Tag Archives: elezioni

Il delegato che necessitiamo

Non dimenticare che il delegato è la massima autorità politica della sua località, eletto dal popolo, e che quindi merita tutto il rispetto, per cui sono  inammissibili le risposte evasive, le promesse non mantenute e la perdita di tempo.

Miguel Febles Hernández

Continue reading “Il delegato che necessitiamo” »

Share Button

In Nicaragua hanno vinto il sandinismo e la pace

La grande vittoria dell’Alleanza Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale (FSLN) nelle recenti elezioni municipali del Nicaragua –ha ottenuto il 73,70% di voti, ha informato il Consiglio Supremo Elettorale– è stata definita dal presidente del Nicaragua, Daniel Ortega «una lezione di pace».

Continue reading “In Nicaragua hanno vinto il sandinismo e la pace” »

Share Button

Il potere dei politicanti

In periodo di elezioni, negli  USA, s’impone il vale tutto, e in queste non sono mancate disinformazione, notizie false, la manipolazione e l’incitamento all’odio

Raúl Antonio Capote

Continue reading “Il potere dei politicanti” »

Share Button

Gianni Minà: “Lula va. Ancora una volta”

di Gianni Minà

A febbraio del 2020 sono andato ad ascoltare Lula alla sede della CGIL di Roma subito dopo la sua scarcerazione da quelli che sono stati i due processi farsa. Chi lo aveva preceduto nel suo discorso spiegò dettagliatamente le fasi e le procedure di quello che era stato un golpe giudiziario. “Sono un settantaquattrenne, ma mi sento l’energia di un ventenne. Non mi arrenderò” aveva detto in quella che era la sua prima uscita pubblica per il lancio della sua candidatura nelle elezioni di quest’anno.

Continue reading “Gianni Minà: “Lula va. Ancora una volta”” »

Share Button

Nicaragua, municipi al voto e nuove sanzioni USA

Geraldina Colotti

Il 6 di novembre, vanno al voto i 153 municipi del Nicaragua. Verranno rinnovati 6088 incarichi pubblici, ai quali si candidano oltre 27000 persone, appartenenti a tutti i partiti politici o alle relative alleanze. L’autorità elettorale ha invitato tutte le formazioni a rispettare il principio della parità di genere (il Nicaragua è fra i primi paesi al mondo a garantirla), presentando nelle liste il 50% di donne. Il Consiglio Supremo Elettorale ha ricordato anche le due leggi che regolano “la presenza di agenti stranieri” e quella per la “difesa dei diritti del popolo all’indipendenza, alla sovranità e all’autodeterminazione per la pace”.

Continue reading “Nicaragua, municipi al voto e nuove sanzioni USA” »

Share Button

Discorso completo di Lula

Amici e amiche.

Siamo giunti alla fine di una delle elezioni più importanti della nostra storia. Un’elezione che ha messo di fronte due progetti nazionali opposti e che oggi ha un solo grande vincitore: il popolo brasiliano.

Questa non è una vittoria per me, né per il PT, né per i partiti che mi hanno sostenuto in questa campagna. È la vittoria di un immenso movimento democratico che si è formato, al di là dei partiti politici, degli interessi personali e delle ideologie, affinché la democrazia potesse trionfare.

Continue reading “Discorso completo di Lula” »

Share Button

Lula, dove il popolo ha bisogno di lui

Díaz-Canel si è congratulato con Lula dopo la vittoria alle elezioni presidenziali in Brasile, che ha descritto come una vittoria per l’unità, la pace e l’integrazione latinoamericana e caraibica.

Il Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, si è congratulato con il neoeletto Presidente del Brasile, Luiz Inácio Lula da Silva, e ha celebrato questa grande vittoria a favore dell’unità, della pace e dell’integrazione latinoamericana e caraibica.

Continue reading “Lula, dove il popolo ha bisogno di lui” »

Share Button

Strategie mediatiche delle reti Usa sulle elezioni brasiliane

Geraldina Colotti

Occhi puntati, questa domenica 30 ottobre, sul Brasile, per la seconda volta delle elezioni presidenziali, che vedono in campo Lula da Silva contro il presidente uscente, Jair Bolsonaro. Difficile pronosticare se il candidato della sinistra, l’ex sindacalista Lula del Partito dei Lavoratori, che ha governato il paese tra il 2003 e il 2010, manterrà il vantaggio di quasi 8 punti, come dicono gli ultimi sondaggi, o se la partita si giocherà al fotofinish, in base a quelle inchieste che danno i due candidati in parità.

