Tag Archives: haiti

Haiti sarà sempre una nazione fraterna

Il Primo Segretario Díaz-Canel ha detto che la storia e i Caraibi ci uniscono. «Tutto quello che potremo fare per questo paese, lo faremo»

«Haiti sarà sempre, per Cuba, una nazione fraterna, terra della prima Rivoluzione di Nuestra América», ha sottolineato giovedì 6 maggio, in Twitter, il Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e Presidente cubano della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, rispondendo a un messaggio del suo omologo Jovenel Moïse.

Continue reading “Haiti sarà sempre una nazione fraterna” »

Share Button

America Latina, Se l’imperialismo USA si “tinge di verde”

Geraldina Colotti

Nell’attuale contesto geopolitico, appare sempre più chiaro come il ruolo di certe istituzioni internazionali non sia certamente quello di ricercare l’equilibrio, la pace e il rispetto dei diritti umani di cui si fa gran parlare, ma quello di legittimare una illegalità sempre più diffusa, puntellando la ricerca di nuova egemonia da parte USA, e supportando l’offensiva conservatrice in corso nel continente latinoamericano e caraibico. Istituzioni di vecchia o nuova data, che hanno ormai come unica funzione quella di avversare i governi socialisti o progressisti della regione, e che usano a senso unico le informative sui diritti umani emesse dalle grandi agenzie dell’umanitarismo, apparentemente “neutrali”.

Continue reading “America Latina, Se l’imperialismo USA si “tinge di verde”” »

Share Button

La nuova marcia per il cambiamento politico ad Haiti

Share Button

Cosa sta succedendo ad Haiti?

https://misionverdad.com

Per cercare di rispondere a questa domanda è necessario individuare le cause della crisi politica, economica e sociale di Haiti e addentrarsi nella sua storia segnata da invasioni, tutela e saccheggio da parte delle potenze imperiali.

Continue reading “Cosa sta succedendo ad Haiti?” »

Share Button

Qué está pasando en Haití?

Share Button

Haiti: x 200 anni, oggetto d’odio e rapina

di Sergio Rodríguez Gelfenstein
Fonte: Misión Verdad
Traduzione e aggiunte: GFJ

I movimenti indipendentisti di Haiti cominciarono nel 1790 combinati con insurrezioni di schiavi e rivolte di mulatti che riecheggiavano la rivoluzione francese vittoriosa un anno prima nella metropoli. La persecuzione da parte delle monarchie europee della rivoluzione trionfante a Parigi fu replicata nelle colonie, territori ambiti dalle case regnanti del Vecchio Continente.

Continue reading “Haiti: x 200 anni, oggetto d’odio e rapina” »

Share Button

Voi siete andati come il Che

Il primo Ministro Manuel Marrero Cruz, sabato 17, ha sottolineato la soddisfazione  di un popolo intero di fronte a circa 10.000 vite salvate in altre nazioni e la gratitudine di costoro per questa impresa durante l’incontro con i 65 membri delle Brigate  Henry Reeve, collaboratori nelle isole di Haiti, Dominica e Martinica.

Hanno partecipato all’incontro il vice primo ministro Roberto Morales Ojeda, José Ángel Portal Miranda, titolare di Salute Pubblica, Rodrigo Malmierca Díaz, ministro del Commercio Esteror e l’Investimento  Straniero, con  Marcia Cobas Ruiz e Anayansi Rodríguez Camejo, vice ministri del MINSAP e delle Relazioni Estere, rispettivamente.

Continue reading “Voi siete andati come il Che” »

Share Button

Cubainformacion: Cuba ed Haiti

Perché è invisibile la cooperazione cubana ad Haiti?

 

L’iniziativa di solidarietà internazionale più avanzata e massiccia proviene, sorprendentemente, da un paese povero del sud.

Sono le brigate mediche cubane. Per il cui governo -ci assicura la grande stampa- sarebbero un grande “affare”.

Continue reading “Cubainformacion: Cuba ed Haiti” »

Share Button

The Nation: la solidarietà di Cuba

Il benvenuto di Cuba ad una nave da crociera contaminata dal COVID-19 è il riflesso di un lungo modello di impegno umanitario globale

Peter Kornbluh  www.thenation.com

“Grazie, Cuba … Non dimenticheremo mai che ci hai conttatato quando assolutamente nessuno, e intendo dire nessun altro lo avrebbe fatto”

Il 12 marzo, mentre una nave britannica si avvicinava alle Bahamas con quasi 50 passeggeri e membri dell’equipaggio che mostravano sintomi di coronavirus o con diagnosi della malattia, molti a bordo speravano che finalmente fosse terminato il loro “viaggio dei dannati” per trovare una nazione caraibica che consentisse loro di attraccare. La nave da crociera MS Braemar con i suoi malati affetti da coronavirus batteva la bandiera delle Bahamas; sicuramente il paese appartenente al Commonwealth britannico, dove era registrata la nave, sarebbe stato obbligato a consentirle di sbarcare per ricevere cure ed il trasporto di ritorno al Regno Unito.

