Tag Archives: fnca

Il multimilionario finanziamento all’industria anti-cubana ai tempi di Trump

Randy Alonso Falcón  www.cubadebate.cu

L’intensificata politica di blocco ed aggressione contro Cuba dell’amministrazione Trump, sintetizzata nelle 121 misure punitive adottate tra il 2019 ed il 2020, è stata accompagnata da numerose azioni e programmi sovversivi generosamente finanziati dal denaro del contribuente USA.

Nonostante gli annunci primari del presidente USA che avrebbe tagliato gli “aiuti” ed i programmi all’estero per concentrarsi su “Fare Grande l’America”, decine di milioni di $ sono stati investiti senza pudore  nella politica anti-cubana, in questi quattro anni.

Diverse indagini del giornalista Tracey Eaton per il suo Cuban Money Project rivelano dettagli significativi di questa industria della sovversione.

Continue reading “Il multimilionario finanziamento all’industria anti-cubana ai tempi di Trump” »

Share Button

Trump e la brigata mercenaria 2506: La storia non raccontata

Rafael González Morales www.cubadebate.cu

Lo scorso mercoledì, il presidente USA, Donald Trump, accompagnato da diversi mercenari della brigata 2506 ha annunciato nuove misure contro Cuba dalla Casa Bianca. Queste dichiarazioni hanno un marcato proposito elettorale e sono dirette, particolarmente, agli elettori cubano-americani che difendono posizioni anti-cubane. Trump ed i suoi consiglieri ritengono che lo scontro e l’ostilità verso l’isola gli garantiranno la maggioranza dei voti di quegli elettori.

Continue reading “Trump e la brigata mercenaria 2506: La storia non raccontata” »

Share Button

Anni ’90: l’emigrazione illegale

L’emigrazione illegale di cubani verso la Florida è stata fomentata dalla politica migratoria del governo USA

Pedro Etcheverry Vázquez  http://razonesdecuba.cu

“E LORO HANNO UNA SOLO POLITICA: LIMITARE LE USCITE LEGALI; INCORAGGIARE LE PARTENZE ILLEGALI, CREARE TUTTA UN’ORGANIZZAZIONE A SUPPORTO DI QUELLI CHE LASCIANO ILLEGALMENTE CUBA.”

Comandante in Capo Fidel Castro Ruz, Apparizione televisiva, 5.8.94

Per decenni, a partire dal trionfo della Rivoluzione, l’emigrazione illegale dal territorio cubano verso la Florida è stata fomentata da una politica migratoria manipolata dal governo USA, eseguita con la partecipazione dei suoi servizi di intelligence, con l’agire della controrivoluzione di origine cubana e con l’intervento delle principali organizzazioni controrivoluzionarie che operano contro Cuba da Miami.

Continue reading “Anni ’90: l’emigrazione illegale” »

Share Button

Cubainformacion: Miami, Haila, Mandela

Miami, Haila e Nelson Mandela

 

Il municipio di Miami ha dichiarato persona non grata l’artista cubano Haila María Mompié.

Il suo “crimine”: aver cantato, 10 anni fa, sul palco … con Fidel Castro.

Niente di strano: Miami è l’unica città al mondo che è giunta a dichiarare persona non grata…Nelson Mandela!

Continue reading “Cubainformacion: Miami, Haila, Mandela” »

Share Button

Cubainformacion: soldi alla sovversione

“Dissidenza” cubana: il triangolo del denaro

Ogni anno, il governo USA assegna alla ‘dissidenza’ cubana 20 milioni di $.

Un documento fiscale della Fondazione Nazionale Cubano-Americana mostra il sistema di triangolazione utilizzato per camuffare questa operazione.

Continue reading “Cubainformacion: soldi alla sovversione” »

Share Button

Cubainformacion: il caso Daniel Ferrer

José Daniel Ferrer, prigioniero a Cuba: aggressore o mercenario?

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación

La repressione da parte della polizia delle proteste contro il colpo di stato in Bolivia ha già causato 33 morti. 83 persone sono morte ad Haiti, 25 in Cile, 7 in Ecuador e 3 in Colombia nelle mobilitazioni contro le politiche neoliberali (1). Ci sono migliaia di persone ferite e detenute e centinaia di denunce di stupro e tortura (2).

Continue reading “Cubainformacion: il caso Daniel Ferrer” »

Share Button

La mal chiamata Radio Martí (RM) celebra 34 anni di violazioni e fallimenti

Omar Pérez Salomón https://lapupilainsomne.wordpress.com.

Il 20 maggio 1985, dopo un contorto percorso di formali dispute legislative, iniziò le sue trasmissioni una emittente anti-cubana con il nome dell’apostolo dell’indipendenza di Cuba; materializzando una nuova aggressione contro la sovranità dello spazio radioelettrico cubano.

