Tag Archives: Nicaragua

Una firma comune contro il blocco

www.granma.cu

Cina, Russia, Iran, Siria, Repubblica Democratica Popolare di Corea, Cuba e Nicaragua hanno inviato una lettera congiunta al Segretario Generale dell’ONU, António Guterres, affinché questo organismo esiga la revoca delle misure coercitive unilaterali USA.

Continue reading “Una firma comune contro il blocco” »

Share Button

La Brigata Henry Reeve in Nicaragua

Cinque medici cubani del contingente internazionalista Henry Reeve sono arrivati in Nicaragua, dove condivideranno esperienze con specialisti nazionali nel mezzo della strategia di prevenzione e contenimento della pandemia globale per il Covid – 19.

Continue reading “La Brigata Henry Reeve in Nicaragua” »

Share Button

Nicaragua: l’ultima minaccia USA

Mario Lombardo www.altrenotizie.org

Mentre il mondo è impegnato nell’emergenza Coronavirus, la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti qualche giorno fa ha approvato nel silenzio quasi generale una nuova legge che, se ratificata dal Senato, potrebbe comportare l’applicazione di ulteriori sanzioni punitive contro il governo del Nicaragua del presidente Daniel Ortega.

Continue reading “Nicaragua: l’ultima minaccia USA” »

Share Button

Ernesto Cardenal, con i poveri e le rivoluzioni

Per Cuba, e specialmente per la Casa de las Américas, dove ha pubblicato un’ampia selezione della sua poesia e dov’è stato giurato del Premio Letterario, è indimenticabile quest’uomo dal preciso atteggiamento antimperialista.

Continue reading “Ernesto Cardenal, con i poveri e le rivoluzioni” »

Share Button

Nicaragua reale e mediatico

MENTRE IL NICARAGUA TORNA ALLA PACE, MEDIA E ONG INTERNAZIONALI EVOCANO EPIDEMIE DI VIOLENZA CON SERVIZI DUBBI

 

Il pregiudizio dei media contro il governo sandinista del Nicaragua è incessante e ONG internazionali lo alimentano riferendo scorrettamente una violenta disputa fondiaria nella riserva naturale di Bosawas.

Continue reading “Nicaragua reale e mediatico” »

Share Button

Il Frente Amplio disapprova l’esclusione di Cuba alla nomina ufficiale presidenziale

La villania di non invitare i rappresentanti dei governi di Venezuela, Cuba e Nicaragua alla nomina ufficiale del presidente eletto dell’Uruguay, Luis Lacalle Pou, e di invitar invece la detta presidente di fatto della Bolivia, Jeannine Áñez, mostra una posizione di scontro verso i processi progressisti nella regione e di allineamento ai mandati dell’imperialismo statunitense.

Continue reading “Il Frente Amplio disapprova l’esclusione di Cuba alla nomina ufficiale presidenziale” »

Share Button

Nicaragua, la magia del 13

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

Il Nicaragua, per molti aspetti, è terra magica. Il divenire quotidiano ha sempre il sapore di un evento. Colpa forse di vulcani e temperature, di passioni incandescenti, nulla è pacato. Persino il tempo ha una movenza particolare. Ci sono sere, in Nicaragua, dove quando il sole tramonta invece che la notte comincia un nuovo giorno. Una di queste fu quella del 10 Gennaio 2007. Il nuovo e di nuovo Presidente del Nicaragua, il Comandante Daniel Ortega Saavedra, in nome e per conto del suo popolo indossò la fascia presidenziale.

Continue reading “Nicaragua, la magia del 13” »

Share Button

Nicaragua, 2019 di lotta e governo

Fabrizio Casari www.altrenotizie.org

Di lotta, di governo, di ripresa, di sfide e risultati. Il 2019 in Nicaragua è stato un anno intenso e positivo. Sebbene sporcato dalla vergognosa successione di misure unilaterali da parte degli Stati Uniti, ha visto il ritorno al pieno effetto del circuito economico del paese gravemente danneggiato dall’ondata terroristica del 2018, che ha lasciato l’eredità del danno economico e la fine di un viaggio condiviso tra tutti i settori della società.

Continue reading “Nicaragua, 2019 di lotta e governo” »

Share Button

Terrorismo e nuove “minacce alla sicurezza nazionale” della Casa Bianca

OPERAZIONE CONDOR 2.0: DOPO IL GOLPE IN BOLIVIA, GLI USA PUNTANO A NICARAGUA E MESSICO

Ben Norton http://misionverdad.com

Dopo aver guidato il golpe in Bolivia, gli USA hanno dichiarato il Nicaragua come una “minaccia alla sicurezza nazionale” annunciando nuove sanzioni, allo stesso tempo Trump ha designato i cartelli della droga, in Messico, come “terroristi” senza escludere un intervento militare.

