Tag Archives: cultura

Il capitalismo del XIX secolo e il crollo nel vuoto

La grande fabbrica del «divertimento», l’industria dello spettacolo frivolo, che riproduce stelle e celebrità senza essenza, senz’anima, è la matrice dello schiavo assunto che pullula nelle città super popolate e sempre più violente del capitalismo.

Continue reading “Il capitalismo del XIX secolo e il crollo nel vuoto” »

Share Button

Nell’anno che inizia

Graziella Pogolotti www.juventudrebelde.cu

Abbiamo appena lasciato alle spalle un anno difficile. Alle gravi ripercussioni economiche della pandemia si aggiungono i dolorosi segni sul piano della soggettività. Nell’immediatezza dell’ambiente familiare e nella vasta rete di amici che andiamo costruendo durante la nostra vita, molti abbiamo percepito la straziante sferza delle perdite irreparabili. Tutto questo è avvenuto in circostanze di un necessario confinamento che ha troncato l’insostituibile legame presenziale richiesto per le celebrazioni e per l’interscambio dialogante caratteristico dell’essere umano, gregario per natura.

Continue reading “Nell’anno che inizia” »

Share Button

A salvo

La risposta del movimento artistico e intellettuale è stata, quest’anno, decisiva nel costante rinnovamento del consenso, come nel contributo di idee, iniziative e proposte volte a colmare vuoti, sradicare distorsioni e trovare nuove luci al progetto sociale e culturale della Rivoluzione.

Pedro de la Hoz www.granma.cu

Continue reading “A salvo” »

Share Button

60esimo Campagna di Alfabetizzazione

Rete Solidarietà Rivoluzione Bolivariana

Il 22 dicembre 1961, dopo meno di 3 anni dalla vittoria della Rivoluzione cubana l’allora presidente di Cuba, Fidel Castro Ruz, proclamò l’isola come territorio libero dall’analfabetismo, ponendo così fine ad uno dei grandi mali che la società cubana si trascinava, a causa dei precedenti governi imposti dagli Stati Uniti.

Continue reading “60esimo Campagna di Alfabetizzazione” »

Share Button

L’educazione deve stare nello spirito della società

Lunedì 22 novembre, nel Palazzo della Rivoluzione si è svolto un incontro fruttifero tra i professori dell’ Università di Scienze Pedagogiche  “Enrique José Varona”, e il Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista e Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez

Continue reading “L’educazione deve stare nello spirito della società” »

Share Button

Su cosa si basa il trionfo?

A Cuba, senza negare affatto l’obbligato riconoscimento professionale, il fatto che uno spazzino, un medico o un contadino, sentano il musicista come qualcosa di molto proprio, non ha prezzo. Scartare l’incalcolabile valore di quell’affetto è gettare a mare il respiro nato dalla linfa popolare, senza la quale non è possibile credere nei trionfi.

Guille Vilar www.granma.cu

Continue reading “Su cosa si basa il trionfo?” »

Share Button

La musica che piace a Miami: genuflessione e pacificazione

www.cs-italiacuba.org/

Diversi anni fa, a seguito dei negoziati tra Cuba e Stati Uniti, iniziò un processo di normalizzazione tra i due paesi che la stampa internazionale e lo stesso governo degli Stati Uniti definirono “disgelo”. Non so se questo sia un termine diplomatico o un mero orpello propagandistico, ma più che disgelo in quanto tale, dal punto di vista culturale comportò – e ancora comporta – una valanga di inganni quasi senza precedenti dal 1959.

Continue reading “La musica che piace a Miami: genuflessione e pacificazione” »

Share Button

Ritorna la Settimana della Cultura Italiana a Cuba

Contribuire alla riscoperta della città e dei suoi spazi attraverso la cultura in tutte le sue forme:  è questo il principale obiettivo della XXIII edizione della Settimana della Cultura italiana a  Cuba, che avrà luogo dal 22 al 27 novembre prossimi, organizzata dall’Ambasciata d’Italia  in collaborazione con il Ministero della Cultura, l’Oficina del Historiador de la Ciudad de L’Avana e altre istituzioni italiane e cubane.

