Tag Archives: giornalisti

Media e giornalisti nel mirino della sovversione contro Cuba

Il giornalista Rodolfo Romero ricorda ancora il pomeriggio del 2014, quando lui e altri blogger incontrò “qualcuno” in via G, nella capitale, che proponeva un progetto per diffondere la verità su Cuba.

L’idea è venuta a Radio NederlandWereldomroep (RNW) in spagnolo, e a prima vista sembrava una buona opportunità per una radio internazionale di dare spazio ai giovani della nazione caraibica per raccontare la vita quotidiana del paese, così distorta dai monopoli transnazionali dell’informazione.

Continue reading “Media e giornalisti nel mirino della sovversione contro Cuba” »

Share Button

Cubainformacion: schiaffoni

Schiaffi repressivi e carceri democratiche

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Il rapper catalano Pablo Hasel andrà in prigione nei prossimi giorni, dopo la sua condanna per presunta “esaltazione del terrorismo ed ingiurie contro la Corona e le istituzioni statali”. La grande stampa spagnola si divide tra la fredda informazione delle agenzie (1) e l’entusiastica giustificazione della condanna (2).

Continue reading “Cubainformacion: schiaffoni” »

Share Button

L’indipendenza de “gli ultimi a sapere”

Iroel Sánchez  https://lapupilainsomne.wordpress.com

In Full metal jacket, il film di Stanley Kubrick sul Vietnam, c’è una scena in cui l’ufficiale USA incaricato della stampa durante la guerra dà istruzione ai giornalisti su come coprire gli eventi sul campo. Non c’è spazio per il minimo errore, da come fotografare una cantante e attrice che arriverà per sollevare gli animi delle truppe, sino alla parola esatta per denominare ogni tipo di persona dalla propria parte o nemica, persino se coloro che fuggono dalla guerra debbano essere chiamati “evacuati” o “rifugiati”. I minimi dettagli sono precisati per ogni copertura e notizia. I “giornalisti incorporati” verranno chiamati, tempo dopo, nella guerra in Iraq, quelli che Kubrick ubica a Saigon.

Continue reading “L’indipendenza de “gli ultimi a sapere”” »

Share Button

Quasi 200 giornalisti uccisi dal COVID-19, nessuno a Cuba

Più di 270 giornalisti cubani dei mezzi nazionali e territoriali sono nelle zone rosse per riportare sulla lotta cubana contro la COVID-19.

Un gruppo di studenti di giornalismo ha lavorato come volontari in centri di isolamento ed ospedali in differenti province, appoggiando in lavori diversi e lasciando testimonianze di quell’esperienza in vari mass media.

Continue reading “Quasi 200 giornalisti uccisi dal COVID-19, nessuno a Cuba” »

Share Button

Reporter Senza Frontiere, ma con padroni

Reporter Senza Frontiere (RSF) ha un padrone e non ha frontiere quando si tratta di ricevere denaro dalle transnazionali, dagli oligopoli, dai ricchi di questo mondo

Raúl Antonio Capote  www.granma.cu

Il cameraman dell’agenzia di stampa cubana Prensa Latina in Cile, Damián Trujillo, è stato arrestato, domenica scorsa, dai carabinieri nella capitale di quel paese, mentre esercitava la sua professione. Il giornalista stava coprendo una pacifica protesta in piazza La dignidad.

Continue reading “Reporter Senza Frontiere, ma con padroni” »

Share Button

L’impegnativo scenario del giornalismo cubano

La mia pagina facebook mi ricorda ciò che ho pubblicato un anno fa, dalle sessioni del Congresso dell’UPEC (Unione dei Giornalisti di Cuba). L’immagine mi ha fatto pensare a come era allora e a come è adesso il giornalismo cubano, a soli dodici mesi di distanza.

Continue reading “L’impegnativo scenario del giornalismo cubano” »

Share Button

Cubainformacion: urge intervento mediatico


Venezuela: urge un intervento in questo modello di stampa menzognero e selettivo

José Manzaneda, coordinatore di Cubainformacion

Siamo colpiti dalle notizie sulla mancanza di medicine in Venezuela, per colpa -ci dicono- del governo di Maduro (1). Ma sul rapporto del Centro di Ricerca Politica ed Economica, prestigiosa fondazione indipendente USA, che indica le sanzioni come causa della morte di 40 mila persone in Venezuela, la censura è totale (2).