Continue reading “La mal chiamata Radio Martí (RM) celebra 34 anni di violazioni e fallimenti” »

Share Button

La vera origine della Legge Helms-Burton

Jesús Arboleya  https://progresosemanal.us

Nel 1998, appena due anni dopo che la Legge Helms-Burton fosse approvata, il Center for Public Integrity (CPI), una nota organizzazione no-profit dedita al giornalismo d’inchiesta con il manifesto fine di “rivelare abusi di potere e la corruzione di istituzioni pubbliche e private” degli USA, pubblicò un ampio rapporto sull’origine di questa legge, che fino ad oggi non è stata confutato (*).

Continue reading “La vera origine della Legge Helms-Burton” »

Share Button

Le tende del Consiglio di Sicurezza

Le tende del Consiglio di Sicurezza si aprono per la prima volta dall’attentato contro il Che nel 1964

Sergio Alejandro Gómez www.cubadebate.cu

Le tende del palazzo del Consiglio di sicurezza, di New York, sono state aperte, questo venerdì, per la prima volta dal 1964, quando si produsse un attentato con un bazooka contro Ernesto Che Guevara, che pronunciava un discorso in quella sala, e si decise chiuderle come misure di sicurezza.

Continue reading “Le tende del Consiglio di Sicurezza” »

Share Button

Mafioso di Miami sloggia un falco CIA

Francisco Arias Fernández http://razonesdecuba.cubadebate.cu

Il Consiglio per la Sicurezza Nazionale USA, dove si concentrano i principali consiglieri del Presidente, negli ultimi mesi si è andato riempiendo di elementi ultra-reazionari guidati dal machiavellico John Bolton, tristemente noto per le sue menzogne ed invenzioni di pretesti per invasioni e qualificato dallo stesso ambiente diplomatico USA come il più antipatico ed incendiario ambasciatore che abbiano avuto gli USA all’ONU.

Continue reading “Mafioso di Miami sloggia un falco CIA” »

Share Button

Cubainformacion: un terrorista ‘obbediente’

 


Luis Posada Carriles: terrorista, dissidente, torturatore … o soldato obbediente?

 

Dopo la morte a Miami di Luis Posada Carriles, abbiamo letto sulla stampa globale che era un “militante anti-castrista”, incluso un “esiliato cubano”. La parola “terrorista” appare tra virgolette, sempre legata alle accuse, contro di lui, del governo cubano.

Continue reading “Cubainformacion: un terrorista ‘obbediente’” »

Share Button

E’ morto il Bin Laden dell’America Latina

di Hernando Calvo Ospina (*)

E’ morto in Florida il Bin Laden dell’America Latina, Luis Posada Carriles, un terrorista di origine cubana anche se la stampa internazionale lo definiva semplicemente “noto anticastrista”. Se n’è andato  a novant’anni senza pagare per tutti i suoi crimini, protetto fino all’ultimo dal Governo degli Stati Uniti, in particolare dalla CIA e dalla famiglia Bush.

Continue reading “E’ morto il Bin Laden dell’America Latina” »

Share Button

Il terrorista Luis Posada Carriles è morto

Il maggior terrorista dell’Emisfero Occidentale, Luis Posada Carriles, è morto ieri, mercoledì 23, a 90 anni, a Miami, senza pagare i suoi debiti con la giustizia né  risarcire una sola delle vittime.

Continue reading “Il terrorista Luis Posada Carriles è morto” »

Share Button

Le strade della Guerra Non Convenzionale

costruire un’opposizione

J. Ramón Rodríguez Ruiz http://razonesdecuba.cubadebate.cu

Per distruggere un sistema politico e sconfiggere un progetto sociale avverso, l’imperialismo usa, come parte della Guerra Non Convenzionale (GNC), persone con ideologie compatibili a tale scopo. A volte tale ideologia è facilmente esportabile ad una mente con poca cultura politica o leggera fermezza ideologica; altre è sufficiente che non ci sia decoro in modo che l’ideologia del capitalismo possa essere trasferita ad un individuo con la facilità di una transazione finanziaria e precisamente mediante queste.

Continue reading “Le strade della Guerra Non Convenzionale” »

Share Button

L’utile onore che mi fanno gli amici di Posada Carriles

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

Poco più di tre anni fa il giornalista cubano, residente a Miami, Edmundo García ha scritto su “un’organizzazione chiamata The Foundation for Human Rights in Cuba (Fondazione per i Diritti Umani a Cuba, FDHC)”:

Continue reading “L’utile onore che mi fanno gli amici di Posada Carriles” »

Share Button