Continue reading “The Nation: la solidarietà di Cuba” »

Share Button

I medici cubani in Lombardia come in Africa e a Haiti

Sulle orme di Che Guevara, in nome di Fidel Castro

www.farodiroma.it

Un gruppo di 53 medici cubani è giunto in Italia per aiutare i loro colleghi italiani. Infatti, hanno raggiunto la Lombardia, epicentro dell’epidemia di Covid-19 in Italia, dove il sistema sanitario è in forte crisi. Si tratta di personale medico altamente specializzato, con una lunga esperienza nel trattamento delle malattie infettive, che opererà in un primo momento nell’ospedale di Crema.

L’Italia non è l’unico paese a beneficiare della solidarietà cubana. Infatti, il Ministero della Salute Pubblica di Cuba ha reso noto che sono 37 i paesi in cui è stato inviato personale sanitario per far fronte alla propagazione del virus.

Continue reading “I medici cubani in Lombardia come in Africa e a Haiti” »

Share Button

Haiti, dal terremoto al regime

Nicoletta Manuzzato –  www.altrenotizie.org

Dieci anni fa, esattamente il 12 gennaio 2010, un terremoto di 7,3 gradi della scala Richter devastava Haiti, uccidendo 316000 persone e lasciando un milione e mezzo di persone senza tetto. I primi a prestare soccorso ai sopravvissuti, che scavavano a mani nude alla ricerca dei propri cari sotto le macerie, furono venezuelani e cubani (questi ultimi già presenti nel paese con una missione medica), cui si aggiunsero in seguito volontari di molte altre nazioni.

Continue reading “Haiti, dal terremoto al regime” »

Share Button

Il risultato, lo decideranno i popoli

Angel Guerra Cabrera  www.cubadebate.cu

Una potente controffensiva popolare percorre nostra America e oltre. Nelle terre latinocaraibiche, potrebbe dirsi che è iniziata da Haiti nel gennaio di quest’anno, la fiamma della lotta si è ravvivata in Honduras, che a ottobre ha ottenuto un’importante dimostrazione su scala nazionale, mentre in Ecuador scoppiava una sollevazione indigena e popolare contro un pacchetto del Fondo Monetario Internazionale (FMI).

Continue reading “Il risultato, lo decideranno i popoli” »

Share Button

Cubainformacion: crisi energetiche


Crisi energetiche a Cuba e ad Haiti

E’ notizia il deficit energetico a Cuba, a causa delle sanzioni USA alle compagnie di navigazione che fanno arrivare petrolio dal Venezuela.

Poco o nulla leggiamo, tuttavia, sulla crisi energetica ad Haiti, dove si verificano interruzioni di corrente fino a 20 ore.

Continue reading “Cubainformacion: crisi energetiche” »

Share Button

Military Intervention and Mercenaries, Inc. (MIAMI)

Wayne Madsen, SCF – http://aurorasito.altervista.org

La città di Miami, in Florida, potrebbe essere presentata come mecca per i pensionati che svernano dai climi nordici. Tuttavia, dall’inizio della Guerra Fredda e l’intervento militare degli Stati Uniti in Guatemala, Cuba, Repubblica Dominicana, Cile, Nicaragua, Venezuela, Guyana, Bahamas e altre nazioni dell’emisfero occidentale, Miami divenne rifugio per i ricchi esiliati, affaristi che sfuggono dalle rivoluzioni popolari e dalle elezioni nell’America del Sud e centrale, e spie. La capitale della pensione e delle vacanze degli Stati Uniti divenne rapidamente la “Casablanca tropicale”. Ora sede di migliaia di società a responsabilità limitata legate alla CIA, così come appaltatori militari privati, compagnie aeree semi segrete che operano da aeroporti remoti della Florida, dell’interventista US Southern Command (SOUTHCOM) ed oligarchi in esilio che gestiscono operazioni di destabilizzazione nei loro Paesi nativi.

Continue reading “Military Intervention and Mercenaries, Inc. (MIAMI)” »

Share Button

Aiuti umanitari? No, grazie

Share Button