Tag Archives: Guantanamo

Progetto di legge o nuova burla contro le famiglie cubane

Il tema dei visti per far sì che i nazionali giungano negli USA è stato un altro degli aspetti tirati nella spazzatura dall’ex presidente Donald Trump

Continue reading “Progetto di legge o nuova burla contro le famiglie cubane” »

Share Button

Un altro vergognoso pamphlet USA contro Cuba

non può accusare chi punisce in modo criminale

 

Com’è possibile che un nuovo governo a Washington mantenga la infame retorica contro paesi che, soprattutto, soffrono sanzioni penali da loro applicate? L’attuale amministrazione sa benissimo quanti danni abbia arrecato a Cuba il criminale blocco imposto, da sei decenni, ed intensificato dal presidente uscente Donald Trump.

Elson Concepción Pérez  www.granma.cu

Continue reading “Un altro vergognoso pamphlet USA contro Cuba” »

Share Button

La frontiera imposta a Cuba da più di un secolo nel suo stesso suolo

L’amministrazione del presidente Joe Biden vuole chiudere il carcere statunitense nell’illegale Base Navale di Guantanamo (BNG), prima della fine del suo mandato, ha riferito Jen Psaki, segretaria della stampa della Casa Bianca, riportata da media dell’informazione da Washington.

Continue reading “La frontiera imposta a Cuba da più di un secolo nel suo stesso suolo” »

Share Button

Base USA a Cuba: una centenaria storia di occupazione

Karina Marrón González  www.cubadebate.cu

Nonostante le convenzioni internazionali che sostengono l’illegalità della base navale USA in territorio cubano, oggi quell’enclave militare continua a violare la sovranità della nazione caraibica.

Il 16 febbraio 1903, i presidenti di Cuba, Tomás Estrada Palma, e degli USA, Theodore Roosevelt, firmarono un accordo con il quale si cedeva la porzione di terra situata nella provincia orientale di Guantánamo, “per il tempo necessario e agli scopi di stazione navale e stazione carbonifera”.

Continue reading “Base USA a Cuba: una centenaria storia di occupazione” »

Share Button

Il carcere nella Base Navale di Guantanamo è una vergogna

Gli esperti dell’ONU per i Diritti Umani assicurano che questo centro penitenziario “avrebbe dovuto essere stato chiuso molto tempo fa”

Yisell Rodríguez Milan  www.granma.cu

Continue reading “Il carcere nella Base Navale di Guantanamo è una vergogna” »

Share Button

Base navale yankee a Guantánamo, centro di violazione dei diritti umani

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Perché il Consiglio per i Diritti Umani dell’ONU non condanna gli USA per le crescenti violazioni che commette nella base navale di Guantanamo, con i detenuti illegalmente accusati di terrorismo senza prove né processi?

Il paese che si prende il diritto di accusare e punire gli altri per presunte detenzioni arbitrarie, repressioni ed altre “violazioni” dei diritti umani, è quello che commette più azioni violente, come fanno nella loro base navale illegalmente situata a Cuba.

Continue reading “Base navale yankee a Guantánamo, centro di violazione dei diritti umani” »

Share Button

Trump, la bioetica e un affare chiamato Guantànamo (I)

di Nazanin Armanian (*); da: publico.es

18 anni dopo la sua apertura, il più infame dei “Luoghi Oscuri” e delle carceri infernali che gli USA possiedono nel mondo, è ancora aperto e Donald Trump promette di riportarlo alla sua “gloria” di un tempo e riempirlo di “cattivi soggetti”. Per questo il presidente USA ha eliminato, nel 2017, l’Ufficio dell’Inviato Speciale per la Chiusura di Guantànamo creato da Obama, e nel 2018 ha firmato un ordine esecutivo per mantenerlo aperto.

“Io ci farei qualcosa di molto peggio che il ‘sottomarino’ [l’annegamento simulato]…. Non ditemi che non funziona, la tortura funziona .. e anche se non funzionasse, se la meritano in ogni modo, per quello che ci stanno facendo” disse Trump quando era candidato, e una volta presidente nominò la coordinatrice delle sessioni di tortura in uno di questi “luoghi” statunitensi in Thailandia, la signora Gina Haspel, a capo della CIA.

