Tag Archives: cia

Nuovi documenti CIA confermano ruolo USA nel Golpe contro Allende

I documenti declassificati mostrano come Nixon e Kissinger abbiano stabilito la strategia di destabilizzazione e come l’hanno attuata

www.lantidiplomatico.it

All’inizio di questo mese, l’Archivio della sicurezza nazionale USA, NSA, ha pubblicato una raccolta di documenti declassificati che forniscono una registrazione dettagliata di come e perché il presidente statunitense dell’epoca, Richard Nixon (1968-1973) e il suo consigliere per la sicurezza nazionale, Henry Kissinger, stabilirono e seguirono una politica di destabilizzazione in Cile prima della vittoria di Salvador Allende.
Share Button

Un terrorista che dice di difendere la democrazia liberale

Arthur González  https://heraldocubano.wordpress.com

Sebbene gli USA dichiarino pubblicamente di condannare il terrorismo, in pratica ospitano e sostengono coloro che compiono atti terroristici contro governi che non sono di suo gradimento, né si inginocchiano ai suoi piedi.

Un esempio di ciò è quello del cubano Carlos Alberto Montaner Suris, a cui, recentemente, il quotidiano Nuevo Herald di Miami ha dedicato un articolo, descrivendolo come un “cubano esemplare e difensore della democrazia liberale”, come se fare esplodere bombe che causano la morte di civili innocenti, fosse cosa da applaudire e difendere, quando per atti simili nei paesi occidentali, compresi gli USA, si sanziona con l’ergastolo.

Continue reading “Un terrorista che dice di difendere la democrazia liberale” »

Share Button

L’USAID e le tasche affamate della controrivoluzione

Raúl Antonio Capote www.granma.cu

Il 3 novembre 1961 fu creata l’Agenzia USA per lo Sviluppo Internazionale (USAID), presumibilmente per collaborare allo sviluppo economico e sociale dell’America Latina.

Ma in realtà i fondi gestiti da quell’organizzazione sono stati utilizzati per la repressione contro paesi, organizzazioni, movimenti o persone con idee di sinistra o semplicemente progressiste.

Continue reading “L’USAID e le tasche affamate della controrivoluzione” »

Share Button

Le 10 funzioni dell’USAID, la mega agenzia “umanitaria” della CIA

L’Agenzia USA per lo Sviluppo Internazionale (USAID) è stata creata nel 1961 con l’intento di espandere il “Piano Marshal” ai paesi strategici del mondo, incanalando le sue politiche per: uno, impedire che le forze comuniste – che si erano rafforzate dalla sconfitta del fascismo nella Seconda Guerra Mondiale – prendessero il potere e, due, aprire nuovi mercati per le aziende USA. Il legame tra l’USAID e l’Office of Public Security, allora guidato dall’agente della CIA (Central Intelligence Agency) Byron Engle, si è rinnovato anno dopo anno: nel 2015 Barack Obama ha nominato la direttrice del National Security Council della casa Bianca, Gayle Smith, come direttrice dell’Agenzia.

Continue reading “Le 10 funzioni dell’USAID, la mega agenzia “umanitaria” della CIA” »

Share Button

Un partito, quello di Fidel

Ho la più profonda convinzione che
                                                                    l’esistenza di un partito è e dev’essere,
                                                                  per un lungo periodo storico che nessuno
                                                                      può prevedere sino a quando, la forma
                                                                                 di organizzazione politica della
                                                                                                       nostra società»

                                                                                                       —Fidel Castro

L’ex agente della CIA Philip Agee dichiarò nel marzo del 1987, in un’intervista a Zona Zero citata da Alfredo Grimaldos a pagina 150 del suo libro del 2006 “La CIA in Spagna”, pubblicato a Cuba nel 2007:

«Nel Programma Democrazia, elaborato dall’Agenzia, si dedica una speciale attenzione alle fondazioni dei partiti politici tedeschi, soprattutto alla Friedrich Ebert, del Partito Socialdemocratico, e la Konrad Adenauer Stiftung, dei democristiani. Queste fondazioni erano state stabilite dai partiti tedeschi negli anni ’50 e si utilizzarono per canalizzare il denaro della CIA verso queste organizzazioni, come parte delle operazioni di ‘costruzione della democrazia’, dopo la Seconda Guerra Mondiale. Dopo negli anni ’60, le fondazioni tedesche cominciarono ad appoggiare i partiti fratelli ed altre organizzazioni all’estero e cercarono nuovi canali per il denaro della CIA.

Continue reading “Un partito, quello di Fidel” »

Share Button

Operazione Peter Pan: una fake news tipica della propaganda nazista

“Peter Pan fu una manovra pubblicitaria cinica che sarebbe stata invidiata dallo stesso Goebbels, il ministro della propaganda nazista”.

Fidel (2009)

Il 26 ottobre 1960 iniziò una delle campagne ideologiche più crudeli e tenebrose, nel contesto della Guerra Fredda, contro la Rivoluzione Cubana. Alle 20:00, attraverso le onde dell’emittente Radio Cuba Libre (Radio Swan), il Programma di Notizie per il Caribe di Francisco Gutiérrez, diffuse per la prima volta questo messaggio: “Madre cubana, ascolta questo! La prossima legge del governo sarà quella di portarti via i tuoi figli dai 5 ai 18 anni. Madre cubana, non lasciarti togliere tuo figlio! È la nuova legge del governo (…), quando ciò accadrà saranno mostri del materialismo. Fidel si convertirà nella madre suprema di Cuba”.

