Tag Archives: bob menendez

Cuba non sarà mai una minaccia, Bob Menéndez mente

Nonostante le campagne di discredito e le manovre USA, nel 2020 Cuba è stata eletta al Consiglio dei Diritti Umani, ai consigli esecutivi del PNUD, UNFPA e UNOPS, alla Commissione Popolazione e Sviluppo, al Comitato di Programma e Coordinamento dell’ECOSOC e al Comitato Esecutivo della OPS

 

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

La Rivoluzione cubana ha resistito a più di 60 anni di aggressioni da parte dei successivi governi USA. Senza traccia di compassione, hanno violato tutte le norme umane ed etiche nella loro ricerca di mettere in ginocchio ed umiliare un intero popolo. Più di 3000 vite e indicibili sofferenze sono costate le azioni criminali organizzate, sponsorizzate ed eseguite da quel paese contro Cuba.

Continue reading “Cuba non sarà mai una minaccia, Bob Menéndez mente” »

Share Button

Bob Menendez: porre condizioni politiche a Cuba

Menendez, il nuovo presidente della commissione per le relazioni estere del Senato, è stato uno dei principali critici all’interno del Partito Democratico del riavvicinamento tra le due nazioni promosso dall’amministrazione di Barack Obama.

Continue reading “Bob Menendez: porre condizioni politiche a Cuba” »

Share Button

Un nemico molto rancoroso di Biden

Angel Guerra Cabrera  www.cubadebate.cu

Robert Bob Menendez è un eminente senatore cubano-americano del Partito Democratico, ma la sua lealtà è con Donald Trump piuttosto che con il presidente Joe Biden.

Nel New Jersey, stato che rappresenta al Senato, gli esperti vedevano con stupore, alcuni mesi fa, il disinteresse mostrato per la campagna presidenziale del candidato del suo partito e da come dirottava fondi della essa per promuovere la rielezione alla Camera dei deputati del suo amico, anche lui cubano-americano e nemico giurato della Rivoluzione cubana, Albio Sires.

Continue reading “Un nemico molto rancoroso di Biden” »

Share Button

Bob Menedez: di nuovo la vecchia volpe contro Cuba

Di fronte alla crescente pressione dei gruppi statunitensi per rivedere la politica verso Cuba, settori dell’estrema destra stanno cercando di evitarlo.

Questo mercoledì, senatori di origine cubana e altri portavoce hanno partecipato a una conferenza a Miami con l’obiettivo di chiedere al presidente Joe Biden di condizionare i negoziati con Cuba.

Continue reading “Bob Menedez: di nuovo la vecchia volpe contro Cuba” »

Share Button

Il padre della creatura ha parlato

Se qualcuno aveva dei dubbi su chi c’è dietro il gruppo controrivoluzionario di San Isidro, e quegli “avvocati” che sono andati il 27 novembre ad appoggiarli davanti al Ministero della Cultura, ora hanno la risposta di chi è il vero padre di quella creatura, gli Stati Uniti, che sotto le vesti dell’arte, intendono formare un gruppo contro la Rivoluzione, come hanno fatto nei decenni precedenti.

Continue reading “Il padre della creatura ha parlato” »

Share Button

USA: Biden, Blinken e l’interventismo liberale

Geraldina Colotti

“America is back, diplomacy is back”, ha detto il presidente statunitense Joe Biden rivolto al dipartimento di Stato. Che tipo di diplomazia? A grandi linee la stessa tracciata nel documento The Elements of the China Challenge dall’amministrazione precedente, nel quale si stabiliva la necessità degli Stati Uniti di rivalutare il proprio sistema di alleanze, chiedendo ad “amici e soci” una maggior condivisione, per “affrontare specifiche minacce”, e si auspicava la formazione di variegati “gruppi e coalizioni”.

Continue reading “USA: Biden, Blinken e l’interventismo liberale” »

Share Button

I senatori della mafia anti-cubana riaffermano il loro sostegno ai mercenari

Un rapporto pubblicato dal sito web controrivoluzionario Diario de Cuba riferisce di una risoluzione bipartisan presentata questo martedì al Senato USA dai legislatori Bob Menendez, Marco Rubio, Richard Durbin e Ben Cardin, che esprime solidarietà con i membri del cosiddetto Movimento di San Isidro e chiede alle autorità cubane di avviare un processo di dialogo con gli artisti indipendenti.