Continue reading “Trump, la bioetica e un affare chiamato Guantànamo (I)” »

Share Button

Gli USA hanno fabbricato “architetti in tortura”

Psicologi assunti dalla CIA hanno creato i più barbari i metodi di martirio applicati nell’illegale base statunitense di Guantánamo

Share Button

L’uomo che vuole “salvare” Cuba

Elson Concepción Pérez www.granma.cu

In questi giorni uno dei falchi della Casa Bianca, Mike Pompeo, “ha scoperto come salvare Cuba” ed in un’intervista alla stampa ha confessato che l’amministrazione Trump “sta facendo tutto il possibile per appoggiare il popolo cubano”.

Continue reading “L’uomo che vuole “salvare” Cuba” »

Share Button

Nuovamente a Guantanamo: voci per la pace e l’abolizione delle Basi Militari

La dichiarazione del 23 febbraio come «Giorno Mondiale per la Pace e contro le Basi Militari Straniere» e ratificare l’America Latina e i Caraibi come zona di Pace sono alcuni degli obiettivi principali del VI Seminario Internazionale per la Pace e l’Abolizione delle Basi Militari Straniere che si realizzerà a Guantanamo dal 4 al 7 maggio prossimi.

Continue reading “Nuovamente a Guantanamo: voci per la pace e l’abolizione delle Basi Militari” »

Share Button

Haspel: da Guantanamo alla CIA

Mario Lombardo  www.altrenotizie.org

A dirigere almeno per un breve periodo di tempo una struttura clandestina adiacente al lager americano di Guantanamo, adibita alla tortura dei prigionieri accusati di terrorismo, potrebbe essere stata, tra il 2003 e il 2004, l’attuale controversa direttrice della CIA, Gina Haspel.

Continue reading “Haspel: da Guantanamo alla CIA” »

Share Button

Guantanamo: 17 anni dopo attende i suoi nuovi prigionieri

Roberto Montoya – https://blogs.publico.es

Le foto diffuse con orgoglio dal Pentagono dei primi prigionieri trasferiti, l’11 gennaio 2002, su aerei militari dall’Afghanistan alla prigione di Guantanamo, indignarono il mondo. Diciassette anni dopo, 40 prigionieri permangono ancora in quel campo di concentramento del XXI secolo e Trump chiede di investire decine di milioni di $ per migliorare le sue infrastrutture per ricevere nuovi ostaggi.

Continue reading “Guantanamo: 17 anni dopo attende i suoi nuovi prigionieri” »

Share Button

Contro il blocco a Cuba

Federico Mayor Zaragoza http://www.cubadebate.cu

Sempre a giudicare Cuba … La Cuba che finisce a Guantanamo. La Cuba della mancanza di libertà civili, ma dove le Dame in Bianco possono fare dichiarazioni e manifestazioni, e le telecamere riprendere scioperi della fame e la resistenza. La Cuba degli stanchi di tanta attesa e di quelli che ancora aspettano.

Continue reading “Contro il blocco a Cuba” »

Share Button

Un secolo americano di brutale conquista oltremare

 iniziò nella baia di Guantanamo

Miriam Pensack,  https://theintercept.com – 4 luglio 2018

È una testimonianza della destrezza retorica dell’establishment di Washington che ha etichettato la baia di Guantanamo come la casa dei terroristi più pericolosi al mondo. I leader USA volevano, naturalmente, riferirsi alle centinaia di persone, non statunitensi, detenute nella base negli ultimi 16 anni. Ma uno sguardo più ravvicinato alla storia di Guantanamo narra un racconto diverso: quello in cui gli USA, a partire da 120 anni fa, questo giugno, usarono l’enclave nel sud-est di Cuba per lanciare decadi e decadi di conquista terrorista all’estero.

Continue reading “Un secolo americano di brutale conquista oltremare” »

Share Button

I carcerati di Guantanamo sono un problema x gli USA

Mantenere i prigionieri nella Baia di Guantánamo costa ai contribuenti statunitensi più di 450 milioni di dollari l’anno.

Molti statunitensi ignorano che il loro paese mantiene ancora dei prigionieri nel carcere di Guanántanamo nella base illegalmente occupata dagli Stati Uniti a Cuba.

Continue reading “I carcerati di Guantanamo sono un problema x gli USA” »

Share Button