Tag Archives: Contingente Henry Reeve

Henry Reeve, il Nobel che la medicina cubana merita

Il Premio Nobel per la Pace che viene proposto oggi, da varie parti del mondo, per il Contingente Henry Reeve, è ben meritato dalla medicina cubana nel suo complesso, in giusto riconoscimento della sua opera internazionalista

Continue reading “Henry Reeve, il Nobel che la medicina cubana merita” »

Share Button

Cubainformacion: il perché di un Nobel

Il perché di un Nobel cubano

 

Si chiama Contingente Internazionale di Medici Specializzati in Situazioni di Disastri e Gravi Epidemie “Henry Reeve”.

Sono professionisti medici cubani che si mobilitano in meno di 48 ore e hanno aiutato, da 15 anni, in 45 paesi del mondo.

In 8 gravi inondazioni, 5 uragani e 7 terremoti. Nell’epidemia di colera ad Haiti, nel 2010, o d’Ebola in Africa, nel 2014.

Continue reading “Cubainformacion: il perché di un Nobel” »

Share Button

Più di 12000 le vite salvate dalle brigate Henry Reeve

Il presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha salutato in video conferenza 21 professionisti della salute che per 95 giorni hanno combattuto la COVID-19 in Guinea Conakry, come parte del Contingente Henry Reeve.

Continue reading “Più di 12000 le vite salvate dalle brigate Henry Reeve” »

Share Button

Come si sceglie il Nobel per la Pace

che si propone consegnare ai medici cubani della Henry Reeve?

Il segreto che circonda le candidature è totale, almeno da parte del Comitato Norvegese per il Nobel, che è incaricato di scegliere il premiato, anche se coloro che presentano le proposte di solito, in alcuni casi, le rendono pubbliche.

Da quando, nel 1901, fu assegnato il primo Nobel per la Pace, il premio è quello che genera più dibattito a livello politico, poiché non sempre la persona scelta è di gradimento di tutti, come accadde, nel 2009, quando il vincitore è stato il presidente USA, Barack Obama, che era alla Casa Bianca da meno di un anno.

Continue reading “Come si sceglie il Nobel per la Pace” »

Share Button

Intervista alla Presidente ANAIC Irma Dioli

sulle Brigate mediche in Italia

“MENTRE NELL’UNIONE EUROPEA SI RUBAVANO LE MASCHERINE A VICENDA, CUBA HA ALZATO LA BANDIERA DELLA SOLIDARIETÀ”.

La candidatura delle Brigate Mediche Cubane per il premio Nobel per la pace del 2021 apre un nuovo fronte tra gli Stati Uniti e Cuba. Il governo Trump le accusa di “traffico di esseri umani” e fa pressione sugli altri Paesi affinché non le ricevano. Gli intellettuali e i movimenti sociali insistono sul fatto che Cuba è stato il paese che ha aiutato di più durante il coronavirus.

Continue reading “Intervista alla Presidente ANAIC Irma Dioli” »

Share Button

Medici cubani

Share Button

Torino saluta i medici cubani della brigata Henry Reeve

Roberto Pietrobon https://ilmanifesto.it

Era il 13 aprile quando all’aeroporto “Sandro Pertini” di Torino Caselle sono atterrati i 39 medici e infermieri cubani della Brigada “Henry Reeve”.

L’arrivo della Brigada di cooperazione sanitaria in Piemonte aveva seguito l’analoga iniziativa in Lombardia dove nell’ospedale da campo di Crema sono stati impiegati 36 medici e 15 infermieri cubani durante i mesi di emergenza legati alla pandemia da Covid-19.

Continue reading “Torino saluta i medici cubani della brigata Henry Reeve” »

Share Button

Regione Piemonte premia la Brigata medica

Share Button

Siamo i figli di Fidel

Quando le parole ed i fatti si fondono, quando la Medicina cessa di essere scienza e si converte, semplicemente, in umanesimo: la macchina fotografica cerca e trova quell’istante, in una mano che abbraccia, in un gesto protettivo, in gambe che si muovono con difficoltà. La responsabile delle infermiere dell’ospedale lo riassume nel documentario come segue: «i cubani ci hanno insegnato che i pazienti devono essere ascoltati, devono essere toccati, devono essere visitati

Enrique Ubieta Gómez  www.granma.cu

Continue reading “Siamo i figli di Fidel” »

Share Button

Laura Pausini ha ringraziato i medici cubani

Se il 26 di giugno del 2018, la famosa cantante italiana Laura Pausini espresse il suo amore per Cuba dichiarando: «Cuba, vi voglio bene», parlando alla folla che stava assistendo al concerto offerto con Gente de Zona nella Città Sportiva, oggi ha di nuovo dato mostra di questo affetto, commentando per via telefonica a un suo ammiratore nell’Isola il suo ringraziamento e il suo affetto «per tanti medici che sono venuti in Italia per aiutarci».

Continue reading “Laura Pausini ha ringraziato i medici cubani” »

Share Button

La corsa che non finisce mai: salvare vite

L’edificio in cui si trova l’ospedale, un giorno, tornerà ad essere un centro culturale ricreativo. Saranno tempi migliori. Ma da qualche altra parte del pianeta, i medici ed infermieri della Brigata Henry Reeve inizieranno o finiranno un’altra corsa. Coloro che salvano vite sono maratoneti.

Enrique Ubieta Gómez  www.granma.cu

Continue reading “La corsa che non finisce mai: salvare vite” »

Share Button

Le due pandemie di Cuba: il coronavirus ed il blocco USA

Josefina Vidal www.cubadebate.cu

Non appena i primi casi di COVID-19 sono stati rilevati a Cuba, il nostro paese ha mobilitato tutte le sue risorse per contenere la diffusione del virus.

I nostri operatori sanitari vanno porta a porta verificando sulle persone possibili sintomi. Quelle con sintomi vengono trasferite in centri appositamente designati per ricevere cure, principalmente con farmaci sviluppati dall’industria farmaceutica e biotecnologica di Cuba. Gli esami ed i trattamenti medici sono forniti gratuitamente.

Continue reading “Le due pandemie di Cuba: il coronavirus ed il blocco USA” »

Share Button

I legislatori di varie nazioni a favore del Nobel della Pace

Il Gruppo Parlamentare di Amicizia Brasile-Cuba ha espresso il suo appoggio, mercoledì 24, alla proposta di Premio Nobel della Pace per le brigate mediche cubane del Contingente Henry Reeve, per  il loro indiscutibile contributo  solidale nello scontro alla  COVID-19 in varie nazioni del mondo.

Continue reading “I legislatori di varie nazioni a favore del Nobel della Pace” »

Share Button

Un Nobel veramente meritato

Ángel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

Un gruppo di importanti personalità ha lanciato l’iniziativa di chiedere l’assegnazione del Premio Nobel per la Pace alle brigate mediche cubane che combattono il covid-19 in 27 paesi e che nel corso degli anni sono intervenute, eroicamente, per far fronte a numerosi disastri naturali ed epidemie in tutto il mondo.

Continue reading “Un Nobel veramente meritato” »

Share Button

Palabras José Angel Portal Miranda

Dr. Tedros Adhanom Ghebre, Director General de la Organización Mundial de la Salud.

Estimados colegas:

Cuba, pequeño país insular en desarrollo, comparte hoy con la comunidad internacional la respuesta a la COVID-19 como parte del ciclo de presentaciones que coordina  la Organización Mundial de la Salud.

Continue reading “Palabras José Angel Portal Miranda” »

Share Button