Category Archives: – repressione

Perché ai media non interessa Mario Paciolla?

di Gennaro Carotenuto*

Con la denuncia precisa del corrispondente dell’ANSA a Buenos Aires, per il quale vi sarebbe un “patto del silenzio” tra Bogotà, Roma e ONU, il caso dell’assassinio in Colombia di Mario Paciolla assume una dimensione inquietante. Ove così fosse ci troveremo di fronte a un caso perfino più grave di quello di Giulio Regeni con il coinvolgimento diretto delle autorità italiane nell’insabbiamento.

Continue reading “Perché ai media non interessa Mario Paciolla?” »

Share Button

Ecco i miei ricordi dei leader sociali assassinati

www.pressenza.com

Michel Forst, relatore delle Nazioni Unite, ha dichiarato nel febbraio di quest’anno che la Colombia è uno dei paesi più a rischio del mondo per quanto riguarda la difesa dei diritti umani. Le cifre da sole non mostrano la tragedia che si cela dietro ogni caso. Bisogna raccontare le persone: chi erano, cosa facevano.

Continue reading “Ecco i miei ricordi dei leader sociali assassinati” »

Share Button

Luis, Yobany e Juan

Alexandra Vega-Rivera  www.pressenza.com

Luis, Yobany e Juan probabilmente non si conoscevano, ma avevano e hanno ancora molto in comune. Tutti e tre sono leader sociali colombiani e tutti e tre sono stati uccisi per questo motivo. Non ho avuto il piacere di incontrarli, ma ora ho la responsabilità di scrivere su di loro. Vorrei farlo al presente come unica alternativa alla mia portata, affinché i loro nomi non rimangano codificati in un passato ingiusto, e perché noi che ci dedichiamo alla scrittura abbiamo come unico strumento le parole e tutto ciò che possiamo fare con loro. Tuttavia Luis, Yobany e Juan sono stati assassinati, non ci sono più e quello che è più doloroso della loro assenza è l’impunità.

Continue reading “Luis, Yobany e Juan” »

Share Button

Ayotzinapa e la fine «della verità storica»

Milagros Pichardo

Nel 2014, una notizia commosse tutto il mondo: la scomparsa di 43 studenti della scuola Raúl Isidro Burgos, nella località di Ayotzinapa, nello stato di Guerrero, uno dei più poveri del Messico.

Continue reading “Ayotzinapa e la fine «della verità storica»” »

Share Button

Bolivia. Il governo de facto vuole arrestare Evo ed eliminare il M.A.S

Lunedì 6 giugno la magistratura boliviana ha condannato e chiesto la detenzione dell’ex presidente Evo Morales per “Terrorismo e sedizione”. È stata nuovamente attivata, in questo modo, la causa fondata su un audio attribuito all’ex presidente che, a quanto pare, dal Messico dove si trovava rifugiato, ha istruito il dirigente cocalero Faustino Yutra su come bloccare le strade e impedire l’ingresso di alimenti a diverse città, nel contesto dei conflitti scatenati nel novembre del 2019, il cui esito è stato un colpo di stato.

Continue reading “Bolivia. Il governo de facto vuole arrestare Evo ed eliminare il M.A.S” »

Share Button

La Bolivia sotto la dittatura degli Stati Uniti

Stella Calloni,Bolivar Infohttp://aurorasito.altervista.org

Poco più di sei mesi dopo il colpo di Stato del 10/11 novembre 2019 in Bolivia contro il Presidente Evo Morales, attualmente rifugiato in Argentina, quest’ultimo ci avverte della disastrosa situazione nel Paese, soggetto a un governo di fatto guidato dall’autoproclamata presidentessa Jeanine Anez che non solo reprime la popolazione, provoca massacri, perseguita e imprigiona leader e attivisti politici, ma distrugge anche sistematicamente il modello sociale, economico e i progressi compiuti dal governo rovesciato del MAS.

