso era stato il presidente messicano “socialista” Obrador, in una conferenza stampa, ad annunciare che c’era “bisogno di sostituire l’Organizzazione degli Stati Americani con un ente che non fosse lacchè di nessuno, ma veramente autonomo e legato alla storia, alle identità dei popoli latinoamericani, senza ingerenze e interventismi”.

Continue reading “Messico: sostituire l’OSA” »

Share Button

La OEA, en la mira

Share Button

Boston Globe: Il gesto vuoto di imporre sanzioni a Cuba e all’Iran

Cubadebate condivide questo articolo pubblicato oggi nel rinomato giornale Boston Globe, che, oltre a ripetere certi schemi consolidati su Cuba, mostra il farisaismo politico e l’opportunismo elettoralistico dell’attuale politica dell’amministrazione Biden verso questo paese. La Florida e Bob Menendez sono i riferimenti della Casa Bianca per la sua incoerente posizione anti-cubana.

Continue reading “Boston Globe: Il gesto vuoto di imporre sanzioni a Cuba e all’Iran” »

Share Button

Geopolitica in evoluzione in America Latina

NELLA DISPUTA DI POTERE IN AMERICA LATINA, I PEZZI NEL BOARD REGIONALE SI MUOVONO ANCORA: IL GRUPPO DI LIMA LANGUISCE E L’OSA SI INDEBOLISCE

di Pedro Brieger* https://amicuba.altervista.org

Con l’ ascesa presidenziale di Pedro Castillo Terrones in Perù, i pezzi si muovono nuovamente nel board regionale latinoamericano.

Se osserviamo questo tabellone negli ultimi vent’anni vedremo che il “gioco” è lontano dall’avere un vincitore consolidato, le fiches sono in continuo movimento. Da un lato i chip progressivi e popolari; dall’altro i neoliberisti di destra.

Continue reading “Geopolitica in evoluzione in America Latina” »

Share Button