Continue reading “I senatori della mafia anti-cubana riaffermano il loro sostegno ai mercenari” »

Share Button

La vera origine della Legge Helms-Burton

Jesús Arboleya  https://progresosemanal.us

Nel 1998, appena due anni dopo che la Legge Helms-Burton fosse approvata, il Center for Public Integrity (CPI), una nota organizzazione no-profit dedita al giornalismo d’inchiesta con il manifesto fine di “rivelare abusi di potere e la corruzione di istituzioni pubbliche e private” degli USA, pubblicò un ampio rapporto sull’origine di questa legge, che fino ad oggi non è stata confutato (*).

Continue reading “La vera origine della Legge Helms-Burton” »

Share Button

Gli USA interverranno nelle elezioni boliviane?

Hugo Moldiz Mercado www.cubadebate.cu

Senza essere ancora della grandezza delle azioni intraprese contro le rivoluzioni venezuelana e nicaraguense, con una chiara enfasi posta sulla prima, gli USA hanno inviato segnali al presidente Evo Morales, attraverso varie vie, affinché desista dal presentarsi alle elezioni generali di quest’anno.

Continue reading “Gli USA interverranno nelle elezioni boliviane?” »

Share Button

Bob Menéndez e Marco Rubio

 vogliono ripristinare il programma di furto di cervelli contro i medici cubani

Sergio Alejandro Gómez – www.cubadebate.cu

I senatori di origine cubana e oppositori di qualsiasi riavvicinamento all’Avana, Marco Rubio e Bob Menendez, hanno introdotto, giovedì, un ricorso al Congresso USA che cerca di ristabilire un programma di furto di cervelli rivolto ai medici cubani che svolgono la missione all’estero.

Continue reading “Bob Menéndez e Marco Rubio” »

Share Button

Mafioso di Miami sloggia un falco CIA

Francisco Arias Fernández http://razonesdecuba.cubadebate.cu

Il Consiglio per la Sicurezza Nazionale USA, dove si concentrano i principali consiglieri del Presidente, negli ultimi mesi si è andato riempiendo di elementi ultra-reazionari guidati dal machiavellico John Bolton, tristemente noto per le sue menzogne ed invenzioni di pretesti per invasioni e qualificato dallo stesso ambiente diplomatico USA come il più antipatico ed incendiario ambasciatore che abbiano avuto gli USA all’ONU.

Continue reading “Mafioso di Miami sloggia un falco CIA” »

Share Button

A chi giova la menzogna

 sui presunti incidenti contro diplomatici USA a L’Avana?

Bertha Mojena Milián http://www.granma.cu

Nei mesi in cui contro Cuba si è generata ogni sorta di menzogna ed inganni sul tema dei presunti incidenti contro diplomatici USA a L’Avana, il Dipartimento di Stato si è impegnato, ripetutamente, ad imputare e formulare accuse senza fondamento alcuno.

Continue reading “A chi giova la menzogna” »

Share Button

Marco Rubio vuole essere biondo

Patricio Montesinos http://www.cubadebate.cu

Non ci stupiamo quando, un giorno, il senatore di origine cubana Marco Rubio compaia nel Congresso USA con i suoi capelli tinti di biondo per ingraziarsi o rubare il protagonismo, o per meglio dire, lo show al presidente Donald Trump.

Continue reading “Marco Rubio vuole essere biondo” »

Share Button

Tra mafiosi si gestisce il gioco

Pedro Pablo Gómez https://lapupilainsomne.wordpress.com

All’interno dei circoli delinquenziali e dei bassifondi si realizzano affari o accordi, di solito implica che colui che fa un favore deve, come pagamento, riceverne un altro da chi lo riceve. Questo è appena avvenuto nel processo che si sviluppa all’interno della politica dell’attuale governo USA che presiede l’auto-nominato “genio”, Donald Trump, per rarefare il clima di comprensione tra i governi di quel paese e Cuba.

Continue reading “Tra mafiosi si gestisce il gioco” »

Share Button

Il processo nell’era di Trump

Pedro Pablo Gómez https://lapupilainsomne.wordpress.com

Attraverso la storia dell’applicazione della giustizia negli USA, ci sono stati diversi esempi di errori che hanno contrassegnato questo paese come il detentore di un record di ingiustizie a livello mondiale. Ora nell’attuale governo di Donald Trump tutto indica che, a parte le sue buffonesche e stereotipate dichiarazioni e decisioni, i suoi interessi ed impegni particolari giocano un ruolo chiave nel come, attualmente, si applica la “giustizia”.

Continue reading “Il processo nell’era di Trump” »

Share Button