Continue reading “Strategie mediatiche delle reti Usa sulle elezioni brasiliane” »

Share Button

La sfida brasiliana

Angel Guerra,

Il ballottaggio per e elezioni in Brasile del 2 ottobre è forse il più importante e combattuto scontro elettorale della nostra America dall’elezione di Hugo Chávez nel 1998.

Continue reading “La sfida brasiliana” »

Share Button

Brasile al ballottaggio: le possibili scelte dei candidati esclusi

Geraldina Colotti

Domenica 2 ottobre, in Brasile, si sono svolte le elezioni generali, considerate le più importanti dal ritorno del paese alla democrazia. Si trattava di capire se l’ultradestra del presidente in carica, Jair Bolsonaro, avesse ancora presa per un altro mandato, nonostante i disastri provocati, o se sarebbe tornato l’ex sindacalista Lula, che ha governato per due mandati, tra il 2003 e il 2010.

Continue reading “Brasile al ballottaggio: le possibili scelte dei candidati esclusi” »

Share Button

Elezioni in Brasile

www.lantidiplomatico.it

Il Brasile si avvia verso le urne. Finalmente torna in campo, con i favori del pronostico, l’ex presidente Lula che cercherà di spodestare il fascio-liberista Jair Bolsonaro.

Continue reading “Elezioni in Brasile” »

Share Button

Lula ha una reale possibilità di vincere in Brasile

L’ex presidente e candidato Luiz Inácio Lula da Silva appare oggi con una reale possibilità di vittoria al primo turno delle elezioni del 2 ottobre in Brasile, secondo un sondaggio di opinione.

Continue reading “Lula ha una reale possibilità di vincere in Brasile” »

Share Button

La ‘paura’ della Florida

Il fattore elettorale nella politica di Biden verso Cuba

Rafael Gonzalez Morales www.contextolatinoamericano.com

Nel processo di definizione della politica di Biden verso Cuba, esistono due fatti molto evidenti: 1) si è deciso mantenere la politica di massima pressione ereditata dal governo Trump e 2) non è stata adottata alcuna flessibilità durante i primi 16 mesi, in coincidenza con la fase più complessa della pandemia nella nazione cubana. Diversi accademici e specialisti che valutano questa tematica hanno argomentato che una delle ragioni chiave che spiega questa situazione è il fattore politico-elettorale. Sono arrivati ​​a qualificarlo come: “la paura della Florida”.

Continue reading “La ‘paura’ della Florida” »

Share Button

Intervista a Maria Fernanda Barreto

Oggi, 19 giugno, si svolge in Colombia il secondo turno delle elezioni presidenziali. Un appuntamento determinante che potrebbe dare la vittoria al candidato di sinistra, Gustavo Petro, rappresentante del Patto Storico, contro il secondo classificato al primo turno, l’imprenditore Rodolfo Hernández, che si candida per la Lega dei Governatori Anticorruzione. A questo proposito, abbiamo intervistato María Fernanda Barreto, analista internazionale colombiano-venezuelana, che ringraziamo per aver risposto alle nostre domande.

Continue reading “Intervista a Maria Fernanda Barreto” »

Share Button

La Colombia degli ultimi spera nel Pacto Histórico

Geraldina Colotti

La Colombia si prepara al secondo turno delle presidenziali, il prossimo 19 giugno. Al primo turno, che si è svolto il 29 maggio, hanno votato 21.146.287 aventi diritto. L’astensione è stata del 45,2%. Il più votato è stato Gustavo Petro, candidato del Pacto Historico, la coalizione che raccoglie forze di sinistra e progressiste. Ex senatore ed ex sindaco della capitale, Bogotà, Petro ha ottenuto 8.526.352 di voti, più del 40%. All’ex primo cittadino della città di Bucaramanga, Rodolfo Hernández, che si presentava come “indipendente”, sono andate 5.952.748 preferenze, poco più del 28%.

Continue reading “La Colombia degli ultimi spera nel Pacto Histórico” »

Share Button