Tag Archives: Juan Guaidò

Guaidò perde la battaglia dell’”intervento umanitario”

Mision Verdadhttp://aurorasito.altervista.org

Il 24 febbraio, le copertine dei giornali del mondo urlavano dell’incendio degli “aiuti umanitari” che cercavano di far entrare colla forza da Cúcuta. Immediatamente il governo venezuelano fu reso responsabile. “La comunità internazionale potrebbe vedere, con i propri occhi, come il regime usurpatore ha violato il protocollo di Ginevra, dove si dice chiaramente che distruggere aiuti umanitari è un crimine contro l’umanità”, aveva detto Juan Guaidó il giorno prima circondato dal presidente colombiano Iván Duque e dal segretario generale dell’OSA Luis Almagro.

Continue reading “Guaidò perde la battaglia dell’”intervento umanitario”” »

Share Button

Quando la destra rimane senza carte

Marco Teruggi www.cubadebate.cu

Gli USA hanno convocato, per la terza volta da gennaio, una riunione del Consiglio di Sicurezza ONU per affrontare la questione Venezuela. Il loro obiettivo, questa volta, era ottenere che Juan Guaidó fosse riconosciuto come presidente ad interim del paese. L’obiettivo è stato posto dal vicepresidente USA Mike Pence, come primo governo a prendere la parola: “è giunto il momento che le Nazioni Unite riconoscano Guaidó come legittimo presidente del Venezuela, e sieda il suo rappresentante in questo organo”.

Continue reading “Quando la destra rimane senza carte” »

Share Button

Gli USA pensano a un attacco militare al Venezuela

Max Blumenthal, The Gray Zone http://aurorasito.altervista.org

Lontano dall’opinione pubblica, il think tank Centro per gli studi strategici e internazionali (CSIS) ha ospitato un incontro di alto livello e senza precedenti per esplorare le opzioni militari statunitensi contro il Venezuela. (L’elenco completo dei partecipanti in fondo all’articolo).

Continue reading “Gli USA pensano a un attacco militare al Venezuela” »

Share Button

Trump: calci da annegato

Ángel Guerra Cabrera https://lapupilainsomne.wordpress.com

Dopo innumerevoli tentativi falliti di un colpo di stato contro il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, il governo di Trump agisce alla disperata nella lunga guerra contro la patria di Bolivar. Washington ha distorto, di nuovo, i principi fondamentali del diritto internazionale, della Carta dell’OSA e le norme interne di quello screditato organismo per far sedere un rappresentante del super burattino Juan Guaidó sulla sedia del Venezuela.

Continue reading “Trump: calci da annegato” »

Share Button

Intervista de l’AntiDiplomatico ad Alfred de Zayas

di Alessandro BIanchi e Fabrizio Verde

Come considera la risoluzione OSA sul Venezuela da un punto di vista del diritto internazionale?

Si potrebbe definire contra-legem, un’assurdità giuridica. Innanzitutto, l’OSA non ha la competenza per riconoscere i capi di Stato. Questa competenza appartiene esclusivamente al popolo venezuelano e questo non ha eletto Juan Guaidó, che non era nemmeno un candidato alla presidenza. L’articolo 233 della Costituzione venezuelana semplicemente NON si applica al caso di Guaidó.

Continue reading “Intervista de l’AntiDiplomatico ad Alfred de Zayas” »

Share Button

Sabotaggio elettrico per armare la “Contra” in Venezuela?

Bruno Sgarzini, Mision Verdad http://aurorasito.altervista.org

Il 15 gennaio, pochi giorni prima dell’auto-proclamazione, il presidente dell’Assemblea nazionale decaduta Juan Guaidó ordinava un minuto di silenzio “in onore di Óscar Pérez e dei suoi sei camerati che un anno fa furono eliminati nel massacro di El. Junquito per ordine di coloro che attualmente usurpano il potere in Venezuela”. Così, Guaidó fece di Óscar Pérez un eroe, morto in uno scontro con le forze di sicurezza, dopo aver dichiarato la rivolta contro le autorità costituzionali del Venezuela, a metà 2017.

Continue reading “Sabotaggio elettrico per armare la “Contra” in Venezuela?” »

Share Button

Cubainformacion: dall’Ambasciata cubana al Venezuela


Tagliare la luce: 2002 Ambasciata di Cuba, 2019 Venezuela

Nei giorni del golpe contro Hugo Chávez, nell’aprile del 2002, l’opposizione venezuelana -con Henrique Capriles alla testa- circondò l’Ambasciata cubana e tagliò l’acqua e la luce.

Lo stesso che  oggi fanno, con Juan Guaidó alla testa, a tutto il Venezuela.

Continue reading “Cubainformacion: dall’Ambasciata cubana al Venezuela” »

Share Button

Chi è Gustavo Tarre Briceno

http://misionverdad.com

UN BREVE PROFILO

Di Caracas, nato nel 1946, Gustavo Tarre Briceno è ricordato tra chi ha buona memoria degli ultimi anni della Quarta Repubblica come un politico che ha scalato posizioni nel vecchio Congresso sino a diventare capo parlamentare alla Camera dei Deputati del partito in cui ha militato: il Comitato di Organizzazione Politica Elettorale Indipendente, meglio noto come COPEI.

