Tag Archives: Movimento San Isidro

Come gli USA utilizzano la cultura per sovvertire il governo cubano

Andrea Puccio – www.occhisulmondo.info

“Il parco orizzontale” è un progetto finanziato dagli Stati Uniti che ha lo scopo di creare in Cuba nella società civile la convinzione che sia necessario un cambio di governo secondo la collaudata modalità dei golpe morbidi. Per questo vengono reclutati giovani artisti che con il pretesto di sviluppare arti alternative si occupano invece di veri e propri atti di sovversione. Il noto Movimento di San Isidro fa parte di questi gruppi di artisti che si dovrebbero occupare di sovvertire il governo cubano.

Share Button

Cuba, dietro il movimento San Isidro ci sono gli USA

di Andrea Puccio – occhisulmondo.info

Secondo quanto denunciato dal giornalista Umberto Lopez che da alcuni mesi si dedica attraverso le frequenze della televisione cubana a smascherare le trame sovversive di pseudo controrivoluzionari dietro la farsa del Movimento San Isidro ci sarebbero gli USA.

Continue reading “Cuba, dietro il movimento San Isidro ci sono gli USA” »

Share Button

Un tanto al chilo?

Rete Solidarietà Rivoluzione Bolivariana

La televisione cubana ha denunciato una nuova azione orchestrata da persone al servizio degli USA e diretta ai bambini del paese caraibico, con l’obiettivo di manipolarli.

La trasmissione “Noticiero Estelar”, ha raccontato che l’oppositore controrivoluzionario Luis Manuel Otero Alcántara, già conosciuto per aver simulato uno sciopero della fame nell’ambito della farsa di San Isidro e denigrato i simboli nazionali (foto), si preparava a svolgere un’attività sovversiva domenica prossima coinvolgendo in maniera ingannevole ignari bambini.

Continue reading “Un tanto al chilo?” »

Share Button

Senza vergogna

La controrivoluzione presente in Cuba continua la sua lotta al governo dell’isola inventando ogni giorno nuove iniziative che hanno lo scopo di gettare discredito sulle istituzioni colpevoli, a loro dire, di essere responsabili delle ristrettezze economiche che la popolazione subisce a causa del blocco.

Continue reading “Senza vergogna” »

Share Button

L’ideologia di Martì non può essere oltraggiata

TANTO MENO VENDUTA

Usare il significato del suo retaggio nella storia cubana e nella vita quotidiana del suo popolo, e distorcerlo, è stata una strategia vecchia quanto i desideri del vicino del nord.

 Gladys Leidys Ramos López

Continue reading “L’ideologia di Martì non può essere oltraggiata” »

Share Button

Il padre della creatura ha parlato

Se qualcuno aveva dei dubbi su chi c’è dietro il gruppo controrivoluzionario di San Isidro, e quegli “avvocati” che sono andati il 27 novembre ad appoggiarli davanti al Ministero della Cultura, ora hanno la risposta di chi è il vero padre di quella creatura, gli Stati Uniti, che sotto le vesti dell’arte, intendono formare un gruppo contro la Rivoluzione, come hanno fatto nei decenni precedenti.

Continue reading “Il padre della creatura ha parlato” »

Share Button

Vocazione mercenaria

Con i mercenari, con coloro che chiacchierano in base ai dollari che ricevono, il miglior dialogo sarà sempre l’agire sereno ma fermo. Ogni conversazione sarà possibile fintanto ci sia il rispetto, l’inclusione, l’etica e l’idea del bene collettivo

Elson Concepción Pérez www.granma.cu

Continue reading “Vocazione mercenaria” »

Share Button

Cubainformacion: quanto costa il Movimento San Isidro

Quanto costa il Movimento San Isidro?

L’importo esatto che il governo USA stanzia per operazioni segrete contro Cuba non è noto.

Ma sì le sovvenzioni per i programmi di “cambio di regime”: 500 milioni di $ dal 1996. Tra i 20 ei 45 milioni di $ all’anno.

Così si sostengono, oggi, 54 gruppi, la maggior parte di Miami, che, a loro volta, finanziano la “dissidenza interna” cubana.

Continue reading “Cubainformacion: quanto costa il Movimento San Isidro” »

Share Button

Cubainformacion: golpe di serie Z

Colpo di stato morbido di serie Z

Le invasioni USA hanno una cattiva stampa, hanno perso il loro fascino.

Ora è la volta dei “colpi di stato morbidi”. Logorare governi scomodi sino a farli cadere.

Le operazioni per mascherare una minoranza in maggioranza, amplificando le sue pretese attraverso i media e le reti sociali.

Continue reading “Cubainformacion: golpe di serie Z” »

Share Button

Guarimberos a Cuba

Cosa si nasconde dietro la nuova ‘rivolta colorata’ 

Por José Amesty R con adattamento della LINyM 

Proprio mentre nel quartiere San Isidro dell’Avana Vecchia una dozzina di persone mettevano in scena un presunto sciopero della fame, alcune di loro con comprovati vincoli con Washington, il Dipartimento di stato nordamericano annunciava lo stanziamento di circa un milione di dollari per ogni programma che si occupi di “diritti civili, politici, religiosi e del lavoro a Cuba”.

Continue reading “Guarimberos a Cuba” »

Share Button

La doppia morale del Parlamento Europeo

Arthur González https://heraldocubano.wordpress.com

Pressato dagli USA, il Parlamento Europeo (PE) adotta posizioni coincidenti con quelle del Dipartimento di Stato, contro quei paesi che mantengono la loro sovranità ed indipendenza. Cuba è un esempio di quella posizione servile.

Recentemente si è comprovato nelle dichiarazioni della belga María Arena, la presidente della sottocommissione per i diritti umani e dello spagnolo Leopoldo López Gil, che hanno chiesto una dichiarazione dell’Unione Europea (UE) per condannare Cuba, per la fabbricata repressione di un gruppuscolo controrivoluzionario, incoraggiato e finanziato con denaro yankee ed il sostegno della sua ambasciata a L’Avana.

Continue reading “La doppia morale del Parlamento Europeo” »

Share Button

Nessuno è punito x il suo modo di pensare

María Yolanda Ferrer Gómez, presidente del Comitato per le relazioni internazionali dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (ANPP), ha risposto a una dichiarazione del capo della sottocommissione per i diritti umani del Parlamento europeo.

Continue reading “Nessuno è punito x il suo modo di pensare” »

Share Button

Golpe morbido a Cuba

Rosa Miriam Elizalde  www.cubadebate.cu

L’invasione ha una pessima stampa, quei primi piani di stivali stranieri calpestando una spiaggia o un quartiere, come El Chorrillo, a Panama, che ancora non conosce il bilancio dei morti. Dopo più di un secolo di pratica implacabile, gli interventi militari USA in America Latina sono caduti nel discredito, hanno perso fascino, sono passati di moda. Ora si aggrappano ai golpe morbidi.

Continue reading “Golpe morbido a Cuba” »

Share Button

Quando è uscito dal Ministero, gli hanno ordinato un’esplosione

Poi attraendo l’attenzione dei media internazionali e guidati dalle agenzie di Washington, cercare di provocare la repressione delle forze di sicurezza con azioni violente o illegali, immagini che devono essere immediatamente proiettate attraverso la stampa come una violazione dei diritti umani, e utilizzate per giustificare qualsiasi azione contro il governo. Si realizzano così i detti «colpi blandi».

Continue reading “Quando è uscito dal Ministero, gli hanno ordinato un’esplosione” »

Share Button