Tag Archives: marco rubio

In che modo il silenzio ufficiale spiega la trama dell’attentato terrorista?

Ogni giorno di silenzio pubblico sull’atto perpetrato contro l’Ambasciata cubana a Washington, da un individuo che si è confessato pronto ad uccidere, “è un giorno che dimostra la complicità dell’attuale amministrazione USA in relazione a detto evento”

Autore: Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

Continue reading “In che modo il silenzio ufficiale spiega la trama dell’attentato terrorista?” »

Share Button

Cubainformacion: mancanza d’immaginazione

Marco Rubio, Lester Mallory e la mancanza d’immaginazione

Lester Mallory fu la mano pesante degli USA nei primi tempi della Guerra Fredda. Nel 1960, come sottosegretario di Stato, era responsabile del “caso Cuba”.

Nelle sue memorie, confessa che “c’era un momento in cui il paese aveva bisogno di cibo. Ho quindi proposto di interrompere tutte le spedizioni di riso a Cuba”. Inoltre, su suggerimento CIA, ha autorizzato la distruzione delle raffinerie cubane introducendo agenti chimici nell’olio.

Continue reading “Cubainformacion: mancanza d’immaginazione” »

Share Button

Washington procede nel suo obiettivo

di lasciare il Venezuela senza carburante questa volta ostacola le navi iraniane

da Misión Verdad

(Una petroliera. Foto: Teekay Shipping Ltd)

“Consenso al Campidoglio: non è il momento di abbassare la guardia con il Venezuela”, così titola Voice of America (VOA), il mezzo di comunicazione governativo del governo degli Stati Uniti, con un articolo che fa riferimento al riposizionamento della politica statunitensi dopo la fallita incursione marittima per rovesciare il presidente Nicolás Maduro lo scorso 3 maggio.

Continue reading “Washington procede nel suo obiettivo” »

Share Button

Deliri trumpisti anti-cubani

Ángel Guerra Cabrera – www.jornada.com.mx

Con inaudito cinismo, il governo Trump ha rimesso Cuba nella sua lista di paesi che non collaborano nella lotta al terrorismo. Inclusa, ingiustamente, per 33 anni nella lista, l’isola era stata ritirata, nel 2015, dal presidente Obama come parte delle disposizioni che prese per iniziare a normalizzare le relazioni con l’isola.

Continue reading “Deliri trumpisti anti-cubani” »

Share Button

Assalto all’Ambasciata

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

Poche ore prima dell’attacco contro l’Ambasciata cubana a Washington, una donna con un impermeabile rosso, occhiali scuri, mascherina ed un cappuccio fotografava la facciata del palazzo della 16esima strada nel quartiere Adams-Morgan. Le telecamere di sicurezza l’hanno registrata in pieno giorno e, nonostante il travestimento, i funzionari della sede diplomatica l’hanno riconosciuta perfettamente. È la moglie di un militante della “causa” anticastrista, Mario Félix Lleonart Barroso che, curiosamente, risulta essere il comune denominatore di personaggi ed istituzioni relazionati con queste trame.

Continue reading “Assalto all’Ambasciata” »

Share Button

Vzla: fallimento d’ideologie e terroristi

Le tesi politiche sul Venezuela che sono fallite insieme alla spedizione mercenaria

William Serafino  https://medium.com/@misionverdad2012

Registrazione delle nuove prove delle ultime ore

 

Nelle ultime ore, lo stato venezuelano ha annunciato nuove catture nel quadro della fallita “Operazione Gedeon”.

Gruppi di mercenari nello stato Zulia, nella località costiera di Puerto Maya e sull’autostrada El Junquito-Carayaca, sono stati neutralizzati dalle forze di sicurezza nell’ambito dell’operazione “Operazione Negro Primero”, attivata dalla FANB in unità civico-militare per proteggere la sovranità nazionale in questo momento di allerta.

Continue reading “Vzla: fallimento d’ideologie e terroristi” »

Share Button

Luis Almagro si esibirà nel teatro di varietà di Miami

M. H. Lagarde www.cubadebate.cu

Un’altra prova di sino a che limite sia giunto il declino della propaganda anticubana sarà senza dubbio l’annunciata apparizione di Luis Almagro, segretario generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), e John Barsa, attuale amministratore dell’USAID, nella politicante teatro di varietà diretto, da Miami, dall’ “influencers” Alexander Otaola.

