Tag Archives: twitter

Cuba vittima della guerra di quinta generazione

Arthur González

Sebbene dal 1959 Cuba soffra gli attacchi della stampa yankee e dei paesi che fungono da piattaforma per la sua guerra psicologica contro il popolo cubano, con l’avvento di Internet quella guerra mediatica ha assunto nuovi approcci e concetti per influenzare le menti delle persone , in particolare i giovani.

Continue reading “Cuba vittima della guerra di quinta generazione” »

Share Button

Elon e Donald, i compari

Rosa Miriam Elizalde

Si vedranno orrori. Non è un caso che Elon Musk abbia organizzato il suo show di acquisizione di Twitter prima delle elezioni di medio termine negli USA. È difficile digerire che il sudafricano si comporti come Attila solo per simpatia verso il probabile candidato repubblicano alle elezioni del 2024. La trama di fondo qui non è la passione per Trump; lui è il Trump della Silicon Valley.

Continue reading “Elon e Donald, i compari” »

Share Button

Viene alla luce il Ministero della Verità degli Stati Uniti

Il Ministero della Verità di Washington è invisibile. Si chiama CISA (Cybersecurity and Infrastructure Security Agency) ed è integrato nel Department of Homeland Security (DHS).

Iroel Sanchez

Continue reading “Viene alla luce il Ministero della Verità degli Stati Uniti” »

Share Button

Cose della ‘famiglia’

Lo si reclama, con molta frequenza, alla stampa cubana, ma nessuno dei media pubblici stranieri, che di solito sono unanimi e danno un solo punto di vista nel parlare di quest’isola, ha raccolto le denunce dei giornalisti cubani sulla più recente aggressione contro di loro

Iroel Sanchez

Continue reading “Cose della ‘famiglia’” »

Share Button

Lo sport di marcare il nemico

Rosa Miriam Elizalde

Lunedì a mezzogiorno, gli utenti di Twitter hanno notato una modifica alla politica di etichettaggio. La piattaforma della rete sociale ha iniziato a marcare un gruppo di media pubblici come “affiliati al governo cubano” e l’etichetta sarebbe apparsa, a sua volta, sui messaggi inviati o condivisi da qualsiasi account individuale che avesse un collegamento ai siti Web di quelle pubblicazioni. Martedì, Facebook ha chiuso una ventina di profili di presunti sostenitori della Rivoluzione cubana, ma ne ha lasciati centinaia che pubblicano manuali di bombe fatte in casa, appellano a bruciare stazioni di polizia, annunciano spedizioni armate, divulgano dati privati ​​​​per il killeraggio politico, minacciano e insultano da account all’estero.

Continue reading “Lo sport di marcare il nemico” »

Share Button

Twitter “marca” e limita la portata dei media cubani

Patrizia Maria Guerra Soriano

Questo lunedì, 24 ottobre, Twitter ha marcato alcuni media cubani come “affiliati al governo” di Cuba, un’azione che censura e stigmatizza i media pubblici del paese, che mette in pratica una decisione annunciata dalla piattaforma nell’agosto 2020 e che colpisce i destinatari e potenziali lettori dei tweet dei media marcati.

Continue reading “Twitter “marca” e limita la portata dei media cubani” »

Share Button

Cubainformacion: oligarchi informativi

Musk, Bezos, Zuckerberg e la libertà di informazione

 

La persona più ricca del mondo, Elon Musk, sta per acquistare la rete sociale Twitter.

Il secondo più ricco, Jeff Bezos, è proprietario de The Washington Post, uno dei due giornali più influenti nell’élite politica ed economica USA.

Continue reading “Cubainformacion: oligarchi informativi” »

Share Button

Google copre le sue cariche con agenti della CIA

Alan MacLeod

Quando il presidente di Google, Eric Schmid, e il suo ineffabile “direttore di cambio di regime”, Jared Cohen, chiamato così da Julian Assange, hanno visitato Cuba nel 2014, ho pubblicato un testo intitolato “La valigetta che Google ha portato a Cuba“. Ora questa indagine di Alan MacLeod documenta, amplia e dimostra ciò che ho affermato allora: i legami di Google con il governo USA, il Dipartimento di Stato, le sue agenzie di intelligence sono profondi, continui e organici. Godetevela con uguale entusiasmi e sospetti allora come oggi.

Continue reading “Google copre le sue cariche con agenti della CIA” »

Share Button

L’UPEC smantella la campagna di disinformazione contro Cuba

Un team di analisti dell’Unione dei giornalisti di Cuba (UPEC) ha utilizzato lo strumento Gephi per visualizzare la rete di Twitter intorno all’hashtag che invita alla disobbedienza civile nel Paese.

Naked, un’operazione comunicativa nello spazio pubblico digitale che tenta ancora una volta di destabilizzare Cuba. I suoi operatori esterni producono trend artificiali senza un reale supporto e si affidano a manipolazioni di piattaforme algoritmiche.

Continue reading “L’UPEC smantella la campagna di disinformazione contro Cuba” »

Share Button

FBI, CIA e NATO controllano i fili operativi di Twitter

https://misionverdad.com

Negli ultimi tempi, Twitter ha riempito il suo organico operativo con ex agenti del Federal Bureau of Investigation (FBI), della Central Intelligence Agency (CIA) e di altre agenzie per metterli a svolgere importanti incarichi nei settori della sicurezza, fiducia e moderazione di contenuti della società tecnologica. MintPress ha svolto alcune ricerche sul tema e ha compilato i profili di alcuni di loro:

Continue reading “FBI, CIA e NATO controllano i fili operativi di Twitter” »

Share Button

L’essenza del conflitto bilaterale tra Cuba e USA: dominio vs sovranità

Abel Gonzalez Santamaria www.cubadebate.cu

Vorrei iniziare condividendo un frammento della pubblicazione che ho realizzato sul mio muro di Facebook sabato 10 luglio 2021, un giorno prima degli eventi, segnalando che Cuba e cito: “è minacciata da due nemici molto pericolosi nel mezzo di una grave crisi economica globale: il governo USA e la pandemia di COVID-19.

Continue reading “L’essenza del conflitto bilaterale tra Cuba e USA: dominio vs sovranità” »

Share Button

Il karma di aprile

 La macchina propagandistica pagata dagli USA ha attivato, ancora una volta, l’hashtag #SOSCuba, con lo scopo di scaldare le reti e creare le condizioni per l’assalto nelle strade.

Antonio Rodriguez Salvador  www.granma.cu

Continue reading “Il karma di aprile” »

Share Button

Come è stata smantellata l’operazione sovversiva con l’etichetta SOSCuba?

Lo studio ha dettagliato che la rete attorno a questa campagna ha registrato, in 24 ore, una community di 15058 utenti, che hanno generato 59936 tweet

Continue reading “Come è stata smantellata l’operazione sovversiva con l’etichetta SOSCuba?” »

Share Button

Propaganda di precisione

Rosa Miriam Elizalde www.cubadebate.cu

La provocazione del 15 novembre, a Cuba, è fallita. Non lo dice il quotidiano comunista Granma, bensì i promotori e gli sponsor della marcia che non si è svolta. Lo ribadisce il silenzio improvviso dei legislatori che vivono dell’industria anticastrista, negli USA, come quello della rappresentante María Elvira Salazar, che è giunta a rilasciare, dalla Florida, più di 20 dichiarazioni al giorno su Twitter per promuovere la rivolta sull’isola ma, il 16 novembre, si è fermata di colpo per evitare di essere la cronista del proprio fiasco.

Continue reading “Propaganda di precisione” »

Share Button