Tag Archives: miami

Da Miami agisce il macchinario dell’infamia e dell’odio

Coloro che una volta hanno sperato di essere guarimberos (rivoltosi) all’Avana, coloro che sognano la gloria degli apostati, hanno alzato la loro voce da lontano, applauditi dalla mafia che domina lo scenario culturale di Miami e che esige culto e riverenza al padrone che paga

Raúl Antonio Capote www.granma.cu

Mentre il nostro ministro degli Esteri, Bruno Rodríguez Parrilla, denunciava l’atto terroristico commesso contro la nostra Ambasciata a Washington, il 30 aprile scorso, ed il silenzio eloquente dell’amministrazione Trump di fronte a questa barbarie commessa vicino alla Casa Bianca, la macchina dell’infamia e dell’odio produceva la sua nuova manovra.

Continue reading “Da Miami agisce il macchinario dell’infamia e dell’odio” »

Share Button

Il virus della menzogna

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

“Se vedessimo questa pandemia come un conflitto, allora potremmo parlare di due fronti”, ha detto ad Al Jazeera Carl Miller, direttore della ricerca presso il Centro per l’Analisi delle Reti Sociali del Gruppo Demos con sede nel Regno Unito. La prima linea è la pressione sui servizi sanitari, e la seconda è la sconcerto sociale e politico che ha causato il virus e la nostra risposta al Covid-19. “La battaglia contro le notizie false è fondamentale su questo fronte”, aggiunge Miller.

Continue reading “Il virus della menzogna” »

Share Button

Odio malato

Randy Alonso Falcón  www.cubadebate.cu

La fauna anticubana di Miami cerca di ottenere il massimo dagli sforzi aggressivi dell’amministrazione Trump ed approfitta di qualsiasi occasione per chiedere misure contro Cuba.

La perversa opportunità la offre, ora, l’espansione quasi mondiale del COVID-19. Un gruppo di furibondi funzionari della Florida, guidati dal sindaco della contea di Miami-Dade, Carlos Giménez, hanno reclamato, giovedì scorso, che il governo USA sospenda completamente i voli da e per Cuba.

Continue reading “Odio malato” »

Share Button

Il romanzo anticubano: nuovi capitoli?

La domanda più importante per questa messa in scena di rancori e subdoli sentimenti forse dovrebbe essere: qual’è la sceneggiatura preparata dalla rancida destra per la prossima settimana?

Continue reading “Il romanzo anticubano: nuovi capitoli?” »

Share Button

Miami: stampelle ideologiche

Salvador Capote  www.alainet.org

Il bastone o stampella ideologica dei mascalzoni e degli sciocchi, quando non possono o non vogliono capire le circostanze storiche o politiche, è la teoria della cospirazione. Ecco perché il riconoscimento di alcuni successi della Rivoluzione cubana da parte del favorito alla candidatura presidenziale democratica, Bernie Sanders, ha suscitato tanta agitazione nella destra di Miami.

Continue reading “Miami: stampelle ideologiche” »

Share Button

Cubainformacion: Miami, Haila, Mandela

Miami, Haila e Nelson Mandela

 

Il municipio di Miami ha dichiarato persona non grata l’artista cubano Haila María Mompié.

Il suo “crimine”: aver cantato, 10 anni fa, sul palco … con Fidel Castro.

Niente di strano: Miami è l’unica città al mondo che è giunta a dichiarare persona non grata…Nelson Mandela!

Continue reading “Cubainformacion: Miami, Haila, Mandela” »

Share Button

Il corso di Cuba e «l’opinione di Miami»

Qualsiasi informazione su coloro, pagati dagli USA, che attuano il compito di rendere invisibile la guerra economica è un attentato alla libertà di pensiero ed espressione

 Iroel Sánchez

Continue reading “Il corso di Cuba e «l’opinione di Miami»” »

Share Button

Gli imbroglioni che sostengono le misure di asfissia di Trump

Elson Concepción Pérez

Lo scorso fine settimana, la cosiddetta Torre della Libertà, a Miami, ha ospitato un gruppo di imbroglioni e mercenari cubano-americani ed un personaggio molto speciale, per la cinicità e genuflessità all’impero che lo paga e lo comanda: il Signor Luis Almagro.