Continue reading “Terrorismo e nuove “minacce alla sicurezza nazionale” della Casa Bianca” »

Share Button

Bachelet si scaglia contro il Nicaragua

www.lantidiplomatico.it

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani mostra un certo strabismo. Infatti, mentre in Cile nell’ultimo mese, oltre 20 persone sono morte a causa della repressione della polizia e dei militari; in Ecuador, a settembre, circa una dozzina di morti per la repressione delle rivolte contro il pacchetto di misure neoliberiste decise dal traditore Lenin Moreno; in Bolivia, in una sola settimana 23 persone sono state uccise dal regime di fatto che ha rovesciato con un golpe civico-militare Evo Morales; in Colombia un leader sociale viene ucciso ogni tre giorni. L’Ufficio dell’Alto commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani che fa? Denuncia il governo del Nicaragua per l’arresto di oppositori.

Continue reading “Bachelet si scaglia contro il Nicaragua” »

Share Button

La nuova strategia della destra

essere carne e pesce allo stesso tempo

Carlos Fonseca Terán

È notevole lo sforzo mediatico volto ad equiparare le rivolte popolari in Ecuador, Cile, Honduras ed Haiti contro le politiche neoliberali dei loro governi e di un modello socio-economico e politico che risponde agli interessi dell’imperialismo USA, con gli episodi di destabilizzazione politica vissuti in Nicaragua, Venezuela e Bolivia, il cui scopo è stato quello di rovesciare i governi di quei paesi, e che sono stati promossi da forze orientate e sponsorizzate dalle agenzie interventiste al servizio di quegli stessi interessi a cui risponde il modello neoliberale difeso dai governi dei primi quattro paesi menzionati.

Continue reading “La nuova strategia della destra” »

Share Button

La sfortuna di Gary Webb

I suoi articoli descrivevano il ruolo dei gestori del traffico di cocaina e dei terroristi come Posada Carriles

Jorge Wejebe Cobo www.granma.cu

Il giornalista USA Gary Webb fu probabilmente il primo ad usare Internet per denunciare le operazioni della CIA, ma non ebbe la “fortuna” di Edward Snowden o Julian Assange. Fu trovato morto con la faccia distrutta da due colpi di calibro 38, il 17 dicembre 2004, nella sua casa in California. La polizia sostenne l’insolita teoria secondo cui si auto inflisse, in successione, le due ferite mortali.

Continue reading “La sfortuna di Gary Webb” »

Share Button

8 fatti sulla Rivoluzione Sandinista in Nicaragua che forse non conoscete

di Oliver Vargas – teleSUR

La rivoluzione sandinista del 1979, guidata dal Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale, rovesciò la dittatura appoggiata dagli Stati Uniti della famiglia Somoza. La Rivoluzione ha portato sanità, istruzione e riforma agraria in uno dei paesi più poveri della regione. La Rivoluzione ha trionfato e governa ancora oggi il Paese, nonostante anni di attacchi interni ed esterni che hanno tutti tentato e fallito di rovesciare l’eredità sandinista.

Continue reading “8 fatti sulla Rivoluzione Sandinista in Nicaragua che forse non conoscete” »

Share Button

Bandiere sacre di Fidel Castro: Solidarietà ed Internazionalismo

René González Barrios www.cubadebate.cu

Il 26 luglio 1978, nel valutare il significato, per Cuba, dell’aiuto internazionale ricevuto nel corso della storia, il nostro Comandante in Capo, Fidel Castro, affermava:

“…L’internazionalismo è l’essenza più bella del marxismo-leninismo e dei suoi ideali di solidarietà e fraternità tra i popoli. Senza l’internazionalismo la Rivoluzione cubana neppure esisterebbe. Essere internazionalisti è saldare il nostro debito con l’umanità”.

Continue reading “Bandiere sacre di Fidel Castro: Solidarietà ed Internazionalismo” »

Share Button

Nicaragua, sandinismo o golpismo

Fabrizio Casari  www.altrenotizie.org

Managua. Riavvolte le bandiere, spenti gli altoparlanti, le celebrazioni per il quarantennale della vittoria sandinista si sono completate nella loro parte scenografica. Non in quella emotiva, però: la eco di una manifestazione grande come da dieci anni non si vedeva, lo scorrere nelle vene di tanta mistica ritrovata dopo l’aggressione subìita, continua a circolare nell’aria. La respirano con orgoglio i militanti sandinisti ricompattati, che hanno visto nel 19 Luglio non solo la celebrazione dei quarant’anni che furono ma di quelli che verranno. Non vi saranno altre sottovalutazioni. Si può dire che la fine della manifestazione abbia segnato l’inizio della campagna elettorale più lunga della storia nicaraguense, perché si voterà nel Novembre del 2021 ma le prime mosse sono già allo studio.

Continue reading “Nicaragua, sandinismo o golpismo” »

Share Button