Tag Archives: – internazionalismo

La solidarietà mondiale di Cuba la possono raccontare i suoi medici

29 medici e 31 infermieri che formano il gruppo dell’Isola grande delle Antille si sono uniti in Kuwait ai professionisti di questo paese in sette ospedali da campo

Continue reading “La solidarietà mondiale di Cuba la possono raccontare i suoi medici” »

Share Button

Cuba – Suriname

Circa 20.335 pazienti trattati sono la migliore testimonianza dell’intenso lavoro svolto dai 31 collaboratori della brigata medica del Contingente Henry Reeve che sono tornati a Cuba questa domenica, dopo 14 mesi di lotta contro il COVID-19 in Suriname.

Continue reading “Cuba – Suriname” »

Share Button

Cuba e i suoi 58 anni di medicina per il mondo

Cuba commemora oggi il 58° anniversario dell’inizio ufficiale della cooperazione medica con altri territori, un momento in cui ha esteso i suoi servizi a 1988 milioni di persone, quasi un terzo della popolazione mondiale.

Continue reading “Cuba e i suoi 58 anni di medicina per il mondo” »

Share Button

La risposta martiana di uno schiavo

Dr. Damodar Peña Pentón  www.cubadebate.cu

Un libello anti-cubano riproduce una notizia di un quotidiano Las Tunas su un medico di quella provincia, specialista in chirurgia ricostruttiva e ustioni, che attualmente presta i suoi servizi a Kisii, contea della Repubblica del Kenya.

Con la consueta manipolazione di un vocabolario ripetitivo e logoro perché inerte, da conto della sorpresa del medico quando ha visto un ragazzo di nome Fidel Castro nell’elenco dei pazienti.

Continue reading “La risposta martiana di uno schiavo” »

Share Button

Cuba – Gabon

Un gruppo di 159 professionisti cubani della Salute è arrivato in Gabón per sommarsi alla brigata Henry Reeve che presta servizio in questo paese.

Continue reading “Cuba – Gabon” »

Share Button

Cubainformacion: “schiavi” che curano il mondo

“Schiavi” che curano il mondo

In 60 anni, 1988 milioni di persone sono state assistite dalla cooperazione medica cubana. È un terzo dell’attuale popolazione del pianeta.

Oggi, 30400 professionisti dell’isola collaborano in 66 nazioni, in brigate mediche permanenti.

Continue reading “Cubainformacion: “schiavi” che curano il mondo” »

Share Button

Brigata medica Henry Reeve – L’applauso più bello del 2020

Share Button

Diaz-Canel sottolinea la solidarietà medica cubana

Miguel Díaz-Canel, presidente della Repubblica di Cuba, ha evidenziato oggi su Twitter il sostegno della medicina cubana, le cui brigate hanno raggiunto quasi un terzo della popolazione mondiale in 61 anni.

Continue reading “Diaz-Canel sottolinea la solidarietà medica cubana” »

Share Button

Medicos cubanos

Share Button

Cuba – Barbados

Il Ministero degli Affari Esteri di Cuba (MINREX) ha segnalato oggi su Twitter che un gruppo di undici medici e quattro tecnici di laboratorio è già a Barbados per completare la brigata del contingente Henry Reeve che sostiene il lavoro di fronte alla pandemia COVID-19 in questa nazione caraibica.

Continue reading “Cuba – Barbados” »

Share Button

L’essenza della Brigata Henry Reeve

Share Button

Benvenuto di Diaz Canel

Dal Gruppo di Lavoro Temporaneo per Contrastare il Covid-19 diamo il benvenuto in patria ai componenti della Brigata del Contingente Henry Reeve che ha lavorato, per più di nove mesi, in Belize.

Continue reading “Benvenuto di Diaz Canel” »

Share Button

La solidarietà internazionale è ora una forma di terrorismo?

di Alfred de Zayas* www.lantidiplomatico.it

Quando George Orwell scrisse il suo romanzo ‘1984’, era profondamente consapevole dei pericoli del totalitarismo e della minaccia alle nostre libertà rappresentata dall’indottrinamento e dalla manipolazione dell’opinione pubblica, sia dal governo che dal settore privato. Non si tratta solo di “fake news” ma di distruzione del linguaggio. Ma Orwell avrebbe potuto prevedere la follia di un presidente degli Stati Uniti e l’uso corrotto delle parole da parte del segretario di Stato Mike Pompeo?

Continue reading “La solidarietà internazionale è ora una forma di terrorismo?” »

Share Button

Vincitore dell’impossibile

Durante questo anno tanto teso e così difficile, in cui abbiamo dovuto affrontare il COVID-19 ed un’offensiva imperiale senza precedenti, Fidel ci ha accompagnato

Abel Prieto  www.granma.cu

Continue reading “Vincitore dell’impossibile” »

Share Button

Quello che non ci ha potuto raccontare Raul Diaz Arguelles

Si dice che la mattina presto dell’11 dicembre 1975 sia stato il primo a svegliarsi al posto di comando di Hengo, in Angola. Era arrivato in terra africana nell’agosto di quell’anno, nominato dalla dirigenza della Rivoluzione cubana come capo della missione militare dell’isola in quel Paese. Aveva lasciato tre figlie a Cuba, di 16, 15 e 14 anni. La possibilità di non riabbracciarli era, forse, il dubbio impenitente per lui, mentre lottava per l’indipendenza angolana.

Continue reading “Quello che non ci ha potuto raccontare Raul Diaz Arguelles” »

Share Button