Continue reading “Cubainformacion: urge intervento mediatico” »

Share Button

Per unire e amare dalla verità

Il 14 marzo Cuba commemora il 126º anniversario della fondazione del giornale  Patria, di José Martí. Giorno della Stampa Cubana.

/Perchè il giusto sogno di dare notizie con la chiarezza dell’impegno  ci accompagna alla distanza di 126 anni, i giornalisti vedono in Patria un sostegno di etica e d’amore. Ogni giorno gli uomini e le donne della stampa cubana si alzano con l’Isola per tutti i tempi e mettono nella loro opera rivoluzionaria e conseguente l’impeto febbrile e la riflessione tenace che vestirono quel giornale precursore fondato da  José Martí, che nacque un 14 marzo per sempre e per unire …

Continue reading “Per unire e amare dalla verità” »

Share Button

Venezuela: giornalisti fermati e propaganda

di Geraldina Colotti*

Provate a entrare in un carcere italiano senza autorizzazione del Ministero di Giustizia. In caso riusciate a ottenerla, dovrete lasciare in custodia tutti gli oggetti non consentiti (praticamente potrete portare solo i vestiti, dopo essere stati accuratamente perquisiti…). Se siete giornalisti, avrete bisogno di un permesso specifico, soprattutto per far entrare apparecchi fotografici e microfoni.

Continue reading “Venezuela: giornalisti fermati e propaganda” »

Share Button

I giornalisti messicani protestano contro i crimini

I comunicatori messicani hanno realizzato una protesta in questa capitale per condannare gli omicidi contro il loro sindacato, che lunedì 15 ha perso in forma violenta il giornalista Javier Valdéz.

Reporter, fotografi, cameraman e vari professionisti  di differenti organizzazioni giornalistiche, hanno reclamato davanti al monumento dell’Angelo dell’Indipendenza nell’emblematico Paseo de la Reforma, la fine dell’impunità dei crimini contro il sindacato .

Continue reading “I giornalisti messicani protestano contro i crimini” »

Share Button

Che non ci mentano, il responsabile non è il narco

Angel Guerra Cabrera  https://lapupilainsomne.wordpress.com

Questa settimana il giornalismo messicano e La Jornada hanno perso uno straordinario professionista ed essere umano, Javier Valdés, corrispondente del nostro giornale in Sinaloa, crivellato di colpi alle 12 a Culiacan, a pochi passi dal Settimanale Riodoce, di cui fu co-fondatore.

Continue reading “Che non ci mentano, il responsabile non è il narco” »

Share Button

Fidel ed i giornalisti

f0012995

“Consideratemi uno di voi”, disse una volta il Comandante in Capo parlando ai giornalisti cubani, e in un’altra scrisse che con loro si sentiva in famiglia.

Continue reading “Fidel ed i giornalisti” »

Share Button

“Fanatici” vs “obiettivi”?

Mateo Grille  https://lapupilainsomne.wordpress.com

periodistas” … ripetono un luogo comune molto diffuso nei media egemonici che cerca di proiettare l’immagine di buoni giornalisti, obiettivi e seri da un lato, e giornalisti militanti dall’altro. I primi sono quelli che lavorano e ripetono sostenendo le “verità” dei media della destra; gli altri,quelli che incominciano ad essere proscritti, sono coloro che non solo non ripetono il discorso del mercato ma che lo combattono.

Continue reading ““Fanatici” vs “obiettivi”?” »

Share Button

Avvertirci dall’interno

A. Moltó Martorell  https://lapupilainsomne.wordpress.com

ist int giornalismo jose marti

L’Unione dei Giornalisti di Cuba nacque 53 anni fa, e oggi continua a rinascere sotto lo stesso segno: come risultato della volontà dei nostri giornalisti di unirsi in difesa della Rivoluzione, illuminata dall’idealità martiana e fidelista, e leale al Partito Comunista di Cuba.

Continue reading “Avvertirci dall’interno” »

Share Button

Divieti, pregiudizi e principi

Harold Cardenas e Roberto Peralo https://jovencuba.com

fuera servicioCi sono situazioni in cui si deve prendere partito, questa è una di quelle. Ieri, si è diffusa, a macchia d’olio, il divieto ai giovani giornalisti di pubblicare in determinati media stranieri. In forma verbale, senza una parola scritta, ma senza luogo a dubbi, si presenta come incompatibile partecipare alla stampa nazionale mentre si collabora con alcuni dei nuovi media. In questo, come in quasi tutto, ci sono sfumature che vale la pena affrontare.

Continue reading “Divieti, pregiudizi e principi” »

Share Button