Tag Archives: Gabriel García Márquez

Non ci possono capire perché dovrebbero viverlo

Dinella García Acosta www.cubadebate.cu

Una notizia ha fatto fatto titolo sulla stampa cubana: per la prima volta, l’ammontare totale dei danni causati dal blocco del governo USA a Cuba, in un anno, supera la barriera dei cinque miliardi di dollari. Ma quanto racchiude un numero? Quanti danni, quanti sogni troncati, quanto dolore, quanta resistenza?

Continue reading “Non ci possono capire perché dovrebbero viverlo” »

Share Button

Mercedes Barcha all’Avana

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

Mercedes Barcha è morta il 15 agosto, a Città del Messico, all’età di 87 anni. La pandemia non ha permesso l’addio che meritava e i necrologi sono troppo simili tra loro. Sono documenti del visibile: la vedova di Gabriel García Márquez; l’amministratrice efficiente; la moglie, la madre e la nonna; la regina “serena e severa” che faceva onore ai suoi antenati egiziani; quella che ha portato i suoi elettrodomestici in un banco dei pegni per pagare la spedizione dell’originale di ‘Cent’anni di solitudine’.

Continue reading “Mercedes Barcha all’Avana” »

Share Button

Cuba ed USA: condotte differenti nella battaglia contro il terrorismo

Orestes Hernández   www.cubadebate.cu

Nel memorandum della Corte del Distretto di Columbia (Washington DC), che fa parte dell’indagine della polizia USA contro il cittadino di origine cubana Alexander Alazo, autore dell‘attacco terroristico con un fucile automatico alla sede diplomatica di Cuba, lo scorso 30 aprile, si riconosce esplicitamente che questi ha visitato diverse agenzie federali, (supponiamo associate all’applicazione della legge, ossia di sicurezza nazionale), per esporre la presunta persecuzione di cui si credeva vittima da parte del governo cubano e, sicuramente, ha dato indizi sulla sua decisione di agire, come Alazo stesso ha dichiarato agli ufficiali dei Servizi Segreti che lo hanno interrogato in base al menzionato documento.

Continue reading “Cuba ed USA: condotte differenti nella battaglia contro il terrorismo” »

Share Button

Il Gabo e Cuba: “La prima impressione è stata quella di una commedia”

“Prima della Rivoluzione non ho mai avuto la curiosità di conoscere Cuba. I latinoamericani della mia generazione concepivamo L’Avana come un scandaloso bordello di gringo dove la pornografia aveva raggiunto la sua più alta categoria di spettacolo pubblico prima che diventasse di moda nel resto del mondo cristiano.”

Gabriel García Márquez

Continue reading “Il Gabo e Cuba: “La prima impressione è stata quella di una commedia”” »

Share Button

González Casanova, Cuba, Venezuela…

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

Correvano le prime settimane della guerra USA contro l’Iraq nel 2003 ed, allo stesso tempo, si alzavano di tono, molto aggressivamente, le persistenti campagne di calunnie e menzogne ​​della potenza settentrionale contro la Rivoluzione cubana. Infiammata dai principali media USA come The New York Times ed il Washington Post, El País, della Spagna, La Nación di Buenos Aires, i loro simili nella regione latinoamericana come i grandi conglomerati elettronici come Fox News e CNN, si estendeva come macchia di petrolio una pesante e furibonda campagna anti-cubana. Improvvisamente, nel momento più drammatico ed intenso di vociferazione ed isteria comunicativa, quando sembrava che l’ondata mediatica fosse inarrestabile e poteva giungere ad imporre il suo odioso ed ingiusto senso comune contro l’isola ribelle, un articolo di Pablo González Casanova irruppe come un fulmine sulla copertina de La Jornada, del Messico, il 25 marzo. Tra un mese e qualche giorno farà 17 anni da quella scossa.

Continue reading “González Casanova, Cuba, Venezuela…” »

Share Button

Fidel di fronte all’impero: piano contro piano

Il 13 agosto il Comandante in Capo avrebbe compiuto 93 anni. La vigenza del suo pensiero e delle sue azioni lo portano sino ai nostri giorni e sono una luce che guida i processi progressisti e giusti in tutto il mondo

Continue reading “Fidel di fronte all’impero: piano contro piano” »