Continue reading “Chi è Gustavo Tarre Briceno” »

Share Button

Inaccettabile intromissione nei temi del Venezuela

Il Consiglio permanente dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA), riunito in sessione straordinaria presieduta dagli Stati Uniti,  ha  adottato una risoluzione che «accetta un rappresentante incaricato di uno Stato Membro che non lo ha sollecitato»,  ha denunciato il viceministro delle Relazioni Estere di Cuba, Rogelio Sierra Díaz, durante un incontro con la stampa realizzato nella Cancelleria.

Continue reading “Inaccettabile intromissione nei temi del Venezuela” »

Share Button

Fallita l’inizio della “operazione libertà

Un altro sabato di manifestazioni fa fallire l’inizio della “operazione libertà”

di Marco Teruggi (*) https://ciptagarelli.jimdo.com

Caracas si è trasformata in uno scenario di mobilitazioni di piazza da mesi. I sabati sono una data fissa dove vengono fotografate le due forze politiche in lotta nel paese: il chavismo e la destra.

Sabato 6 aprile non è stata un’eccezione sotto un cielo azzurro color dei Caraibi. La giornata era carica di domande. La principale: che forma avrebbe preso quello che la destra chiamava inizio della “operazione libertà”.

Continue reading “Fallita l’inizio della “operazione libertà” »

Share Button

Perché gli USA non considerano l’opzione militare

Mision Verdad –  http://aurorasito.altervista.org

La minaccia militare nel conflitto venezuelano si intensificò nel 2019 con l’auto-proclamazione di Juan Guaidó, la cui leadership, costruita nei corridoi della Casa Bianca e la campagna internazionale per legittimarlo come “presidente ad interim” per sintetizzare il cambio di regime nel Paese, è segnata da frequenti indicazioni dai vari emissari del governo degli Stati Uniti, tra cui il presidente Donald Trump, che “tutte le opzioni sono sul tavolo”. Tale allusione all’uso della forza militare era finora considerata un’ipotesi.

Continue reading “Perché gli USA non considerano l’opzione militare” »

Share Button

L'”effetto Guaidò” perde il fascino

Franco Vielma http://misionverdad.com

Nel divenire politico della destra venezuelana come opposizione politica, sono trascorsi anni e circostanze che hanno delineato lo stato d’animo sia della sua dirigenza che dei suoi seguaci.

Separiamo per cominciare, che direzione e seguaci dell’antichavismo non sono la stessa cosa benché lo sembrano. Questa distinzione segna posizioni chiare tra diversi settori che sono solo amalgamati mediante l’aspirazione di spostare il chavismo dal potere e dalla realtà politica venezuelana.

Continue reading “L'”effetto Guaidò” perde il fascino” »

Share Button

Novità dal Venezuela? niente di speciale, è solo guerra!

Alessandra Riccio – https://nostramerica.wordpress.com

Domenica scorsa, a “Prima Pagina”, la bella trasmissione mattutina di Radio3, un ascoltatore ha chiesto al giornalista di turno come mai non arrivassero più notizie dal Venezuela. E già, come mai? Il giornalista ha dato qualche risposta confusa in cui non mancavano le accuse a Maduro di essere un dittatore. Mancava invece la notizia: il grande sabotaggio al sistema elettrico nazionale dopo il disastro dei giorni intorno al 7 marzo, disastro finalmente riparato appena una settimana fa e adesso, il 29 aprile, di nuovo saltato a causa di un “attacco brutale, feroce e criminale”, così l’ha definito il Presidente, che ha fatto esplodere gli apparecchi di trasmissione principale. Per quest’ultimo attentato, Maduro ha accusato ancora gli Stati Uniti (“Trump non ha potuto vedere realizzata l’invasione militare e adesso ci prova con la guerra elettrica”) ma ha parlato anche di “talpe” all’interno della compagnia elettrica, di infiltrati che sostengono questa guerra scatenata dagli interessi del capitalismo.

Continue reading “Novità dal Venezuela? niente di speciale, è solo guerra!” »

Share Button

Trump non ce la fa con Maduro

Angel Guerra Cabrera www.cubadebate.cu

La grande capacità di resistenza, l’intelligenza strategica e tattica del chavismo e della sua leadership stanno già facendo storia. Risveglierà sicuramente ancor più ammirazione nei quattro punti cardinali quando la vera storia di questo eroico sforzo del popolo venezuelano contro l’impero riesca a trapassare la cortina di rifiuti dei polipi mediatici. La prova? Quasi due mesi dopo che Washington ha scatenato la più brutale, illegale ed immorale offensiva per rovesciarlo il governo del Venezuela permane saldamente nelle mani del presidente Nicolas Maduro Moros.

Continue reading “Trump non ce la fa con Maduro” »

Share Button

Cubainformacion: Maidan venezuelano?


Si approssima il Maidan venezuelano?

 

L’autoproclamato “presidente ad interim del Venezuela”, Juan Guaidó, ha fallito nel suo tentativo di provocare una diserzione di massa -o un’insurrezione golpista- nell’esercito venezuelano.

Continue reading “Cubainformacion: Maidan venezuelano?” »

Share Button