Continue reading “Gli imbroglioni che sostengono le misure di asfissia di Trump” »

Share Button

Ileana Ros-Lehtinen, una delle attiviste zombi più dinamiche della Florida

Decine di anni prima che Donald Trump rendesse la corruzione qualcosa di accettabile come istituzione a Washington, Miami aveva già perfezionato la pratica. Durante questo tempo, abbiamo eletto e rieletto politici accusati, politici che hanno dimostrato di avere il potere di far si che i morti votassero, politici con il potere di usare il proprio seggio in commissione per ottenere guadagni illegali dalla Sezione 8 delle case per gli elettori.

Continue reading “Ileana Ros-Lehtinen, una delle attiviste zombi più dinamiche della Florida” »

Share Button

Quarant’anni di impunità

Ricardo Alarcón de Quesada – www.cubadebate.cu/

Il 28 aprile 1979, in pieno giorno, a San Juan di Portorico, un gruppo di assassini sparò e ferì gravemente un giovane di appena 25 anni, Carlos Muñiz Varela, che dopo penosa agonia morì il 30 di quel mese.

Si compiono, ora, quaranta anni di vergognosa, scandalosa, impunità. Nessuno di quelli che pianificarono, diressero ed eseguirono il crimine è stato punito. Con laboriosità, senza intimidirsi dinnanzi alle minacce, gli ostacoli, il disinteresse o la complicità di politici e burocrati, i suoi amici e parenti non hanno smesso, per un solo momento, di reclamare che si facesse giustizia.

Continue reading “Quarant’anni di impunità” »

Share Button

Military Intervention and Mercenaries, Inc. (MIAMI)

Wayne Madsen, SCF – http://aurorasito.altervista.org

La città di Miami, in Florida, potrebbe essere presentata come mecca per i pensionati che svernano dai climi nordici. Tuttavia, dall’inizio della Guerra Fredda e l’intervento militare degli Stati Uniti in Guatemala, Cuba, Repubblica Dominicana, Cile, Nicaragua, Venezuela, Guyana, Bahamas e altre nazioni dell’emisfero occidentale, Miami divenne rifugio per i ricchi esiliati, affaristi che sfuggono dalle rivoluzioni popolari e dalle elezioni nell’America del Sud e centrale, e spie. La capitale della pensione e delle vacanze degli Stati Uniti divenne rapidamente la “Casablanca tropicale”. Ora sede di migliaia di società a responsabilità limitata legate alla CIA, così come appaltatori militari privati, compagnie aeree semi segrete che operano da aeroporti remoti della Florida, dell’interventista US Southern Command (SOUTHCOM) ed oligarchi in esilio che gestiscono operazioni di destabilizzazione nei loro Paesi nativi.

Continue reading “Military Intervention and Mercenaries, Inc. (MIAMI)” »

Share Button

L’origine (NARCO) di Marco Rubio: breve dossier

http://misionverdad.com

Questo senatore repubblicano ha scritto le sue memorie in un libro che ha battezzato con il nome ‘An American Son’, pubblicato nel 2012. Nel libro accenna appena superficialmente che suo cognato era un noto signore del narcotraffico e tutta la famiglia (di origine cubana e residente a Miami) lo sapeva.

Continue reading “L’origine (NARCO) di Marco Rubio: breve dossier” »

Share Button

Un Cuba libre per Bolsonaro

Secondo un comunicato della Cancelleria, l’estremista di destra Jair Bolsonaro, ha cancellato l’invito a Cuba e Venezuela, in modo che i rappresentanti di entrambi i paesi non partecipino alla sua investitura presidenziale la prossima settimana.

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Continue reading “Un Cuba libre per Bolsonaro” »

Share Button

Pastora Soler, tra Cuba e Miami: fascismo, paura e bugie


Pastora Soler, tra Cuba e Miami: fascismo, paura e bugie

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

In tempi di Donald Trump, la mafia di Miami recupera la sua tradizionale implacabile intolleranza: cantanti e artisti che visitano Cuba e si relazionano con le sue istituzioni, soffriranno -come in passato (1)- il veto professionale, il linciaggio mediatico, incluso l’aggressione fisica ( 2).

Continue reading “Pastora Soler, tra Cuba e Miami: fascismo, paura e bugie” »

Share Button

I tentacoli di Bolsonaro contro Cuba

Bolsonaro ha lo sguardo puntato su Washington e sull’amministrazione Trump, facilitando la sua impalcatura politica anticubana ed antivenezuelana per consigliare il binomio Jair-Eduardo, padre e figlio

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Continue reading “I tentacoli di Bolsonaro contro Cuba” »

Share Button