Share Button

Discorso di accettazione Premio Nobel per la Letteratura 1982

LA SOLITUDINE DELL’AMERICA LATINA

Gabriel García Márquez traduzione ciptagarelli.jimdo.com

Antonio Pigafetta, un navigatore fiorentino che accompagnò Magellano nel primo viaggio attorno al mondo, scrisse – al suo passaggio per la nostra America meridionale – una cronaca rigorosa che tuttavia sembra un’avventura dell’immaginazione. Raccontò di aver visto maiali con l’ombelico sul dorso, e alcuni uccelli senza zampe le cui femmine covavano sulle spalle del maschio, e altri simili a pellicani senza lingua i cui becchi sembravano cucchiai. Raccontò che aveva visto un animale con testa e orecchie di mula, corpo di cammello, zampe di cervo e nitrito di cavallo. Raccontò che al primo indigeno che incontrarono in Patagonia mostrarono uno specchio, e che quel gigante eccitato perse l’uso della ragione per la paura della propria immagine.

Share Button

Un anno senza Fidel

FIDEL, IL PRIMO IN TUTTO
#PorSiempreFidel #YoSoyFidel

La Storia di Cuba nella seconda metà del XX secolo e nei primi decenni del XXI, ha in Fidel Castro la sua personalità più rilevante…

Dagli assalti alle caserme Moncada e Carlos Manuel de Céspedes, il 26 Luglio 1953, non c’è stato a Cuba un evento politico rilevante che non sia stato segnato dall’impronta indelebile di Fidel Castro Ruz.

Continue reading “Un anno senza Fidel” »

Share Button

Il romanzo dei suoi ricordi

marquez-castrodi Fidel Castro, riportato sul Granma in occasione della morte di Gabriel Garcia Marquez,

Gabo ed io eravamo a Bogotà il triste giorno, il 9 Aprile 1948, quando uccisero Gaitàn. Avevamo la stessa età, 21 anni;  fummo testimoni degli stessi eventi, studiavamo entrambi Legge.

Continue reading “Il romanzo dei suoi ricordi” »

Share Button

Il blocco contro Cuba

Frei Betto http://www.cubadebate.cu

bloqueo-rompamosPrima che finisca ottobre l’Assemblea Generale dell’ONU voterà, un’altra volta, la proposta di porre fine al blocco degli Stati Uniti a Cuba, come avviene da 25 anni.

Continue reading “Il blocco contro Cuba” »

Share Button

Gli illustri amici di Cuba

Continue reading “Gli illustri amici di Cuba” »

Share Button

La pace germina già in Colombia

f0013243

“Nel solco di dolori il bene germina già”, ha detto il  presidente della Colombia Juan Manuel Santos -citando un frammento dell’Inno Nazionale del paese- durante il suo intervento nella cerimonia della firma della pace tra il governo e le FARC-EP. Continue reading “La pace germina già in Colombia” »

Share Button

Fidel: secondo quattro personalità

fidel 90

Si dice che Carlos Fonseca Amador, fondatore della Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale (FSLN) del Nicaragua, una volta affermò: “I veri amici si misurano quando criticano di fronte ed elogiano alle nostre spalle”.

Continue reading “Fidel: secondo quattro personalità” »

Share Button

A proposito del Natale: dove nacque Gesù?

Iroel Sánchez https://lapupilainsomne.wordpress.com

386087_2881690291473_1536560751_32868834_1507888469_nPapa Francesco ha chiamato nella sua omelia di Natale, questo 24 dicembre, ad un comportamento sobrio. “In una società spesso ebbra di consumo e di piacere, di abbondanza e lusso, di apparenza e narcisismo, Lui ci chiama a un comportamento sobrio, cioè semplice, equilibrato, lineare, capace di cogliere e vivere l’essenziale”, ha affermato il Vescovo di Roma ed ha ricordato l’origine umile di Gesù, che “è nato nella povertà del mondo, perché non c’è posto, nella locanda, per lui e la sua famiglia.”

Continue reading “A proposito del Natale: dove nacque Gesù?” »

Share Button

Carlota, il Che…e non siamo un fulmine nel deserto

Norelys Morales Aguilera – http://islamiacu.blogspot.it

Carlota y el CheCon la sua paradigmatica e gustosa scrittura Gabriel García Márquez, ha raccontato dell’epopea cubana in Angola, sotto il nome in codice di “Operazione Carlota“, in onore all’eroica schiava, presumibilmente portata a Cuba da quella terra africana, di origine Lucumì, che si ribellò il 5 novembre 1843 insieme a molti altri schiavi nello zuccherificio, di Matanzas, Triumvirato.

Continue reading “Carlota, il Che…e non siamo un fulmine nel deserto” »

Share Button