Continue reading “Luis Almagro si esibirà nel teatro di varietà di Miami” »

Share Button

Gli yankee ordinano e i loro lacchè eseguono

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Dal 1959 il governo USA e la CIA iniziarono una guerra psicologica contro la nascente Rivoluzione cubana, guidata da Fidel Castro che, il presidente D.Eisenhower ed il direttore della CIA, Allen Dulles, non volevano dirigesse Cuba, come espressero nella riunione del Consiglio di Sicurezza, tenutasi il 23 dicembre 1958: “Dobbiamo evitare la vittoria di Castro”.

Continue reading “Gli yankee ordinano e i loro lacchè eseguono” »

Share Button

Cubainformacion: Trump spara x uccidere

Trump continua a sparare per uccidere il popolo cubano: la stampa tace

L’assedio dell’amministrazione di Donald Trump a Cuba non ha eguali. In due anni ha approvato circa 240 nuove sanzioni all’isola.

Le minacce alle aziende che forniscono gas liquefatto a Cuba hanno già causato la diminuzione delle consegne alle famiglie cubane.

Continue reading “Cubainformacion: Trump spara x uccidere” »

Share Button

L’uomo dell’anno alla Casa Bianca non è Trump

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

Se l’indagine natalizia del Times fosse condotta a Cuba, il personaggio dell’anno sarebbe Mauricio Claver-Carone. Da quasi un secolo, la rivista ha dedicato le sue copertine più famose agli eroi o ai vili -Papa Francesco e Adolph Hitler; Albert Einstein e Osama Bin Laden…- e questo signore, di madre cubana e padre spagnolo nato in Florida, ha vinto nel 2019 con ampio vantaggio la corona di malvagio nel nido di scorpioni che è la Casa Bianca di Trump.

Continue reading “L’uomo dell’anno alla Casa Bianca non è Trump” »

Share Button

Chiusura 2019: su chi ricade il fallimento dell’antichavismo?

http://misionverdad.com

L’attuale punto critico dell’opposizione venezuelana compromette ulteriormente la limitata facoltà dei settori politici più reazionari di consolidare un cambio di regime in Venezuela. L’anno 2019 si chiude, per loro, come un nuovo clamoroso naufragio, benché in principio avessero tutte le condizioni per consolidare una deposizione del chavismo.

Continue reading “Chiusura 2019: su chi ricade il fallimento dell’antichavismo?” »

Share Button

Il golpe che venne dall’estero: geopolitica e interferenze in Bolivia

Mision Verdad, http://aurorasito.altervista.org

È incontestabile che sia Luis Camacho e Carlos Mesa, sia violenze e repressione di polizia-militari che le accompagnavano nel rovesciamento di Evo Morales, coprivano l’intero programma informativo. Tuttavia, uno sguardo rigorosamente locale potrebbe impedirci di vedere le pressioni internazionali che influenzavano in modo decisivo il campo di battaglia boliviano.

Continue reading “Il golpe che venne dall’estero: geopolitica e interferenze in Bolivia” »

Share Button

Bolivia è golpe con la complicità USA

www.lantidiplomatico.it

Dopo il colpo di Stato contro Evo Morales, perpetrato domenica scorsa, il 10 novembre, sono venuti alla luce una serie di audio che rivelano i dettagli della cospirazione e la partecipazione degli Stati Uniti agli eventi che hanno avuto luogo in Bolivia. Tutt’ora in fase di svolgimento.

Continue reading “Bolivia è golpe con la complicità USA” »

Share Button

Regalo di Natale

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

Il libro ‘Un regalo di Natale’, di Robert Louis Stevenson, include un racconto e una breve novella che riesce ad annientare il benigno Babbo Natale fino a convertirlo in una versione indomita di Jack lo Squartatore. “Markheim” -il racconto scritto per l’edizione natalizia della Pall Mall Gazette nel 1884- fu il germe di una delle opere più famose dello scrittore britannico: ‘Lo strano caso del Dottor Jekyll e Mr. Hyde’.

Continue reading “Regalo di Natale” »

Share Button

Come interpretare ciò che accade in Ecuador

Mision Verdad

Molte cose sono successe negli ultimi giorni in Ecuador. Questo nuovo ciclo di crisi e instabilità è caratterizzato dall’applicazione di stato di eccezione, militarizzazione delle piazze, sistematica persecuzione dei media e forte repressione poliziesca delle manifestazioni. Il governo veniva trasferito a Guayaquil, dopo che il traballante presidente Lenín Moreno perdeva il controllo della capitale Quito.

Continue reading “Come interpretare ciò che accade in Ecuador” »

Share Button