Continue reading “La Bolivia sotto la dittatura degli Stati Uniti” »

Share Button

La pandemia non ferma le violazioni dei diritti umani in Colombia

https://medium.com/@misionverdad2012

Con oltre 88 mila casi confermati di Covid-19, la Colombia ha già superato la Cina in numero di contagiati e si converte in un focus importante della pandemia su scala continentale.

I rapporti del Ministero della Salute avvertono che, nelle ultime 24 ore, sono stati rilevati 4149 nuovi casi e si sono prodotti 129 nuovi decessi.

Continue reading “La pandemia non ferma le violazioni dei diritti umani in Colombia” »

Share Button

Cubainformacion: la metafora di Assange

La metafora di Julian Assange

 

Il processo di Julian Assange è una metafora perfetta del mondo in cui viviamo.

Se le rivelazioni di Wikileaks avessero riguardato Cina o Russia, già esisterebbe a Washington un Memorial Assange a difesa della libertà.

Continue reading “Cubainformacion: la metafora di Assange” »

Share Button

Cubainformacion: regime USA

Ora che parlino di … “regime”

Sono passati solo otto giorni. Massicce proteste in 140 città del paese.

40 di esse in coprifuoco. Più di 10000 persone arrestate. Enorme dispiegamento della polizia militarizzata.

Invio di elicotteri da guerra e cecchini come forma di intimidazione. Repressione.

Continue reading “Cubainformacion: regime USA” »

Share Button

Al di là di Minneapolis

«Migliaia di statunitensi avrebbero potuto dormire, stanotte, con un respiratore artificiale. Non lo avranno. Il loro governo ha preferito usare quel denaro per finanziare la sovversione a Cuba negli ultimi anni»

Javier Gómez Sánchez  www.granma.cu

Continue reading “Al di là di Minneapolis” »

Share Button

Buoni consigli x cattivi esempi

“Deploramos la violencia contra manifestantes desarmados…recordamos a las fuerzas públicas sus responsabilidades legales y constitucionales de proteger, no impedir, las manifestaciones pacíficas” Texto: comunicado del @StateDept   contra Venezuela.

Share Button

La pace in Colombia e il genocidio sistematico dei leader sociali

Telesur ha informato che sono 24 gli ex membri delle  FARC-EP, che hanno fatto parte del processo di pace, oltre a sette familiari degli attivisti sociali e una loro scorta, che sono stati uccisi quest’anno in Colombia, ed hanno portato a 197 il numero degli ex guerriglieri assassinati dalla firma dell’accordo.

Raúl Antonio Capote  http://it.granma.cu

Continue reading “La pace in Colombia e il genocidio sistematico dei leader sociali” »

Share Button

Le FARC denunciano l’intenzione del governo d’annullare l’accordo di Pace

Il partito colombiano FARC ha denunciato quello che considera la pretesa del governo di smantellare l’Accordo di Pace, negoziato a L’Avana e firmato nel 2016 dalla Stato e dalla ex Guerriglia FARC-EP

Continue reading “Le FARC denunciano l’intenzione del governo d’annullare l’accordo di Pace” »

Share Button

A 4 anni dalla sua semina: Berta continua ad essere infinita

Tra gli 8,6 milioni di voci che abitano questo paesino, cuore dell’America Centrale, chiamato Honduras, 45 anni fa, è sorta la voce di una guerriera, di una donna forte che ha saputo incarnare tutte le allegre, giuste e necessarie disubbidienze, che non è riuscita a rimanere in nessun stampo e giustamente per questo motivo li ha rotti tutti e ne ha creato uno tutto suo, regolato con i suoi principi fermi ed infrangibili, come la sua voce, dove denunciava le ingiustizie e difendeva con coraggio i beni sacri del suo paese. Quella donna, alloggiata in migliaia e migliaia di cuori è Berta Isabel Caceres Flores.

Continue reading “A 4 anni dalla sua semina: Berta continua ad essere infinita” »

Share Button