Continue reading “Operazione Peter Pan: una fake news tipica della propaganda nazista” »

Share Button

Cubainformacion: red avispa

Dietro il boicottaggio di “La Red Avispa”

A maggio, la Casa Bianca includeva Cuba nella sua lista di paesi che “non cooperano” contro il terrorismo.

Non è possibile maggior cinismo. Perché Cuba è il paese che ha sofferto il maggior numero di attacchi terroristici. E dietro la maggioranza di essi c’è stata la CIA.

Continue reading “Cubainformacion: red avispa” »

Share Button

Il Venezuela sventa i complotti della CIA

http://aurorasito.altervista.org

Il governo venezuelano annunciava di aver sventato un attentato arrestando un ex.agente della CIA mentre si appostava vicino alla più grande raffineria del Paese. Matthew John Heath fu arrestato con altri tre venezuelani presso le raffinerie di Amuay e Cardon nello Stato di Falcon, nell’ovest del Paese, con in mano un mitra, un lanciagranate, quattro panetti di esplosivo C4, un telefono satellitare e pile di dollari USA. Fu accusato di terrorismo e traffico di armi.

Continue reading “Il Venezuela sventa i complotti della CIA” »

Share Button

Cosa ci dice la cattura di Matthew John Heath

sulla guerra mercenaria contro il Venezuela?

Sappiamo già che la via mercenaria è una delle “opzioni militari” preferite dagli USA contro il Venezuela, soprattutto da che le altre sono fallite che includevano, tra queste, un’imposizione di istituzioni fittizie con un “presidente ad interim” nel tentativo di annullare la Costituzione Bolivariana davanti alla “comunità internazionale” e gestire un blocco sistematico dell’intera economia nazionale, comprese le sue importazioni vitali e strategiche.

Continue reading “Cosa ci dice la cattura di Matthew John Heath” »

Share Button

Gli USA ribadiscono le menzogne contro Cuba

per danneggiare il turismo internazionale

Arthur González  https://heraldocubano.wordpress.com

Nel 2016, quando il numero di visitatori USA a Cuba aumentava settimanalmente, compreso l’arrivo di navi da crociera dalle sue più importanti compagnie, l’amministrazione Donald Trump dava la sua approvazione ad un’Operazione della CIA, per accusare l’Avana di realizzare spettrali attacchi acustici ad alcuni dei suoi diplomatici accreditati presso l’ambasciata, aperta nell’isola un anno prima dal presidente Barack Obama.

Continue reading “Gli USA ribadiscono le menzogne contro Cuba” »

Share Button

Allende, grande della nostra America

Angel Guerra Cabrera www.cubadebate.cu

Dopo due candidature, al suo terzo tentativo, il medico Salvador Allende vinse la presidenza del Cile per mano di una coalizione di partiti di sinistra chiamata Unidad Popular (UP). La bandiera dell’UP era frutto di una storia di lotte, iniziata con gli eroici scioperi dei lavoratori delle miniere di salnitro nei primi decenni del XX secolo.

Continue reading “Allende, grande della nostra America” »

Share Button

USA, Internet e la narrativa dell’indignazione

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

Il governo USA impugna contro Cuba tutto il suo arsenale di armi non convenzionali

È documentato che il Gruppo di Azione Politica (GAP), che fa parte del Centro di Attività Speciali, divisione della CIA, svolge azioni che includono la creazione di strutture di comunicazione ed accesso ad Internet nei paesi o regioni obiettivo dell’aggressione.

Continue reading “USA, Internet e la narrativa dell’indignazione” »

Share Button

Venezuela. Le trappole dei golpisti contro le elezioni del 6 dicembre

di Geraldina Colotti

Il PSUV, la cui struttura organizzativa è impegnata anche nel controllo e nella prevenzione del coronavirus, si prepara alle elezioni del 6 di dicembre. Elezioni legislative, per recuperare il parlamento dopo la vittoria della destra nel 2015. Fin da quel primo anno, la coalizione di opposizione ha trasformato uno dei cinque poteri di cui si compone l’istituito venezuelano in un centro di destabilizzazione, promettendo di far fuori il chavismo in sei mesi.

Continue reading “Venezuela. Le trappole dei golpisti contro le elezioni del 6 dicembre” »

Share Button

Elliott Abrams, le ali del Condor sopra il Venezuela

di Geraldina Colotti

Nella giornata di lavoro dedicata al “parto humanizado”, il presidente Maduro ha denunciato le minacce di Elliott Abrams circa il finanziamento di una campagna mediatica senza precedenti contro la rivoluzione bolivariana. Il Rappresentante Speciale di Trump per il Venezuela, che ha funestato l’America Latina prima con Ronald Reagan negli anni 1980, poi con George W. Bush nei primi anni 2000, ha promesso di coinvolgere radio, televisioni, reti sociali.

Continue reading “Elliott Abrams, le ali del Condor sopra il Venezuela” »

Share Button

Gli USA avranno perso la memoria?

Arthur González  https://heraldocubano.wordpress.com

Dopo aver letto le dichiarazioni di alcuni funzionari yankee, tra cui quelle di Mara Tekach, incaricata d’affari della sua ambasciata all’Avana, riferite al controrivoluzionario Ariel Ruiz Urquiola, inviato in Europa con finanziamenti del governo USA per parlare alla sessione del Consiglio dei Diritti Umani ONU e continuare la campagna fabbricata dal Dipartimento di Stato contro le missioni mediche cubane, vale la pena chiedersi: avranno perso la memoria?

Continue reading “Gli USA avranno perso la memoria?” »

Share Button