Continue reading “Ritorna la Settimana della Cultura Italiana a Cuba” »

Share Button

La 14ª Biennale in azione: stragrande supporto, trionfo dell’arte

Con un supporto internazionale stragrande, il consenso e l’impegno della comunità  artistica cubana e il rinnovato interesse di propiziare spazi di confluenza popolare e interazione con linguaggi contemporanei, la 14ª Biennale de L’ Avana è iniziata venerdì 12 novembre ed estenderà le sue azioni sino al 30 aprile del prossimo anno.

Continue reading “La 14ª Biennale in azione: stragrande supporto, trionfo dell’arte” »

Share Button

Essere poeta non è un caso ma una necessità

Alessandra Riccio – https://nostramerica.wordpress.com

Ezequiel Martínez Estrada, il grande saggista argentino autore del classico Biografía de la pampa, è stato fra i primi ad avere il coraggio di lanciarsi in una valutazione critica dell’allora giovane poeta cubano Pablo Armando Fernández. Ci voleva coraggio perché da Salterios y lamentaciones a Toda la poesía, fino al Libro de los Héroes, la poesia che aveva potuto esaminare affascinava, catturava ma resisteva ad ogni etichetta di scuola.

Continue reading “Essere poeta non è un caso ma una necessità” »

Share Button

Il verme nella mela

Manifestare contro «la dittatura», prendere la spada e affondarla sino all’impugnatura è una moneta di scambio per aprirsi la strada negli incerti circoli culturali di Miami

Share Button

Violenza epistemica e un sistema che è a pezzi

Il Blocco è un atto di violenza in tutti gli ambiti e quello culturale-epistemico non può essere ignorato. L’obiettivo, in questo ambito, è “cancellare” quest’Isola dalla mappa degli immaginari collettivi del mondo. Il capitale non può permettersi che esista nella mente della gente l’idea che ci sia scienza, pensiero, intelletto e sviluppo a Cuba sotto il suo progetto di emancipazione

Kenneth Fowler Berenguer www.granma.cu

Continue reading “Violenza epistemica e un sistema che è a pezzi” »

Share Button

Questo 20 ottobre

Abel Prieto Jiménez  www.cubadebate.cu

1

Celebriamo quest’anno la Giornata Nazionale della Cultura nel mezzo di circostanze eccezionali. Le restrizioni imposte dalla pandemia hanno costretto i creatori e le istituzioni a spostare eventi, presentazioni e dibattiti nell’ambito virtuale. La televisione ha sostenuto questo grande sforzo e può dirsi che il prevedibile “blackout” culturale non si è verificato. Tuttavia, il pubblico abituato a frequentare i circuiti artistici ha sofferto un drastico cambio nelle proprie abitudini culturali e una riduzione delle proprie opzioni di arricchimento spirituale.

Continue reading “Questo 20 ottobre” »

Share Button

Qui si combatte una guerra semiotica (anche)

Tutte le offensive che l’impero yankee prepara contro Cuba, travestito da “uomini e donne liberi”, sono imboscate di provocazioni infette da golpismo rancido e prediche criminali.

Fernando Buen Abad www.granma.cu

Continue reading “Qui si combatte una guerra semiotica (anche)” »

Share Button

Egemonia e cultura in tempi di controinsurrezione soft

Gilberto López y Rivas www.jornada.com.mx

L’ultimo libro di Néstor Kohan, ‘Egemonia e cultura in tempi di controinsurrezione soft’ (Ocean Sur, 2021), va letto con urgenza per comprendere appieno i processi attuali che il comandante Fidel Castro considerò come battaglia di idee, nei campi della cultura e delle scienze sociali.

Il libro è preceduto da brani di due stimati professori argentini, sequestrati e scomparsi dalla dittatura militare, Daniel Hopen e Haroldo Conti, che mostrano uno dei tratti distintivi del fascismo e del terrorismo di stato globale: il suo odio per l’intellighenzia rivoluzionaria.

Continue reading “Egemonia e cultura in tempi di controinsurrezione soft” »

Share Button